Possono beneficiare dell'esenzione bollo auto:

  1. Non vedenti e sordomuti
  2. Persone disabili con handicap psichico o mentale titolari dell' indennità di accompagnamento
  3. Persone disabili con grave limitazione

Hanno diritto anche le persone disabili, con riferimento ai seguenti veicoli:

  • Autoveicoli
  • Motocarrozzette

L'esenzione può essere richiesta sia nel caso il veicolo sia intestato alla persona disabile, sia il veicolo sia intestato ad un familiare cui il disabile è fiscalmente a carico (ovvero quando non possiede redditi superiori a Euro 2.840,51.

Procedura di richiesta esenzione

Tale richiesta va accompagnata da: alcuni documenti, che possono cambiare in base alla categoria:

  • Persone non vedenti o sordomute
  • Soggetti con handicap psichico o mentale
  • Persone disabili con ridotte o impedite capacità motorie, ma con limitazione non grave della capacità di deambulazione: fotocopia della patente di guida speciale

Esenzione del bollo auto: informazioni pratiche sulla legge 104 e sulla normativa vigente. Ecco la modulistica

Per quanto riguarda la regioneLombardia, è possibile ricevere l'esenzione parziale o permanente dal pagamento del bollo auto. Possono accedere di diritto a questo tipo di esenzione le seguenti categorie di persone residenti nella regione Lombardia:

  • La persona disabile grave (art 3, comma 3, legge 104/92);
  • La persona invalida con indennità di accompagnamento;
  • La persona disabile affetta da pluriamputazione;
  • La persona non vedente o sordomuta assoluta;

L'esenzione dalpagamento del bollo autoin Lombardia è ristretta ai veicoli con cilindrata, in caso di motore a benzina, fino a 2000 cc, mentre per i motori diesel si arriva al limite di 2800 cc. Naturalmente, per la legge 104, l'esenzione è valida sia in caso l'auto sia intestata al disabile che ad un familiare presso cui il disabile è a carico.

In caso di più veicoli di proprietà, l'esenzione è comunque valida solo ad uno di essi a scelta del titolare; è possibile passare il diritto di esenzione ad un altro automezzo solo dopo 4 anni dal primo riconoscimento valido; a meno che il veicolo non sia stato dichiarato venduto, rubato o demolito.

Domanda di esenzione. L'agenzia delle entrate ha un qualche ruolo?

Per ricevere il riconoscimento dell'esenzione dal pagamento del bollo in Lombardia, è possibile presentare una domanda entro i 90 giorni dalla data di scadenza del pagamento della tassa. Esiste un modulo apposito sul sito ACI, da ritirare presso gli uffici ACI di pertinenza o sul sito della Regione Lombardia, ma è comunque possibile presentare la domanda anche in carta semplice.

La domanda di esenzione va inviata con raccomandata RR presso le sedi della Regione Lombardia - Presidenza - Direzione Centrale Programmazione - U.O. Ragioneria - Struttura Entrate - Via F. Filzi 22 - 20124 Milano.

È possibile effettuare la consegna a mano alla sede del PRA, via Durando 38 Milano, dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 12:00, o presso i seguenti uffici Provinciali dell'ACI:

  • Delegazione di Arcore, Via Casati, 143 20043 - Arcore Tel.: 039 617240
  • Delegazione di Trezzo Adda Via Valverde, 2 20056 – Trezzo sull'Adda Tel.: 02 9092292
  • Delegazione di Vimercate Via Cremagnani, 1 20059 – Vimercate Tel.: 039 668700

In ogni caso, il costo della pratica è di circa 10 euro.

Esenzione bollo auto disabili: come fare la comunicazione

La richiesta si inoltra presso l’Ufficio Tributi della propria Regione, almeno 90 giorni prima della scadenza del termine di pagamento. La richiesta deve essere presentata personalmente o spedita mediante raccomandata con ricevuta di ritorno.

I soggetti aventi diritto all’esenzione del bollo sono divisi in 4 categorie:

  1. Disabilità con patologia che comporta ridotte o impedite capacità motorie permanenti.
  2. Disabilità con patologia che comporta grave limitazione della capacità di deambulazione
  3. Disabilità psichico o mentale.
  4. Disabilità per cecità o sordomutismo.

Alla richiesta si devono allegare determinati documenti che variano a seconda della tipologia di disabilità dichiarata. Il contribuente che ha a carico una persona disabile deve presentare anche una copia dell’ultima dichiarazione dei redditi da cui risulta che la persona disabile è a carico dell’intestatario dell’auto. L’esenzione, una volta riconosciuta, vale anche per gli anni successivi, salvo i casi in cui vengano meno le condizioni necessarie per l’esonero. Vale solo per un veicolo, nel caso il disabile possedesse più di una vettura, poiché si dovrà indicare il numero di targa di un solo veicolo nel modulo di richiesta all’atto della presentazione della documentazione. Per vedere nel dettaglio tutte le agevolazioni relative al bollo auto occorre fare riferimento allaLegge n. 449 del 27/12/1997 e successive modificazioni e integrazioni.

Documentazione da presentare necessaria a seconda della disabilità

Come si è detto per ogni disabilità è richiesta una documentazione specifica e requisiti particolari che dovranno essere controllati da una commissione medica. Di seguito i dettagli (Fonte: Regione Lazio)

1) Disabilità con patologia che comporta ridotte o impedite capacità motorie permanenti. Oltre agli adattamenti tecnici del veicolo, la documentazione da allegare per questa categoria è la seguente:

  • Copia della carta di circolazione
  • Copia della patente di guida speciale
  • Copia dei certificati:
    a) lo stato di handicap o di invalidità,
    b) l'affezione da patologia che comporta ridotte o impedite capacità motorie.
  • Copia della documentazione che attesti che il disabile è a carico dell'intestatario

2) grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni. In questi casi, il veicolo non necessita di adattamenti tecnici. La documentazione da allegare alla richiesta è la seguente:

  • Copia della carta di circolazione;

3) Disabilità mentale o psichica. La documentazione da allegare alla domanda di esenzione è costituita da:

  • Copia della carta di circolazione;
  • Copia del certificato di attribuzione dell'indennità di accompagnamento di cui alle leggi 18/80 e 508/88

4) Disabilità per cecità o sordità. In particolare, hanno diritto all’esenzione i non vedenti assoluti o ipovedenti con residuo visivo superiore a 1/10 per entrambi gli occhi e i sordomuti dalla nascita o prima dell’apprendimento della lingua parlata.
La documentazione da allegare alla domanda di esenzione è costituita da:

  • Copia della carta di circolazione;
  • Copia dei certificati:
    a) lo stato di handicap o di invalidità,
    b) l'affezione da cecità o sordomutismo;

 


Potrebbe interessarti

Il contralbero del motore: come funziona

Una delle componenti importanti del motore, ma spesso ignorata dai più, è il cosiddetto contralbero. Il contralbero, noto anche come albero di equilibratura, è una parte del motore necessaria per la riduzione delle vibrazioni del motore stesso.

Club Alfa Italia: come aderire

Il Club Alfa Italia è un luogo, concreto e virtuale allo stesso tempo, in qui tutti gli appassionati di Alfa Romeo possono ritrovarsi per scambiarsi idee ed organizzare incontri; è nato abbastanza recentemente, nel 2003, come punto di riferimento sul web per gli amanti di questa autovettura.

Ecco i fattori da valutare nell'acquisto di un'auto

Avere un’auto nuova e di proprietà è un sogno per tutti, sono però sempre di più le famiglie che sono costrette a rinunciare all’acquisto di auto nuove, oppure a dividere un’unica vettura per tutta la famiglia.

5 elementi da osservare quando si acquista un’auto usata

Scopri quali sono i 5 elementi da osservare quando si acquista un’auto usata, per non incorrere in fregature o eventuali sanzioni.

Acquisto di auto con la legge 104: tutte le agevolazioni

L’esistenza delle persone affette da handicap è faticosa e costosa, considerato che necessita di ausili ortopedici e del supporto di persone e strumenti disponibili a titolo oneroso. Lo Stato prevede agevolazioni, detrazioni ed esenzioni fiscali per questi soggetti, anche nel caso dell’acquisto auto disabiliLe persone con handicap che possono usufruire delle agevolazioni sono:

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Concessionari Peugeot del Veneto: qualche consiglio

É recente la notizia di una nuova vita in casa Pegeot. L’azienda francese che gestisce anche Citroen, ha acquistato per poco più di 1 miliardo di euro il marchio Opel, direttamente dal gruppo General Motors.

FIAT a Milano: ecco gli indirizzi di alcune concessionarie

FIAT a Milano

Ormai marchio da quasi 110 anni, la Fiat è un'azienda leader in Italia per la produzione di autoveicoli. FIAT è l'acronimo di Fabbrica Italiana Automobili Torino e rappresenta una delle maggiori aziende del nostro paese. Dal 2014, il marchio ha cambiato denominazione e sede legale, per un rivoluzionario cambio d’epoca: ora infatti si parla di FCA, acronimo di Fiat Chrysler Automobiles.

Concessionari Mercedes a Milano: indirizzi e contatti

Coloro che desiderano acquistare una Mercedes a Milano, non possono non recarsi nel Mercedes-Benz Center in via Gottlieb Daimler 1/angolo via Gallarate 450 a Milano. Tale concessionaria rappresenta il più grande Centro di Vendita nato nel Sud Europa.

Leggi anche...

Motorizzazione civile a Palermo (e in Sicilia in generale)

Il Ministero dei Trasporti si occupa del piano generale dei trasporti e della logistica e i piani di settore per i trasporti, compresi i piani urbani di mobilità, ed esprime, per quanto di competenza, il concerto sugli atti di programmazione degli interventi di competenza del Ministero delle Infrastrutture.

Leggi anche...

Come cambiano i pneumatici sulle auto elettriche o ibride

Il futuro della mobilità in città e non solo sarà green e sostenibile, con vetture totalmente nuove: come cambiano i pneumatici sulle auto elettriche o ibride? Sono anni di grandi trasformazioni nell’ambito della mobilità: è in costante aumento la diffusione di vetture ibride e elettriche, che stanno profondamente cambiando il modo di spostarsi. Veicoli di nuova concezione, tecnologie innovative, materiali un tempo inimmaginabili stanno entrando a far parte della quotidianità degli automobilisti, portando numerosi mutamenti.

Leggi anche...

ACI Napoli: informazioni e contatti

L'ACI, ovvero l’Automobile Club Italia, è da più di un secolo l’associazione di riferimento per gli automobilisti: grazie alla propria organizzazione e diffusione capillare su tutto il territorio italiano, si occupa di fornire assistenza su tutto il fronte delle quattro ruote.

Go to Top