In un periodo di difficoltà economica il mercato delle auto nuove continua a far registrare continui cali e riduzioni dei volumi, senza far vedere nel breve periodo una possibilità di ripresa. Di contro dall’altra parte il mercato dell’usato continua a reggere, con passaggi di proprietà che tengono molto di più il passo rispetto alle nuove immatricolazioni di vetture.

Se da una parte sono numerosi coloro che si rivolgono al mercato dell’usato per acquistare un’auto, dall’altro c’è il lato dell’offerta del settore, ovvero chi ha deciso di vendere la propria auto, spesso per acquistarne un’altra. L’ago della bilancia che consente di mettere sullo stesso piano di contrattazione chi vende e chi compra è la valutazione auto usate. Al di là delle opinioni soggettive di acquirente e venditore l’auto in questione viene valutata fino ad arrivare ad una quotazione del prezzo.

Come valutare l'auto su auto.trovit usate

Ci sono diverse modalità per la valutazione di una vettura usata e la variabilità è data solitamente dalle caratteristiche dell’auto che vengono prese in considerazione al fine di ottenere una quotazione dell’auto. Solitamente la gran parte delle valutazioni delle automobili usate si basa su informazioni derivanti da ricerche di mercato che si incentrano sulla marca e sul modello dell’auto in questione.

Diversi sono i parametri dell’auto che vengono utilizzati, tra questi i principali sono l’anno di immatricolazione, il tipo di carburante ed il chilometraggio.

Come trovare occasioni per Auto Usate: rivolgetevi a Trovit Auto Usate

Sebbene una macchina di seconda mano possa essere trovata in diversi modi non ne esiste uno migliore: il rivenditore più autorevole ( prova www.trovit.it) o l'amico che la dà in vendita potrebbero non essere a conoscenza di piccole usure che col tempo potrebbero causare svariati problemi.

Al compratore accorto non resta quindi che fare una verifica dei trascorsi del mezzo e un giro di prova che ne testi le prestazioni. I veicoli usati possono essere trovate nei concessionari, nei rivenditori specializzati o dai privati; ognuna di queste vie ha i suoi punti di forza e le sue debolezze.

Ad ogni modo, acquistare una vettura di seconda mano non è un’impresa esente da imprevisti: vedremo infatti, in questa breve guida, come muoversi in una giungla di offerte e come trarre il maggiore guadagno minimizzando i rischi.

Le macchine di seconda mano

Negli ultimi anni, comprare è diventato vantaggioso per diversi motivi: innanzitutto, l'aumento delle macchine in circolazione, unito ad un incremento di produzione di modelli sempre nuovi, hanno immesso nel mercato moltissime auto usate. Inoltre, il progresso tecnologico ha permesso l'allungamento della vita media di un veicolo, che in questo modo può essere messo in vendita più facilmente.

La vendita di auto usate

La conseguenza principale di questo sviluppo è stata quella di portare i concessionari ad accettare, in permuta dal cliente, le auto usate: questo ha generato dunque un incremento del settore della vendita di seconda mano, proprio a causa dell'aumento nei concessionari di giacenza di automobili ancora in ottime condizioni di funzionamento.

Ecco che a questo punto i concessionari e tutti i rivenditori di automobili hanno portato avanti forti iniziative volte a dare il via a campagne di vendita di automobili usate, comprensive di tutte le garanzie.

Consigli per la compravendita auto

Per comprare un'autovettura nuova spesso bisogna ricorrere alla richiesta di un finanziamento, che negli ultimi tempi però, le società finanziarie, rilasciano richiedendo maggiori garanzie rispetto al passato.
L'acquisto invece di un'auto usata permette di avere un automobile accessoriata ad un buon prezzo. E' importante sapere che il valore dell'auto varia in base alle sue condizioni generali, all'anno in cui è stata immatricolata, se si tratta di un mezzo alimentato a benzina, diesel, metano o gpl. Acquistando con società serie come Trovit auto queste informazioni vi verranno sunito fornite.

Caratteristiche degli annunci gratuiti delle auto

Esistono numerosi siti internet come Permute.it dove è possibile pubblicare gli annunci gratuiti delle auto e trovare la vettura dei propri sogni. Quando si desidera inserire un annuncio di vendita è importante descrivere in modo dettagliato ed onesto le condizioni generali del mezzo, sia riferite alla carrozzeria, sia in merito al motore o ad eventuali problemi tecnici di funzionamento e alla tappezzeria ecc.

E' importante anche pubblicare una foto della macchina, in modo che chi legge l'annuncio possa vedere di cosa si tratta. Secondo degli studi di mercato è emerso che un annuncio di vendita corredato di una foto è consultato mediamente sette volte in più rispetto ad uno in cui l'immagine non è stata pubblicata. Un'altra soluzione per ottenere un auto diversa da quella che si possiede è la permuta, vale a dire lo scambio di una macchina con un altra.

La permuta può essere considerata il riutilizzo del baratto, la prima forma di scambio per eccellenza usata dai nostri antenati, che permette di avere ciò di cui si necessita a costo zero, vale a dire senza spendere denaro. E’importante sapere che la permuta è considerata un contratto a tutti gli effetti tra due parti interessate ed è legiferata nel Codice Civile. Nel caso in cui due soggetti decidano di ricorrere alla permuta auto ma una delle due vetture ha un valore economico superiore rispetto all'altra, lo scambio può avvenire ugualmente, a patto che chi riceve l'auto più costosa, versi all'altro la differenza.

Scegliere l'auto

L'atteggiamento giusto per affrontare l'acquisto è sicuramente quello di munirsi di tanta pazienza. Innanzitutto bisogna conoscere le proprie esigenze reali e avere in mente chiaramente di che tipo di automobile si ha bisogno: berlina? Monovolume, station wagon o cabrio? Un altro punto da considerare è la spesa: a quanto ammonta il nostro budget al momento dell'acquisto?

In circolazione ci sono ancora numerose vetture che possono essere prede appetibili nel mercato. Ma è bene considerare anche l'opzione di rivolgersi privati piuttosto che ad autosaloni che forniscono maggiore garanzia. Questo non assicura che il veicolo sia poi immune da difetti, ma comunque l'autosalone è sempre una via più sicura, anche se sicuramente meno economica del privato.

Un altro vantaggio dell'acquisto al mercato dell'usato è che spesso non si trovano solamente in giro automobili datate, ma anche automobili abbastanza nuove, dai 9 ai 24 mesi, che magari hanno circolato poco o sono state utilizzate solo per rappresentanza.

In questo caso gli affari sono all'ordine del giorno. Se poi si capisce che il venditore ha reale bisogno di vendere, tirando sul prezzo si riesce ad ottenere un grande affare.

Acquistare in concessionari

Le garanzie dell'acquisto da concessionari sono svariate: innanzitutto, le automobili ritirate dai concessionari vengono sottoposte a notevoli misure di verifica e controllo, nonché a revisioni accurate prima di essere messe in vendita.

Ulteriore garanzia è stabilita poi per legge: una norma entrata in vigore il 23 marzo 2002, infatti, rende obbligatoria la garanzia di un anno dalla consegna, per tutte le vetture usate che vengano acquistate presso concessionari, autosaloni e commercianti d'auto.

Se si verifica un danno strutturale durante questo periodo, il rivenditore di automobile usata dovrà provvedere a tutte le riparazioni del caso senza che il cliente metta ulteriori soldi.

Se dopo l'acquisto presso il concessionario si presenta, entro l'anno di garanzia, un danno strutturale di natura molto grave, si dovrà prendere in considerazione anche la sostituzione della vettura stessa in maniera totalmente gratuita. Uno dei concessionari di auto nuove e usate più quotato nel milanese è Fratelli Cozzi (http://www.fratellicozzi.it/) 

Acquisto da privati

Acquistare un'auto da un privato viene considerata un'opzione carica di insidie. Spesso le difficoltà principali derivano dal passaparola ricevuto tramite amici o parenti che si sono trovati in difficoltà dopo aver acquistato un mezzo usato. Eppure, problemi relativi alla meccanica o a determinati componenti dell'automobile non si riscontrano solo in auto usate ma anche dopo aver acquistato auto nuove.

Attenzione alle insidie

E' chiaro che nel caso di acquisto di un'automobile usata da un soggetto privato, va posta molta più attenzione rispetto a quando ci si rivolge ad un concessionario di auto usate. Infatti, con la pazienza del caso, è bene non soffermarsi solamente nella visione generica del tipo e dello stato dell'autovettura.

Se infatti il veicolo può sembrare decente dal punto di vista della carrozzeria e della meccanica, potrebbero esserci problemi legati ai vari documenti che la accompagnano.

Fra i privati, infatti, c'è il rischio di incorrere in automobili di dubbia provenienza, o che provengono da mercati illeciti, quali ad esempio il riciclo di auto rubate oppure il loro utilizzo per operazioni criminali.

Verificare la documentazione

E' bene dunque verificare la bontà della documentazione: il libretto di circolazione ed il certificato di proprietà. La documentazione dell'automobile usata dunque deve dimostrare che la targa, il numero di telaio e quello del motore siano gli stessi riportati nel libretto.

Recentemente, il Ministero dell'Interno ha varato un sistema che permette, collegandosi al sito di riferimento del Ministero, di verificare l'affidabilità del numero di telaio o di targa di un veicolo che si sta visionando.

Se si vuole comprovare la validità dei un veicolo in maniera istantanea, è possibile mandare un SMS ad un numero della Polizia di Stato che restituisce il dato richiesto in poco tempo.

Acquisto auto aziendali

Le auto aziendali, anche dette company car, sono dei veicoli acquistati dalle aziende al fine di essere utilizzate dai propri dipendenti o dirigenti, come benefit, o come auto sostitutive per sostenere i clienti in caso di guasto al proprio veicolo o sinistro.

Elementi da considerare prima dell'acquisto

L’utilizzo delle auto aziendali è quindi interno all’impresa; sono da considerarsi dei veicoli di servizio.
Spesso anche i veicoli dimostrativi, utilizzati negli eventi, sono da considerare auto aziendali utilizzate anche per le prove su strada della clientela. Questo tipo di automobili, legano le imprese al mondo dei motori attraverso diverse formule: noleggio a breve o a lungo termine, leasing, franchising. Tali auto formano quello che in gergo viene chiamato flotta aziendale o parco auto aziendale, cioè l’insieme dei veicoli assoggettati a particolari norme relative alla: definizione giuridica, gestione dei ricambi, riparazioni, Iva, ecc..

Le caratteristiche:

  • età del veicolo,
  • data di immatricolazione,
  • percorrenza in km,
  • effettivo utilizzo,
  • stato del veicolo, (meccanica e carrozzeria)
  • prezzo.

In linea generale, le auto aziendali “dimostrative” non dovrebbero essere immatricolate da più di un anno e spesso sono dei veicoli full optional.

Trovit auto: il motore di ricerca auto usate

Trovit auto è un nuovo motore di ricerca in grado di trovare le offerte più vantaggiose riguardo la vendita di auto usate ma in ottime condizioni in rete. Trovit Auto è una sorta di catalogo online, dove è possibile trovare l’auto dei vostri sogni. La grafica con la quale è stato creato il sito è molto semplice, quindi aiuta chi lo visita a trovare facilmente le informazioni che desidera. All’interno di Trovit Auto sono presenti circa 1.374.016 annunci di automobili usate in vendita.

Come trovare gli annunci su Trovit auto

unnamed

Come abbiamo già detto, la grafica con la quale è strutturato il sito è veramente semplice, infatti, in homepage basta cliccare sul simbolo dell’auto e scrivere successivamente all’interno della barra di ricerca il nome dell’auto o la marca. All’interno della pagina che si aprirà, compariranno diversi annunci di vendita di auto usate, nella parte laterale sinistra della pagina è presente un filtro che permette di ricercare l’auto in base a criteri più specifici, ad esempio la cilindrata, l’anno di immatricolazione ecc. E’ importante sapere che chi visita Trovit auto può decidere di leggere gli annunci più recenti, addirittura quelli inseriti nello stesso giorno oppure quelli della scorsa settimana.

All’interno di Trovit auto le pagine che contengono annunci pubblicati da più di una settimana, non compaiono, per evitare che il sito diventi lento a livello di velocità di ricerca. Su Trovit auto è possibile leggere annunci di vendita di auto usate GPL, diesel, a benzina e a metano. Il costo dell’auto in vendita parte generalmente da 300 euro fino a 35.000 euro, molto incisivo sul costo della vettura è l’anno di immatricolazione.

All’interno di Trovit auto sono presenti annunci di vendita di automobili usate immatricolate dal 1950 ad oggi. La ricerca dell’auto può essere ulteriormente semplificata inserendo le informazioni relative al numero delle porte che si desiderano, ai chilometri percorsi e ovviamente alla marca e al modello.

All’interno del motore di ricerca Trovit auto è possibile trovare annunci di vendita di vetture usate che si trovano in tutta Italia, anche la locazione del proprietario dell’auto incide sul prezzo, perché al prezzo di vendita dell’auto vanno aggiunte le eventuali spese di spedizione.

Fortunatamente all’interno del sito è possibile cercare l’auto dei propri sogni anche per città e provincia, ad esempio cercando annunci Renault Clio Roma. E’ importante sapere che inoltre Trovit auto permette di poter trovare gli annunci più convenienti in un formato consultabile anche dal proprio cellulare.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Altri articoli che potrebbero interessarti

Motorizzazione di Venezia: tutte le informazioni per le tue pratiche auto

Motorizzazione di Venezia

Presso la motorizzazione civile di Venezia è possibile richiedere le informazioni per la presentazione di tutte le pratiche relative alla patente e ai veicoli in genere, nonchè la consultazione delle normative inerenti.