Il passaggio di proprietà è la registrazione presso l’ufficio dell’Aci del Pubblico Registro Automobilistico, che deve essere fatta quando si acquista una macchina usata. L’ufficio dell’Aci ha il compito di rilasciare un certificato di proprietà sul quale compaiono i dati del nuovo proprietario del veicolo e inoltre solleciterà l’ufficio provinciale della Motorizzazione ad aggiornare in maniera tempestiva anche le informazioni personali che sono contenute nella carta di circolazione dell’auto.

E’ importante sapere che coloro che hanno in regola i documenti del passaggio di proprietà e che non modificano i dati personali del proprietario del veicolo sulla carta di circolazione, sono soggetti al pagamento di pesanti multe e possono subire anche il ritiro della patente di guida. E’ di fondamentale importanza sapere che se la firma del venditore del veicolo sull’atto di vendita è autenticata allo Sportello telematico dell’Automobilista, è necessario richiedere immediatamente il passaggio di proprietà dell’automobile.

Documenti necessari per fare il passaggio di proprietà

La richiesta può essere inoltrata dal nuovo proprietario dell’auto o da una persona da esso delegata, è necessario recarsi a uno Sportello Telematico dell’Automobile con il certificato del precedente proprietario del veicolo. Di seguito sono illustrati i documenti necessari per richiedere il passaggio di proprietà.

  • Atto di vendita, che può essere una dichiarazione unilaterale di vendita, con apposta sul retro del documento la firma autenticata del venditore in bollo, oppure un atto di vendita in bollo compilato in forma bilaterale, con le firme autenticate del compratore e del venditore. Infine l’atto di vendita può anche essere un atto pubblico o sentenza in bollo.
  • Nota di presentazione al Pubblico Registro Automobilistico, sulla quale compare il codice fiscale del compratore.
  • Carta di circolazione in formato originale e copia.
  • Modulo TT2119 che richiede l’aggiornamento della carta di circolazione del veicolo. Questo modulo si può trovare gratuitamente presso gli uffici della motorizzazione civile e dell’Aci.
  • Fotocopia di un valido documento di riconoscimento dell’acquirente, ad esempio la carta d’identità. Nel caso in cui il documento sia scritto in lingua straniera, è obbligatorio allegare una traduzione in lingua italiana.
  • Nel caso in cui l’acquirente del veicolo è una persona giuridica, ad esempio una società, è necessario presentare una dichiarazione sostitutiva redatta dal legale rappresentante la società, che attesta la sede della persona giuridica.

Per quanto riguarda invece i costi, consegnando tutta la documentazione si pagheranno di media 101 euro, che risultano essere la somma dell’aggiornamento del libretto (16 euro), la marca da bollo (16 euro), la trascrizione al Pubblico Registro Automobilistico (32 euro), tassa per l’ACI (26 euro) e i diritti alla motorizzazione e alla segreteria (circa 10 euro). Nelle grandi città invece il discorso cambia perchè si paga molto di più: al primo posto c’è Milano con 210 euro, seguita da Firenze con 197 euro. Chiudono il podio Bologna e Roma, che pagano per il passaggio 180 euro di media. La meno cara tra le grandi metropoli è Napoli, dove si pagano 140 euro circa.

Attenzioni alle truffe sulle falsi passaggi di proprietà

Il settore automobilistico è pieno di falsi venditori o falsi agenti assicurativi ma il ramo delle frodi interessa anche l’argomento dei passaggi di proprietà. E’ cronaca recente infatti la denuncia di due persone che avevano falsificato i documenti in un settore che troppo spesso è interessato da truffe. In alcune province, infatti, vengono scoperti periodicamente polizze Rc Auto false, il che provoca un gravissimo danno ai conducenti onesti che neanche sarebbero pagati qualora avessero un incidente con questi mezzi. Addirittura si è arrivati al furto di carte di circolazione in alcune Motorizzazioni. Un escalation di frodi che tengono in allerta chi si occupa di assicurazioni e Rc Auto.

Ricordiamo infatti che circolare senza assicurazione comporta il sequestro del veicolo oltre a una multa pesante e in questo caso si diventa un rischio per chi ha invece normale copertura assicurativa. Un fenomeno, questo, che interessa soprattutto il Sud, dove la Rc Auto è più alta. Anche questo è un aspetto da valutare a 360 gradi perchè le stesse macchine con stessa cilindrata hanno prezzi diversi di Rc Auto in base alla provincia di residenza.

La differenza è sostanziale, visto che si parla del doppio se non il triplo in più. Ecco quindi che si affaccia un altro escamotage pensato dagli italiani, che cambiano la residenza per pagare meno di Rc Auto. Molte auto infatti sono state trovate intestate a persone residenti sulla carta in Valle d’Aosta (dove si paga di meno) ma che in realtà abitano in tutte altre zone. Ecco perchè bisogna prestare sempre molta attenzione quando ci si trova in mezzo a queste pratiche auto



Potrebbe interessarti

Scegliere l’auto: meglio nuova o usata?

Decidere di scegliere un’auto nuova o una usata sono entrambe decisioni che dipendono dalle intenzioni della persona in base alle proprie particolari esigenze. Da quanto si capisce dalle ricerche in merito, gli italiani negli ultimi anni preferiscono sempre di più le vetture di seconda mano.

Leggi tutto...

Acquisto di auto con la legge 104: tutte le agevolazioni

L’esistenza delle persone affette da handicap è faticosa e costosa, considerato che necessita di ausili ortopedici e del supporto di persone e strumenti disponibili a titolo oneroso. Lo Stato prevede agevolazioni, detrazioni ed esenzioni fiscali per questi soggetti, anche nel caso dell’acquisto auto disabiliLe persone con handicap che possono usufruire delle agevolazioni sono:

Leggi tutto...

Club Alfa Italia: come aderire

Il Club Alfa Italia è un luogo, concreto e virtuale allo stesso tempo, in qui tutti gli appassionati di Alfa Romeo possono ritrovarsi per scambiarsi idee ed organizzare incontri; è nato abbastanza recentemente, nel 2003, come punto di riferimento sul web per gli amanti di questa autovettura.

Leggi tutto...

Auto per disabili usate

Le auto per disabili sono veicoli adibiti al trasporto di persone che possono avere gravi handicap fisici e psichici; si tratta di automobili realizzate con particolari allestimenti ed optional che facilitino il trasporto dei disabili: munite di pedane per sollevare le carrozzine o altri congegni in grado di aiutare le persone affette da particolari disturbi ed handicap a salire agevolmente in macchina e viaggiare in tranquillità

Leggi tutto...

Auto ibride in commercio: quali sono le loro caratteristiche?

Un veicolo ibrido è un mezzo di trasporto con un sistema di propulsione di tipo termico ed un motore elettrico. Oltre a questa definizione relativa al motore, una auto ibrida può essere definito dal tipo di carburante utilizzato: alcuni esempi sono il motore a benzina-gpl, oppure a benzina e metano, o ancora benzina-idrogeno. Con questo tipo di veicolo potrete ottenere delle agevolazioni sul bollo auto e potrete circolare nella fascia verde, evitando così il blocco auto imposto dal comune. Così oltre a combattere l'inquinamento delle polveri sottili, eviterete qualsiasi blocco del traffico.

Leggi tutto...

I più condivisi

Concessionari Mercedes a Milano

Coloro che desiderano acquistare una Mercedes a Milano, non possono non recarsi nel Mercedes-Benz Center in via Gottlieb Daimler 1/angolo via Gallarate 450 a Milano. Tale concessionaria rappresenta il più grande Centro di Vendita nato nel Sud Europa.

Leggi tutto...

Concessionari ufficiali Volkswagen del Veneto: i contatti

Se, per la vostra nuova auto, cercate il giusto connubio tra carattere sportivo ed eleganza ed affidabilità tedesca, il marchio Volkswagen è quello che fa per voi. Qui di seguito vi segnaliamo dei concessionari Volkswagen del Veneto a cui potete rivogelrvi per l'acquisto di un'auto nuova o usata.

Leggi tutto...

Concessionari Fiat in Emilia Romagna

Dal 2014 la storica azienda torinese ha vissuto un passaggio epocale nella propria storia: il marchio infatti si è trasformato in FCA, che nasce dalla fusione di FIAT con Chrysler con relativa quotazione alla borsa di Wall Street.

Leggi tutto...

Concessionari Peugeot a Napoli: una guida rapida

Questi elencati di seguito, sono i concessionari Peugeot di Napoli e provincia a cui potete rivolgervi sia per la vendita di auto, ma anche per l'assistenza e la rivendita di ricambi originali per la vostra Peugeot.

Leggi tutto...

Aste giudiziarie per le auto d'epoca: occasioni irripetibili in tempo di crisi

Tutti coloro che si trovano in possesso di un’auto o di una moto d’epoca godono molto spesso di una serie di agevolazioni davvero molto speciali concesse dalla legge, soprattutto per quanto concerne il tema delle polizze di responsabilità civile (che, a voler vedere, altro non sono se non le nostre RC).

Leggi tutto...

Leggi anche...

Autoscuole a Firenze: a chi rivolgersi?

Riportiamo una lista delle migliori Autoscuole di Firenze che si occupano di corsi e pratiche relative ad ogni tipo di patente. Presenti i link delle strutture e gli indirizzi. L'elenco verrà costantemente aggiornata e monitorata.

Leggi tutto...

Leggi anche...

La marmitta catalitica: a cosa serve?

Quella che comunemente definiamo marmitta catalitica, è tecnicamente chiamata convertitore catalitico. La marmitta catalitica infatti, è in soldoni un dispositivo che va ad agire sull'impianto di scarico di un motore a combustione interna, dove viene montata, e funge da catalizzatore.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Esenzione bollo auto per Disabili: la legge 104

Possono beneficiare dell'esenzione bollo auto:

  1. Non vedenti e sordomuti
  2. Persone disabili con handicap psichico o mentale titolari dell' indennità di accompagnamento
  3. Persone disabili con grave limitazione
Leggi tutto...
Go to Top