Negli ultimi anni anche nel nostro Paese si sta diffondendo l’offerta di auto a noleggio a lungo termine. Il noleggio può durare fini a 60 mesi, durante i quali il cliente paga solo una modica cifra, a copertura di tutte le spese che riguardano l’auto. All’atto pratico si tratta di un’offerta decisamente interessante, soprattutto per chi preferisce avere a disposizione un’auto sempre nuova e in perfetto stato.

All’interno del canone sono infatti comprese tutte le spese che normalmente un cliente si deve sobbarcare, che in pratica sono a carico del proprietario, quindi della società di noleggio.
La formula del noleggio a lungo termine di un'automobile, generalmente, viene utilizzata dalle aziende, che affittano un veicolo per alcuni propri dipendenti, e dai quei professionisti e lavoratori con partita Iva, che necessitano di spostamenti frequenti ed anche lunghi per motivi di lavoro. Tuttavia, negli ultimi anni, anche soggetti privati hanno cominciato ad apprezzare i vantaggi del noleggio a lungo termine, rispetto all'acquisto vero e proprio di un veicolo.

A cosa prestare attenzione quando si noleggia un’auto?

Prima di stipulare un contratto di noleggio è fondamentale considerare diversi aspetti. Per prima cosa, è bene leggere con attenzione il contratto, prestando attenzione a tutte le clausole. Ad esempio, i km percorribili: in alcuni casi, il contratto propone km illimitati (ma in genere con questa formula il canone mensile da pagare è più alto) mentre altre volte c’è un limite fissato. 

Ancora, è di fondamentale importanza controllare il contratto assicurativo. Ogni veicolo a noleggio, come già detto, deve essere coperto da assicurazione RC auto: tuttavia, il contratto di assicurazione non dipende da quello di noleggio e potrebbe essere prevista una franchigia, ovvero l’importo minimo che rimane a carico dell’assicurato in caso di sinistri stradali. L’assicurato è la compagnia di noleggio, ma potrebbe avvalersi del diritto di rivalsa sul noleggiante.

Ancora, se si ha intenzione di guidare fuori il territorio Italiano, è fondamentale accertarsi che ciò sia possibile e contattare la compagnia di noleggio in caso di dubbi.

Quali sono i requisiti per noleggiare una macchina?

Noleggiare una macchina a lungo termine è possibile solo se si rispettano determinati requisiti. Per prima cosa, è necessario essere titolari di un conto corrente, in modo da fornire alla compagnia di noleggio le coordinate bancarie per l’addebito della rata. Inoltre, bisogna mostrare la propria situazione reddituale: se si è un dipendente, è necessario presentare il contratto di lavoro, le ultime buste paga, il CUD ed il 730.

Alcune compagnie di noleggio, inoltre, impongono come requisito l’assunzione a tempo indeterminato, da almeno sei mesi. Per quanto concerne l’età, in genere le compagnie di noleggio sono concordi sul fissare l’età minima per stipulare il contratto a 21 anni (con patente conseguita da almeno un anno) e l’età massima intorno ai 70 anni.

Una piccola somma per un’auto nuova

Questa è la principale novità offerta dal noleggio auto a lungo termine. Chi decide di guidare un’auto nuova attraverso questa formula non è costretto ad acquistarla e per tutti i mesi di durata del contratto di noleggio può avere la tranquillità di sapere con certezza quanto spenderà per l’auto. Le uniche voci a suo carico sono infatti due: il canone mensile di noleggio e l’acquisto del carburante. A tutte le altre spese ci pensa la società di noleggio e stiamo parlando della manutenzione, dell’assicurazione, delle varie coperture per danni accidentali e altre problematiche, della tassa di proprietà e dell’assistenza stradale. Non per nulla il noleggio Firenze, Roma, Torino, e nella grandi città attira sempre più un maggiore numero di nuovi clienti: l’offerta è allettante, soprattutto per chi guida molto l’auto, ma anche per le aziende che necessitano di vetture sempre in perfetto stato e di un certo livello.

In particolare, inclusi nel costo mensile del noleggio a lungo termine troviamo l'assicurazione (sia RCA che incendio e furto e Kasko); poi la manutenzione ordinaria, quindi i tagliandi, e quella straordinaria, dovuta a rotture o guasti di vario genere; la tassa di proprietà. A tutto questo poi si possono associare ulteriori servizi aggiuntivi, dedicati a coloro che utilizzano il veicolo per motivi professionali, tra cui, ad esempio, la macchina sostitutiva in caso di incidenti o guasti e la sostituzione dei pneumatici. Ne sono invece esclusi i pedaggi, i parcheggi ed anche le multe.

Non serve pagare per l’auto

Questo concetto è per certi versi rivoluzionario, soprattutto nel nostro Paese, in cui in ogni famiglia sono presenti più vetture: in pratica una per ogni membro munito di patente di guida. La famiglia con un figlio maggiorenne non si troverà più a dover spendere cifre non indifferenti per l’auto del figlio. Mentre per quanto concerne il professionista, non sarà costretto a sostituire la propria auto ogni 2-3 anni. È infatti sufficiente scegliere il modello che si desidera e approfittare del noleggio a lungo termine. Per il quale si deve pagare solo un piccolo fisso mensile, che si può ulteriormente ridurre versando una cifra in acconto. Nessuna sorpresa in caso di guasto, rottura o incidente; nessuna spesa ulteriore per i tagliandi e la manutenzione ordinaria.

2_car-604019_1920_1.jpg

Difatti, i vantaggi del noleggio a lungo termine per le famiglie e per i privati in genere sono diversi. Col pagamento mensile di una cifra prestabilita, non si dovrá far fronte a spese considerevoli e magari improvvise (si pensi, ad esempio, a guasti meccanici) oppure ricordarsi i pagamenti obbligatori annuali relativi all'assicurazione del veicolo o al bollo. Ulteriori vantaggi vi sono anche per i professionisti con partita Iva, che spesso sono costretti per motivi di lavoro, come detto, ad effettuare lunghe e dispendiose trasferte.

Uno di questi vantaggi è conoscere in maniera certa i costi mensili per la mobilitá, compresi tutti nel canone mensile pattuito per il noleggio a lungo termine. Altro elemento vantaggioso è rappresentato dalla possibilitá di dedurre i costi dell'uso dell'automobile e, a seconda dell'utilizzo, poterne detrarre anche l'Iva. Poi, comunque, maggiori o minori vantaggi vi sono anche in base al tipo sia di lavoro che il professionista svolge e sia del genere di uso del mezzo da parte di questi.

Il costo mensile per il noleggio a lungo termine di un veicolo, d'altronde, parte in genere dai 150 Euro. Tale cifra tuttavia puó variare in base al tipo di automobile noleggiata, alla durata del contratto sottoscritto o al chilometraggio effettuato e anche agli accessori o servizi inclusi nell'accordo.  

E alla fin del noleggio a lungo termine?

Quando si noleggia un’auto per un breve periodo di tempo, al termine dei giorni pattuiti si riconsegna l’auto alla società di noleggio. Con la versione a lungo termine si può agire nel medesimo modo: al termine dei 24, 36 o più mesi si torna dalla società di noleggio e si consegna l’auto, terminando così il contratto. In tale occasione si potrà scegliere una nuova vettura, stipulando un nuovo contratto; questo permette di avere sempre tra le mani l’auto che si desidera, senza alcun tipo di preoccupazione o cifre elevate da sborsare. Oppure si può decidere di acquistare l’auto che si è utilizzata per vari mesi. In questo caso si pagherà il valore effettivo del mezzo a quel momento, quindi come se fosse un’auto di seconda mano.

I cinque marchi più gettonati

Una volta fatto un breve ripasso su che cos’è il noleggio auto a lungo termine, passiamo in rassegna alcuni dei marchi preferiti per questa soluzione e alternativa all’acquisto di un’auto nuova (o anche ottima alternativa al leasing). Secondo alcuni dati degli ultimi anni, ecco un elenco delle vetture più scelte dagli italiani che si apprestano ad effettuare il noleggio auto a lungo termine:

  • Fiat: è naturalmente la Fiat una delle aziende preferite da privati e aziende per la scelta dell’auto da noleggiare a lungo termine, in particolare la Fiat Panda è l’auto più richiesta del 2017 probabilmente per la sua comodità, compattezza, facilità di utilizzo e versatilità;
  • Audi: è al secondo posto in questa classifica di marchi più gettonati per il noleggio auto a lungo termine, sicuramente per l’eleganza che le vetture di questa gamma offrono e il comfort che offrono agli automobilisti che si sentono in un vero e proprio sogno una volta seduti sui sedili di queste vetture;
  • Ford: sicuramente è questo un altro marchio molto amato e assai richiesto per il noleggio auto a lungo termine, per il posto nella storia dell’automobilismo che questa azienda ha da sempre nonché per l’affidabilità che questo marchio offre ai suoi clienti. Il noleggio lungo termine Ford è un’ottima soluzione per guidare un’auto eccellente a un buon prezzo.
  • BMW: non può non esserci in questa lista dei marchi più amati questa casa automobilistica che da sempre regala pezzi di grande valore, sicurezza ed eleganza a costi sempre equilibrati rispetto ai servizi offerti;
  • Mercedes: le auto di questa gamma non potevano di certo mancare, scelta tra tutte per l’efficienza su cui non si passa oltre dei motori, oltre che per l’eleganza senza tempo osservabile anche nei più piccoli dettagli degli accessori di tutte le vetture della gamma.

La tipologia di auto e di marca prescelta per un noleggio a lungo termine dipende, anche in questo caso, da svariati elementi. Coloro che effettuano, ad esempio, viaggi lunghi ed impegnativi, optano in genere per automobili comode e di elevata cilindrata (si pensi ad una Mercedes), mentre quei soggetti che circolano in una cittá, sceglieranno un veicolo piú agile e scattante, ma soprattutto facile da parcheggiare (come ad esempio puó essere una Fiat Panda).

noleggio-a-lungo-termine.jpg

Fortunatamente, ciascuna societá di noleggio a lungo termine offre diversi marchi automobilistici e, all'interno di questi, varie tipologie di veicoli, da quelli con dimensioni e cilindrata minori a quelli di maggiore grandezza e potenza. Ed è proprio questo uno degli aspetti che hanno reso non solo molto apprezzata questa forma di noleggio di un automobile ma anche conveniente, sia per le societá interessate che per i singoli lavoratori o professionisti.  

Noleggio a lungo termine o acquisto auto nuova? Quale conviene?

Gli Italiani, sia per motivi professionali che personali, tendono ad utilizzare tantissimo l'automobile per effettuare degli spostamenti all'interno delle proprie città oppure al di fuori di esse. E tale pratica offre tantissimi vantaggi, tuttavia evidenzia anche alcuni aspetti negativi, tra cui vi sono varie tipologie di costi da sostenere, come vedremo in seguito. E se fino ad alcuni decenni fa, l'acquisto di una vettura era pressoché una decisione inevitabile e l'unica possibile, sia per privati che per le aziende (che avessero voluto avere un parco auto a disposizione), nel corso del tempo invece qualcosa è cambiato, anche da questo punto di vista.

Acquistare un’auto diventa sempre più una scelta importante da effettuare perché oltre al costo di acquisto di un’auto, nuova o usata che sia, bisogna aggiungere le spese di mantenimento, come la benzina, la manutenzione, l’assicurazione, le tasse e così via. Proprio per questo, negli ultimi anni sta andando molto forte il noleggio a lungo termine: si tratta di una strategia usata da sempre dalle aziende, per l’acquisto di una vasta quantità di veicoli. Il noleggio a lungo termine, sta prendendo largo impiego anche tra i privati.

Il noleggio è caratterizzato dal fatto che l’auto non viene comprata, ma si paga un canone mensile che evita ogni tipo di spesa extra, dunque non ci si dovrà preoccupare di manutenzione e cose simili.

Possono utilizzare questo genere di noleggio sia le aziende con partita Iva che privati forniti di codice fiscale. Per ambedue le tipologie di clientela è indispensabile dimostrare di possedere una situazione economico-finanziaria di assoluta affidabilità e sicurezza per poter accedere a tale genere di servizio. Infatti, per l'azienda è necessario presentare un documento attestante il bilancio societario annuo, mentre per il privato si ha bisogno della busta paga. Tutto questo al fine di evitare per la società di noleggio di ritrovarsi in situazioni problematiche con aziende o privati inadempienti a livello economico.

Il prezzo dell’abbonamento, logicamente, varia in base al numero di chilometri che si percorre, al numero di anni (generalmente il noleggio a lungo termine necessità di un tempo minimo di 2 anni, fino ad un massimo di 5), e dal tipo di macchina (utilitaria, sportiva, berlina, ecc…).

Sono esclusi invece dal canone mensile e quindi restano a carico del privato eventuali costi di parcheggio, di pedaggio e naturalmente eventuali multe subite. Alla fine del periodo di noleggio, il veicolo utilizzato può essere riconsegnato oppure può essere riscattato ad un prezzo (prestabilito nel contratto) dal privato o dall'azienda che ne ha usufruito. In questo modo il primo o la seconda diverranno proprietari effettivi della vettura e a cui sarà intestata successivamente.

Si può scegliere anche il noleggio a breve termine, con un contratto che va dal singolo giorno fino ad un massimo di 6 mesi, tuttavia il canone da pagare è molto alto e può venire meno la convenienza.

Il noleggio a lungo termine: cosa copre il costo dell’abbonamento?

Pagando l’abbonamento mensile, ci sono una serie di costi che sono coperti, che sono:

  • Assicurazione RCA, incluso furto e incendio (a volte è inclusa anche la kasko);
  • Bollo;
  • Assistenza post-incidente, auto sostitutiva;
  • Manutenzione ordinaria e straordinaria;
  • Sostituzione pneumatici, incluse le operazioni di convergenza ed equilibratura;
  • Soccorso e assistenza stradale;
  • Tassa di proprietà.

A questo punto, se il costo di un abbonamento copre tutte queste spese, ci si può aspettare dei costi esorbitanti. Volendo fare un primo paragone, prendiamo ad esempio la Volkswagen Golf 1.6 TDI che di listino costa 23.550 euro. Se si comprasse l’auto nuova, si dovrebbero pagare in 3 anni un’assicurazione tra i 1200 e i 2000 euro, un bollo annuale di 200 euro, 250 euro per ogni tagliando (supponiamo di farne uno all’anno), e un cambio pneumatici da 700 euro ognuno.

Il totale sarebbe di 27.000 euro, senza considerare eventuali incidenti, riparazioni e manutenzioni extra. Se l’auto viene noleggiata, invece, si versa un anticipo di 3 mila euro, per poi pagare un canone di 400 euro al mese fino al compimento del terzo anno. Sommando i canoni, viene fuori un costo di appena 17 mila euro al termine dei tre anni. È chiaro che se si punta a cambiare l’auto spesso, anzi proprio ogni 5 anni, conviene il noleggio a lungo termine, mentre se si punta tutto su un unico veicolo da possedere per 10, 15 o 20 anni, allora conviene l’acquisto.

Di conseguenza, la scelta tra le due opzioni dipende esclusivamente dall'uso che si fa della macchina (e dal chilometraggio annuale) e dalle esigenze personali o familiari. Il vantaggio del noleggio, come abbiamo visto, si basa soprattutto dalla mancanza di alcune incombenze economiche (costi di gestione, assicurazione RCA e bolli) rispetto all'acquisto vero e proprio. Quest'ultimo invece tende ad essere positivo quando si prevede di mantenere la stessa automobile per un tempo medio-lungo di anni e non si vuole cambiarla periodicamente.

Quando conviene optare per il noleggio a lungo termine

Sono tantissimi i privati che stanno optando per questo tipo di soluzione. I vantaggi, in effetti, sono davanti agli occhi di tutti e non sono legati, come si pensava un tempo, unicamente agli sgravi fiscali, evitando di considerare il nlt una soluzione esclusiva per i professionisti con partita Iva piuttosto che per le aziende.

Tra i diversi punti di forza del noleggio a lungo termine troviamo senz’altro il fatto che buona parte delle compagnie che si occupano dell’autonoleggio mettono in conto un anticipo economico inesistente. Il vantaggio è quello di poter provvedere direttamente al pagamento dell’esborso fisso mensile, senza la necessità di doversi far carico anche di altre tasse aggiuntive.

Il contratto di noleggio a lungo termine si caratterizza per avere carattere di flessibilità e la durata può variare tra un minimo di 36 e un limite massimo di 48 mesi. Nel caso in cui l’accordo con la società che si occupa del noleggio dovesse subire delle modifiche dopo un certo intervallo di tempo, ecco che sarà proprio compito dell’azienda effettuare una sorta di ricalcolo del canone legato all’arco temporale d’uso effettivo della vettura, senza dover prevedere altre spese in più. Il costo fisso del canone mensile è un aspetto decisamente vantaggioso soprattutto per tutti coloro che hanno intenzione di programmare le spese e non vogliono avere brutte sorprese.

I vantaggi del noleggio a lungo termine risultano quindi molteplici per diverse tipologie di soggetti. Per un lavoratore o professionista con partita Iva, ad esempio, si ha la convenienza di avere un veicolo sempre nuovo, funzionale alle proprie esigenze di lavoro e ai frequenti spostamenti a breve, medio e lungo raggio. Inoltre, per tali soggetti si ha molte volte la possibilitá di dedurre i costi dell'uso del veicolo. Naturalmente i vantaggi, in questo caso, possono essere maggiori o minori, anche in base al tipo di uso che si fa della vettura noleggiata.

Per quanto riguarda invece un semplice privato o una famiglia, gli aspetti favorevoli del noleggio a lungo termine si basano soprattutto sull'opportunitá di avere una macchina disponibile a fronte del pagamento di una cifra prestabilita mensile, senza doverne sopportare alcune spese considerevoli per il mantenimento oppure in caso di guasti improvvisi. Altro vantaggio, sia pur di minore importanza ma essenziale per gli automobilisti "distratti", è rappresentato dal non doversi annotare tutte le scadenze annuali relative al pagamento dell'assicurazione.    

Quanto costa il noleggio a lungo termine delle auto usate

Il noleggio a lungo termine invece consente di ottenere tanti servizi attraverso il pagamento di un unico canone mensile senza pensieri. Un canone che però può ridursi nel caso il privato decida di optare per il noleggio a lungo termine auto usate, una formula che consente di risparmiare enormemente sul costo della propria auto.

Solitamente infatti il noleggio a lungo termine può essere deducibile con dichiarazione nel modello 730 da parte delle partite IVA in misura variabile. Coloro infatti che fanno dell'automezzo aziendale, il primo mezzo di locomozione, possono dedurre anche il 100% del costo complessivo, coloro che invece non usano l'auto come mezzo di locomozione principale possono detrarre dal 20 al 40%.

Il noleggio di un'auto usata solitamente può costare quanto la rata mensile di una macchina acquistata, vale a dire a partire da 200 euro, ma il noleggio a lungo termine delle auto usate invece consente di risparmiare anche il 20% rispetto al canone ordinario.

Le promozioni per i privati che decidono di optare per il noleggio a lungo termine delle auto usate possono essere per tutte le tasche, inoltre le offerte possono essere personalizzate in base ai servizi di cui si necessita.

Ad esempio è possibile scegliere un servizio basic, in grado di offrire veicoli usati a noleggio con la massima convenienza e flessibilità ma con tutti i vantaggi del noleggio a lungo termine, oppure un servizio top che consente di ottenere i vantaggi del noleggio a lungo termine con auto usate, ma simili a quelle nuove, comprensive di assicurazione full kasko e guida senza pensieri. Eppure è la formula long run a consentire di noleggiare un’auto senza limiti chilometrici, con tutti i vantaggi del noleggio a lungo termine.

Sulle auto usate è possibile ottenere anche una flessibilità contrattuale a seconda che si voglia limitare gli interventi di manutenzione, oppure il chilometraggio. Un'altra variabile che incide sul canone mensile è indubbiamente la durata delle mensilità previste dal contratto di noleggio.

Il beneficio più apprezzato da parte degli utenti che si sono serviti di questo servizio è indubbiamente la possibilità di ottenere delle auto di ultimo modello, con il canone mensile più basso rispetto alle auto nuove.

Autore: Enrico Mainero LinkedIn
Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).