Listino ricambi Fiat: a chi rivolgersi?

E’ chiaro che per ogni casa automobilistica vi è un apposito listino di ricambi specifici. Per restare nel made in Italy, non possiamo non citare la più grande casa automobilistica nostrana, la Fiat.

I possessori di un’automobile fiat non possono, di conseguenza, non avere quantomeno a mente un listino di ricambi fiat, indispensabili per rimettere a nuovo un automezzo. Tali pezzi sono infatti specificatamente pensati per essere adattati perfettamente ai vari modelli di automezzi prodotti dalla casa torinese. Nel caso di sinistri, dunque, o di malfunzionamenti particolari, è bene conoscere a chi rivolgersi per ottenere dei pezzi di ricambio

Utilizzi ricambi fiat

I pezzi di ricambio in quanto tali possono essere dei più svariati: sono infatti progettati per sostituire ogni componente dell’automobile. Utilizzando un listino specifico come mezzo di riferimento si possono, in tale maniera, scegliere e usare ricambi fiat per sostituire pezzi del motore, per rimediare a malfunzionamenti dell’impianto elettrico, o (perché no? In fondo sarebbe questo il primo scopo) per ripristinare anche le parti strutturali dell’automobile, e via dicendo.

E’ bene ricordare che per poter intervenire personalmente nell’ambito delle riparazioni sulla vettura, è necessario avere un minimo di perizia ed esperienza nel settore, particolarmente quando si tratta di dover sostituire elementi della macchina particolarmente complessi. Per i meccanici improvvisati dell’ultimo minuto, è bene ricordare il consiglio che invita ad astenersi da qualsiasi operazione sul veicolo, solo in base a una conoscenza parzialissima e rivolgersi a una officina specializzata.

Venditori e listini ricambi online

Il portale statunitense autoricambi.us (in lingua inglese) si rivela un formidabile compagno per le spider della fiat. Ricambifiat.Com, d’altra parte, è uno spazio web specializzato dove, grazie a un listino pressoché completo, è possibile trovare tutti i ricambi che ci occorrono per la nostra automobile fiat. Oppure, in alternativa, si può sempre fare un giro tra ebay (annunci) e subito.it, dove è possibile trovare innumerevoli privati che, nell’atto di rottamare la propria automobile, si limitano a vendere tutti i pezzi buoni ancora vendibili come ricambi.

I pezzi per la fiat Punto

“La punto non è nata in tre anni, ma è la sintesi di un secolo di lavoro”: così diceva fiero l’Avvocato Gianni Agnelli alla presentazione della Punto Serie II, nel 1999. La Fiat Punto assume un aspetto totalmente diverso dalla sua prima versione, del 1993, alla seconda: innanzitutto cambia il numero di posti, che da due diventano 4; quindi aumenta di 7 cm in lunghezza, si alza a un metro e quarantacinque centimetri d’altezza e si allarga fino a toccare i 162 cm complessivi.

I giudizi sulla Fiat Punto, che fu disegnata nella sua prima versione dal famoso Giugiaro, furono nel complesso più che positivi, tanto che nel 1995 si aggiudicò il titolo di “Auto dell’anno”. In appena poco più di un anno e mezzo di vita, la tagliò un traguardo importante arrivando a vendere più di un milione e mezzo di veicoli. Fu inoltre, last but not least, la prima utilitaria al mondo ad aggiudicarsi ben quattro stelle al famosissimo crash test EuroNCAP.

Le innumerevoli versioni

Immessa sul mercato in quattordici colori e ben trentuno versioni, tra cui la sportiva GT, la Fiat Punto è dotata di motore a trazione anteriore e di carrozzeria a due volumi. Inoltre, è sempre stato possibile scegliere, nella Fiat Punto, tra la versione a due porte o a cinque; tra tre livelli di allestimento con una cilindrata complessiva che varia dai 1100 ai 1600; tra il cambio automatico e quello manuale, tra il motore a benzina e il motore diesel.

Tutta questa specializzazione dei dettagli, unita all’immediata e colossale diffusione del modello, ha permesso sin da subito un instaurarsi non indifferente anche di un mercato più o meno “esterno” riguardanti i pezzi di ricambio.

Prezzi di riferimento

listino ricambi fiat

Vi sono, nella rete come nelle riviste specializzate, pagine e pagine riguardanti i ricambi della Fiat Punto, con veri e propri listini di ricambi dalle dimensioni pressoché infinite. Ci sono prezzi assai variabili, anche se naturalmente non raggiungono le vette delle grandi ammiraglie quali, ad esempio, Porsche, Ferrari, Lamborghini, ecc. Si passa, tuttavia, dai 24 euro circa che vengono richiesti per i ricambi dei fanalini, o delle alette parasole presenti sul parabrezza, al centinaio di euro (più o meno abbondante) che serve per ricambiare una centralina di iniezione o, peggio, un intero cofano. Un ricambio completo del motore, invece, costa circa 444 euro netti. Vuoi più, vuoi meno.

Ricambi rigenerati

Quello che non tutti sanno, invece, è che nell’eventualità di dovere addirittura sostituire il pezzo mal funzionante interessato, c’è sempre la possibilità di operare una scelta sana da un punto di vista ecologico come da quello economico: piuttosto che utilizzare ricambi nuovi di zecca, possiamo infatti interessarci e richiedere l’apporto di ricambi cosiddetti “rigenerati”.

I ricambi rigenerati non sono altro, in realtà, che ricambi usati, di seconda mano, ma ristrutturati e totalmente rimessi a nuovo, funzionanti esattamente come quelli nuovi di zecca, ma disponibili solitamente a costi decisamente inferiori.

Disponibilità per i ricambi FIAT

Motore e componenti elettriche, quindi, sono i soggetti principali di questa particolare categoria di ricambi che, probabilmente a torto, definiamo “usati”. La disponibilità è tuttavia notevolmente ristretta rispetto a quella dei ricambi nuovi di zecca, probabilmente per fattori di prezzo. Chiaro è, infatti, che sebbene per il consumatore sia il contrario, alle case produttrici rende molto di più, in termini economici, trattare ricambi nuovi da vendere a prezzi più alti anziché assoldare dei tecnici del settore per rimettere a nuovo pezzi di ricambio già usati.

Ricambi Fiat Ducato: come trovarli?

Il Fiat Ducato è un modello della casa automobilistica italiana adatto per il trasporto delle merci. Dal suo battesimo nei primi Anni Ottanta, possiamo contare tre serie con diversi restyling e allestimenti.

Come per le altre marche, chi ha bisogno di pezzi di ricambio per il proprio Fiat Ducato può rivolgersi a molti portali sul web. Uno dei primi siti a venire in mente è il grande portale di Ebay dove si possono trovare diverse tipologie di ricambio. Sul sito autoricambi-online.it è possibile effettuare una ricerca dove tutti i pezzi di ricambio, dai fari alle frecce fino ai propulsori, sono descritti in maniera dettagliata con indicato il prezzo Iva inclusa.

E’ possibile contattare in determinati orari anche un numero telefonico o inviare una mail allo staff. Infine per effettuare una ricerca completa, si può visitare anche il sito autozona.it cercando nel catalogo. Il sito è il primo in Italia nella vendita di autoricambi online e promuovono numerose offerte e sconti. E’ possibile acquistare qualsiasi tipo di prodotto e le spedizioni vengono effettuate entro 24 h dall’acquisto. Nello specifico, l’azienda vende pezzi di ricambio per decine di modelli di Ducato suddivisi per anno di produzione. Gli ordini si possono effettuare sia online sia tramite un numero telefonico.
Un altro negozio online valido dove cercare nuovi componenti è pezzidiricambio24.it. Il sito vende prodotti di alta qualità per i diversi modelli Ducato, si può effettuare la ricerca del componente ricercato inserendo il modello preciso e le proprietà del motore.

Storia dei modelli

Il Fiat Ducato nasce in sostituzione della Fiat 242 e nella prima versione fu commercializzata anche come Alfa Romeo con il nome di AR6. La prima serie, prodotta fino al 1994, si divideva in quattro tipologie: 10 (peso: 1 tonnellata), 13 (peso: 1.3 tonnellate), 14 (peso: 1.4 tonnellate) e 18 (peso: 1.8 tonnellate).

La seconda serie, che per un periodo del 1994 fu commercializzata insieme al primo modello, aveva una diversa forma di linea e presentava tre modelli anziché quattro. La seconda serie, prodotta fino al 2006, subì in seguito diversi restyling, come quello del 2002, con cambiamenti nell’estetica e nei motori (fu reso disponibile un motore a benzina da 2000 cc).

ricambi fiat ducato

Cambiarono anche le denonimazione del mezzo: Ducato 29 (2.9 tonnellate), Ducato 30 (3 tonnellate), Ducato 33 (3.3 tonnellate) e Ducato Maxi 35 (3.5 tonnellate). Infine la terza serie, l’ultima, in circolazione dal 2006, presenta novità e allestimenti nei gruppi ottici anteriori, sui motori e sul frontale. Disponibile anche in versione Maxi, con un peso a terra di 4000 Kg, per questa tipologia di mezzo è però obbligatorio il possesso della patente C per autocarri.

Il veicolo può essere utilizzato per diversi scopi, non solo per il trasporto di merci ma anche per quello di persone: sia Vigili del Fuoco che Ambulanze si sono dotate infatti di questo tipo di veicolo.

Nuova Fiat Ducato 2014

Questo modello di veicolo commerciale è il più famoso in tutto il mondo per la sua praticità e versatilità. Ad esempio, i camper sono costruiti sopra la struttura del Ducato.
Il mezzo è stato lanciato sul mercato 33 anni fa e nel tempo ha subito numerose modifiche e miglioramenti, ma non passa mai di moda.
Nel 2014 viene messa sul mercato la sesta serie con un design e meccaniche nuove e ricercate, anche se non si discosta di molto dalla versione del 2006. Dalla combinazione delle diverse varietà di scocca, motore e meccanica si ottengono circa 10.000 modelli diversi per fini commerciali, di traporto persone e basi per conversioni.
Le versioni più comuni sono il Cargo Box che permette un carico di 20 metri cubi; lo scuola bus con 22 posti e con cintura di sicurezza; ambulanza di soccorso avanzato al quale sono state aggiunte delle sospensioni che riducono le vibrazioni, adatte al trasporto dei malati, evitando loro traumi dovuti al movimento;
I progettisti hanno cercato di creare una struttura non molto complessa e facile da trattare in caso di manutenzione. Infatti, ad esempio, per ridurre i costi di riparazione, il paraurti anteriore è stato suddiviso in tre parti per essere più facile da sostituire.
Il veicolo è molto robusto e affidabile grazie al miglioramento del sistema di controllo elettronico della stabilità e l’installazione del sistema anti-ribaltamento. In più, sono stati aggiunti il sistema di riconoscimento del carico, l’Hill Holder, il sistema anti-slittamento e di assistenza alla frenata. Queste innovazioni tecnologiche lo rende molto più sicuro negli spostamenti con il vano carico. Inoltre, nonostante le dimensioni, è molto comodo da guidare grazie al sedile ergonomico e allo sterzo leggero e preciso.

Ricambi Fiat 600: tutte le opportunità

La Fiat 600 è considerata una delle icone del boom economico che investì l'Italia tra gli anni 50 e 70, tanto che è possibile trovare in tutto il mondo Club dedicati a quest'auto che è stata il sogno di un'intera generazione di automobilisti; prodotta dal '55 al '69 gli esemplari che sono arrivati ai giorni nostri sono giustamente conservati con la massima cura e mantenuti originali al 100% in ogni loro componente.

Trovare ricambi per la Fiat 600 può risultare insidioso: offerte troppo vantaggiose rischiano di risolversi in bieche imitazioni o l'affidarsi a meccanici e carrozzieri può portare a conti salatissimi; una soluzione ottimale è affidarsi a siti specializzati che offrano certificazioni di qualità del prodotto.

Storia della mitica 600

Del modello sono state proposte diverse serie che si sono succedute nel tempo:

  • I serie (Marzo 1955-Febbraio 1957) motore 633 cc, carburatore Weber 22 DRA, 21,5 CV a 4600 giri/min, velocità massima circa 90 km/h;
  • II serie: (Marzo 1957-Febbraio 1959) incrementa la potenza a 22 CV a 4600 giri/min. senza cambiare cilindrata;
  • III serie: (Marzo 1959-Settembre 1960) mantiene lo stesso livello di consumi a beneficio di un ulteriore incremento di potenza del motore, che raggiunge una velocità massima di 110 km/hi 24,5 CV a 4900 giri/min;
  • D I serie: (Settembre 1960-Aprile 1964) in linea con il trend precedente non muta i consumi ma potenzia il motore portandolo a 767 cc, 29 CV a 4800 giri/min, velocità massima circa 110 km/h;
  • D II serie: (Maggio 1964- Ottobre 1965) meccanica invaiata. In concomitanza con il lancio della 850 passaggio alle portiere con cerniere all'anteriore;
  • D III serie: ("Fanalona") (Novembre 1965- Dicembre 1969) stata venduta nel Nord Europa come Fiat 770, pur mantenendo una meccanica invariata si contraddistingue per uno stile più sobrio (vengono tolte quasi tutte le modanature) e per i proiettori maggiorati di tipo 850.

Siti specializzati in pezzi di ricambio

ricambi 600

Quando si cercano siti che trattino ricambi per la 600 non si può trascurare fiat500ricambi.it, sito interamente dedicato ai pezzi delle serie 500, 127 e 600 dove trovare non solo le parti necessarie a mantenere il mezzo funzionante ma anche quegli accessori ”in più”come tappetini e imbottiture che rendono il mezzo un vero e proprio pezzo di storia.

Poiché con il tempo è divenuta un auto storica è possibile consultare i siti specializzati in pezzi d'epoca per trovare tutte i ricambioriginali: ricambidepoca.it, ricambiepoca.it (c'è una”d”in meno!), epocaricambi.xoom.it sono solo alcuni tra i tanti.



Articolo aggiornato il

Ultimi aggiornamenti

Contatti

Per contattare la redazione del sito Auto scrivere all'indirizzo email enr.mainero@gmail.com

 

Tutto sui ricambi





 
ElaMedia Group SRLS Partita IVA: 12238581008 - Tel.06/99922584
www.autoyes.info di Enrico Mainero - email enr.mainero@gmail.com -