La motorizzazione civile di Firenze è il punto strategico per tutti quelli coloro che desiderano avere delle informazioni sui servizi offerti in questa materia, come pratiche, revisioni, rilascio certificati, collaudi, ritiro patenti e molto altro.

Orari e informazioni Motorizzazione di Firenze

La motorizzazione di Firenze si trova in Via S. Croce dell'Osmannoro 8/10, a Sesto San Fiorentino ed è raggiungibile con i mezzi pubblici dalla Stazione di S. Maria Novella con le linee 29 e 30 mentre in auto da Firenze si deve percorrere Via Provinciale Lucchese e dall’autostrada bisogna uscire sull’A1 Firenze Nord.

Per le informazioni di carattere generale l’orario dell’ufficio della Motorizzazione di Firenze è dalle 8.30 alle 12 e il sito ufficiale per la consultazione è questo.

Dal 5 settembre sono in vigore gli orari relativi alle diverse informazioni: per gli sportelli l’orario è dal lunedì al venerdì 8.30-12 con apertura pomeridiana solo nella giornata di giovedì ore 14.30-16.

Per le operazioni tecniche (revisione, collaudi, allestimenti) gli orari sono: dal lunedì al venerdì 8.30-10.30 e apertura anche nel pomeriggio nei giorni martedì e giovedì ore 14.30-15.30.

Per ciò che riguarda gli esami, per i quiz informativi sono previsti quattro turni la mattina e tre il pomeriggio mentre per gli esami di guida sono indicati due orari, uno la mattina (8.30) e uno il pomeriggio (14.30).

La divisione degli uffici

La Motorizzazione civile di Firenze è composta da diversi uffici che ottimizzano il lavoro da fare secondo i diversi compiti attribuiti. Di seguito è riportata la suddivisione degli uffici:

  • Servizio Prevenzione e Protezione
  • Consegnatario: custodia dei beni mobili
  • Sezione I – Personale: tutto ciò che riguarda il trattamento giuridico del personale
  • Sezione II - Affari generali: gestione contabile, manuntezione ordinaria e straordinaria della sede
  • Sezione III – Conducenti: tutte le informazioni in materia sui conducenti (es.rilascio patenti, certificati, duplicati, certificati di idoneità, provvedimenti di revisione o sospensione patente)
  • Sezione IV – Veicoli: tutte le informazioni riguardo mezzi (es. rilascio targhe, trasferimenti di proprietà, documenti per la circolazione)
  • Sezione V – Tecnica: tutte le normative relative ai veicoli (es. trasporto merci pericolose, autorizzazioni al collaudo)
  • Sezione VI – Autotrasporto: tutte le informazione relative all’autotrasporto
  • Sezione VII – Nautica: informazioni inerenti alla navigazione (es.licenze navigazione, collaudi e accertamenti tecnici su navi e imbarcazioni, esami patente nautica)
  • Sezione VIII - Vigilanza e controllo
  • Sezione IX - Accertamenti di polizia: indagini d’ufficio e comunicazioni con la polizia stradale.

È meglio prendere la patente alla motorizzazione o in una scuola guida?

Arrivati alla maggiore età è sempre un problema capire dove prendere la patente, in un primo momento si potrebbe pensare che andare alla motorizzazione sarebbe la scelta più logica e semplice. Non è però così facile. Uno de desideri che accomuna tutti quanti è proprio il prendere la patente, però non sempre è facile scegliere fra l‘affrontare i test per gli esami di guida con o senza una preparazione scolastica alle spalle. La cosa più importante sicuramente è la valutazione totale dei costi ed ovviamente del tempo necessario per concludere il percorso per prendere la patente, prendendo in considerazione tutti i vostri impegni, scolastici e non.

Se tutto è effettivamente possibile noi vi consigliamo di presenziare a tutte le lezioni di scuola guida, magari ci metterete più tempo, ma avreste la certezza di seguire e approfondire tutti gli aspetti e gli argomenti che concernono la guida.

Togliendo però l’aspetto degli impegni ed i consigli che possiamo effettivamente darvi, andiamo ad analizzare dal punto di vista economico cosa conviene di più fra la scuola guida e l’esame da privatista.

Privatista o scuola guida, cosa scegliere

Fino a davvero poco tempo fa, prendere la patente direttamente alla motorizzazione era un risparmio economico non indifferente. Non eri costretto a pagare le spese d’iscrizione, quelle relative alla frequenza di partecipazione al corso e le spese delle guide obbligatorie (più magari quelle delle guide extra se uno non ha un’auto da usare per la pratica). Purtroppo però, oggi, cercare di prendere la patente da solo, da privatista, ha un risparmio veramente minimo, si tratta di una cifra che si aggira intorno ai 100 o al massimo 150€, quindi nulla che crei davvero il pretesto per non legarsi ad una scuola guida ed essere seguiti passo passo durante lo studio.

Quindi adesso la domanda che dovete porvi è: ne vale la pena? Perché se avete la certezza di riuscire a studiare semplicemente tramite il libro, senza un riscontro con un’insegnante, e magari anche la certezza che, dopo l’avvenuta promozione all’esame di teoria entrando quindi in possesso del foglio rosa, un genitore o comunque un parente possa seguirvi durante tutte le guide per la pratica, spiegandovi anche il cambio dell’olio, la frizione ed il cambio di marce, allora potete stare assolutamente sicuri sul percorrere la strada dello studio da privatista e conseguire direttamente gli esami alla motorizzazione.

 



Potrebbe interessarti

Fiat 500L Trekking: scopri la nuova 4x4 in miniatura!

Nonostante la difficile situazione del mercato europeo versi in grave crisi da ormai troppo tempo, Fiat ha ottenuto un buon successo di pubblico con il lancio della nuova 500L, una vettura che è stata in grado di trasferire lo spirito sbarazzino e simpatico della sua sorella minore a portata di famiglia.

Leggi tutto...

Ecco i fattori da valutare nell'acquisto di un'auto

Avere un’auto nuova e di proprietà è un sogno per tutti, sono però sempre di più le famiglie che sono costrette a rinunciare all’acquisto di auto nuove, oppure a dividere un’unica vettura per tutta la famiglia.

Leggi tutto...

Auto per disabili usate

Le auto per disabili sono veicoli adibiti al trasporto di persone che possono avere gravi handicap fisici e psichici; si tratta di automobili realizzate con particolari allestimenti ed optional che facilitino il trasporto dei disabili: munite di pedane per sollevare le carrozzine o altri congegni in grado di aiutare le persone affette da particolari disturbi ed handicap a salire agevolmente in macchina e viaggiare in tranquillità

Leggi tutto...

Auto a km 0: una guida imperdibile

 

Tra vetture nuove e usate c’è una terza via: l’auto a km0, dal prezzo di listino vantaggioso e dal contachilometri praticamente intatto La crisi non è ancora alle spalle, e basta guardare le principali rilevazioni economiche per rendersene conto. Soprattutto, resta un generalizzato calo dei consumi, particolarmente evidente nel settore delle vendite di automobili: in Italia, il 2013 si è chiuso con un totale di centomila vetture immatricolate in meno rispetto al già non brillante 2012.

Leggi tutto...

Incentivi auto elettriche: cosa fanno per noi i produttori di queste tipologie di vetture?

Le auto elettriche fanno parte della classe di vetture dette ecologiche, che utilizzano una fonte energetica alternativa alla benzina. Possono essere elettriche, ibride, a gpl, a metano, a idrogeno o a biocombustibili.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Concessionari BMW a Torino: alcune indicazioni

Quando si parla di auto di lusso, il nome BMW è tra i primi che viene in mente; il marchio tedesco si è sempre contraddistinto, nella sua storia, per l'eleganza dei suoi modelli e per la solidità della meccanica e del motore, e i concessionari di Torino offrono ai piemontesi la possibilità di verificare con i propri occhi quanto questo sia vero.

Leggi tutto...

Concessionari Fiat del Veneto: a chi rivolgersi?

Vi offriamo una panoramica sui concessionari Fiat del Veneto a cui potete rivolgervi per provare, chiedere un preventivo o acquistare gli ultimi modelli di successo della casa di Torino, come ad esempio la fiat 500, fiat punto, fiat professional e veicoli commerciali. Prima di chiamare e/o di visitare fisicamente le concessionarie avrete la possibilità di visionare il loro sito web. Vi renderete certamente conto in maniera più dettagliata delle offerte che le case propongono a noi consumatori.

Leggi tutto...

Concessionarie Mercedes Roma: a chi rivolgersi?

Uno dei marchi automobilistici più conosciuti al mondo è senza dubbio Mercedes-Benz, anche per il connubio sportivo con McLaren che ha fatto di questo motore uno dei protagonisti dagli anni '70 in poi. Il simbolo universalmente noto è lo stemma della stella a tre punte, presente sui cofano di tutti i veicoli di questo marchio.

Leggi tutto...

Concessionari Peugeot a Torino: info e contatti

Con la grande quantità d’informazioni automobilistiche a disposizione su internet, si può acquistare in concessionario la propria auto Peugeot dopo una scelta ponderata. Infatti, una decisione informata è quello che lascerà l'acquirente completamente soddisfatto. L'ideale è poter entrare in concessionarie pegout torino con le idee molto chiare, sapendo già quali sono le vostre preferenze riguardo al veicolo che vorrete acquistare.

Leggi tutto...

Concessionari: rivendere auto usate

Il mercato dell’auto vive in un costante altalenarsi tra periodi di crisi e boom di vendite. La clientela italiana è molto variegata, perché diverse sono le esigenze di ogni singolo cliente.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Motorizzazione civile a Palermo (e in Sicilia in generale)

Il Ministero dei Trasporti si occupa del piano generale dei trasporti e della logistica e i piani di settore per i trasporti, compresi i piani urbani di mobilità, ed esprime, per quanto di competenza, il concerto sugli atti di programmazione degli interventi di competenza del Ministero delle Infrastrutture.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Blocco auto a Milano: problemi di circolazione

Da alcuni anni a questa parte ogni Comune di Italia fissa, durante l’anno, delle giornate di “blocco del traffico” per abbassare i livelli di pericolo dei gas serra prodotti dai veicoli inquinanti per l’aria. Questa tecnica viene applicata in due modi: uno temporaneo e, in genere, per uno o due giorni.

Leggi tutto...
Go to Top