Speriamo non vi capiti mai di dovermi informare in tal senso. Significherebbe che siete degli automobilisti modello. Dei piloti sicuri e delle persone responsabili. Nel caso in cui invece vi capiti di vedervi ritirare la patente, abbiamo qui pronto un articolo che vi aiuterà a gestire al meglio la cosa.

Quando si rischia il ritiro della patente?

Nel caso in cui abbiate commesso infrazioni che non sono ritenute di particolare gravità, la patente può essere sequestrata dal personale competente (come gli agenti di polizia o carabinieri) che hanno verificato la contestuale infrazione. Di seguito alcuni delle cause ritiro della patente:

  •  Circolazione con patente non più in corso di validità (ricordate sempre di informarvi per tempo per il suo rinnovo)
  • Guida senza aver fatto gli esami relativi alla revisione nei tempi stabiliti
  • Non idoneità alla guida
  • Collocazione inesatta del carico dell'autoveicolo e mancata modifica su invito

 Sottolineiamo il fatto che la patente è poi ritirata se l'infrazione ne prevede sia la sospensione che la revoca in modo permanente. La sospensione viene autorizzata dalla Motorizzazione competente, dalle autorità giudiziarie e dal Prefetto se invece si ha a che fare con violazioni molto gravi.

La sospensione della patente

Il periodo di sospensione (che può portare lo ricordiamo anche al ritiro) può andare da 15 giorni ai 5 anni. Sottolineiamo che la sospensione avviene in caso di:

  •  Possesso di patente non compatibile con la tipologia di veicolo guidato
  • Superamento dai 40 km/h ai 60 km/h del limite di velocità imposto
  • Circolazione contromano in autostrada oppure se ci sono curve corrispondenza di curve e dossi
  • Guida sotto effetto di alcool o droghe
  • Omissione di soccorso se si investe qualcuno
  • Eccesso nei limiti di massa del veicolo condotto
  • Lesioni a carico di altri per aver commesso infrazioni al Codice stradale
  • Coinvolgimento in gare di corse clandestine
  • Guida di veicolo taxi o Noleggio con conducente senza esere in possesso delle autorizzazioni necessarie

Il nuovo Codice della Strada

Il nuovo esecutivo sta varando un nuovo Codice della Strada che per ora ha avuto il via libera da parte di un ramo del Parlamento. Sono previste modifiche al vecchio regolamento tra le quali:

  • Ergastolo della patente: è il punto più qualificante del testo che revoca la patente a vita a coloro i quali saranno accusati di omicidio colposo per colpa di un reato stradale. Andando nello specifico, la patente sarà tolta a vita qualora il conducente abbia un tasso alcolemico sopra 1.5 g/l o sia sotto effetto di sostanze stupefacenti, provocando un incidente e subisca l’accusa di omicidio colposo.
  • Omicidio stradale: sarà introdotto nel codice penale questo nuovo reato, per conducenti ubriachi o sotto effetto di sostanze stupefacenti.
  • Altre informazioni: saranno poi varate una serie di misure per aumentare i controlli, diminuire la velocità nel centro città in prossimità di scuole e ospedali, una nuova regolamentazione per le strisce blu e rosa, l’assicurazione controllata per via telematica e la possibilità di circolare in autostrada per motocicli di 120 cc.

Nuove pene più severe

Le pene sono state aumentate per quanto riguarda la revoca della patente a seguito delle tante, troppe vittime di incidenti stradali causate da persone scellerate che si mettono alla guida nelle peggiori condizioni fisiche. Ubriachi al volante o sotto effetto di stupefacenti sono persone pericolosissime non solo per se stesse ma soprattutto per gli altri veicoli, che magari si ritrovano in mezzo a un incidente mortale anche mantenendo una velocità come prescritta dal Codice della Strada. Situazioni del genere devono finire, non si possono rovinare le vita di migliaia di giovani con annesse le famiglie per pazzoidi al volante che non conoscono quali sono i pericoli di guidare in simili condizioni. Il bilancio delle vittime stradali assomiglia più a un bollettino di guerra ed è un fatto sconcertante al quale bisogna mettere necessariamente un freno.

 



Potrebbe interessarti

Vendita auto usate: meglio affidarsi ad un concessionario

Nella situazione in cui si deve sostituire la propria autovettura ci si trova, nella maggior parte dei casi, a doverne scegliere una nuova (o “meno usata” rispetto a quella che abbiamo) e a rivendere quella che stiamo utilizzando quotidianamente. 

Leggi tutto...

Aste giudiziarie auto a Torino: affari per tutte le tasche!

Le aste giudiziarie di auto a Torino permettono agli automobilisti piemontesi di coronare il sogno di acquistare “La” macchina che hanno sempre desiderato e di avere a prezzi inferiori anche di due volte rispetto alle offerte del mercato.

Leggi tutto...

Club Alfa Italia: come aderire

Il Club Alfa Italia è un luogo, concreto e virtuale allo stesso tempo, in qui tutti gli appassionati di Alfa Romeo possono ritrovarsi per scambiarsi idee ed organizzare incontri; è nato abbastanza recentemente, nel 2003, come punto di riferimento sul web per gli amanti di questa autovettura.

Leggi tutto...

Mercato delle auto usate: a maggio 2017 conferme positive

Il mercato delle auto, in questo 2017, ha attirato l'attenzione di tv e giornali in virtù degli ottimi risultati registrati nel corso del primo trimestre, soprattutto se messi a confronto con quanto rilevato solo lo scorso anno.

Leggi tutto...

Aste giudiziarie auto a Modena: un’opportunità per fare buoni affari

Non si tratta di un percorso consueto quello di pensare di partecipare ad un’asta giudiziaria per poter acquistare un’automobile o altro bene in buone condizioni e magari anche di un certo pregio; ma è pur sempre una modalità attuabile.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Concessionarie BMW a Milano: indirizzi e orari d’apertura

 

La BMW è un'azienda che produce autoveicoli di grande qualità. Venne fondata il 7 marzo del 1916 grazie alla Bayerische Flugzeug Werke, azienda che produce motori aeronautici. Molti i concessionari nella città di Milano e provincia: di seguito ne riportiamo solo alcuni dei migliori.

Leggi tutto...

Concessionarie Audi a Roma: ecco dove andare

La casa automobilistica Audi fa parte attualmente del gruppo Volkswagen, ed è presente a Roma con diverse concessionarie. Venne fondata da August Horch nel 1909.

Leggi tutto...

Concessionarie Ford a Roma: a chi rivolgersi?

La Ford possiede marchi quali Volvo, Mazda, Lincoln e Mercury. Nel 2007, è scesa al terzo posto come costruttore mondiale dopo General Motors e Toyota. Nonostante la crisi, i concessionari Ford di Roma restano comunque un punto di riferimento per chi cerca questi veicoli nella capitale.

Leggi tutto...

Il registro ASI: auto d’epoca

Quanti hanno la fortuna di possedere una moto o auto d’epoca? Quante persone non sanno che possono tutelare la propria moto auto d’epoca grazie all’ASI, ottenendo anche tante agevolazioni?

Leggi tutto...

Targhe storiche: possono essere usate per la re-immatricolazione?

È raro veder circolare vetture autenticamente storiche dotate della propria targa di origine, capita invece di vedere vetture storiche dotate di targhe moderne; questo perché la vigente normativa non permette di re-immatricolare vetture storiche con una targa in “formato” storico e coloro che se ne fanno realizzare una appositamente non possono circolare se non in luoghi privati.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Costo per la patente b: tutte le informazioni

La B richiede un’età minima di 18 anni e risulta conseguibile sostenendo una prova a quiz ed una prova di guida su un'autovettura. Abilita a condurre gli autoveicoli di massa complessiva non superiore a 3,5 tonnellate e che abbiano un numero di posti a sedere non superiori a 8 escluso il conducente.

Leggi tutto...

Leggi anche...

ACI Palermo: informazioni e contatti

L'ACI - Automobile Club Italia, è presente naturalmente anche nella città di Palermo, con una serie di uffici dove è possibile richiedere tutte le informazioni relative al mondo delle quattro ruote: dal passaggio di proprietà dell'auto, al pagamento del bollo e del superbollo.

Leggi tutto...
Go to Top