Il montaggio dell'autoradio è un'operazione abbastanza semplice, che chiunque può affrontare in poco tempo. Vediamo dunque le operazioni principali e le cose da conoscere prima del montaggio dell'autoradio.

Spinotto ISO per montare lo stereo in macchina

La pedina fondamentale della nostra operazione di montaggio dell'autoradio è lo spinotto ISO. Infatti le vetture commercializzate in Europa hanno questo spinotto femmina, ma bisogna che l'autoradio abbia il corrispondente spinotto maschio adatto, altrimenti bisogna acquistare uno spinotto adattatore per effettuare il collegamento fondamentale.

Lo spinotto è costituito da due parti, facilmente distinguibili, una destinata all'alimentazione della radio ed una per la connessione degli altoparlanti.

Colori ISO maschio - Alimentazione: tecniche per montare lo stereo auto

Vediamo a cosa sono destinati i vari cavi colorati che troviamo nello spinotto ISO maschio, così da poter affrontare già preparati il montaggio dell'autoradio.

Il cavo nero rappresenta la massa, che si va a collegare con il telaio dell'auto.

Il cavo rosso serve a controllare l'accensione in remoto, in modo che l'autoradio si accenda automaticamente all'avvio del motore.

Il cavo di colore giallo va attaccato al positivo 12 volt della femmina. Esso è necessario per mantenere la memoria dell'autoradio.

Il cavo blu serve a comandare l'accensione delle varie periferiche elettroniche “in più” come antenne, amplificatori, ecc. In alcuni casi questo cavo serve solo per l'antenna, mentre sarà presente un cavo bianco-blu destinato agli amplificatori.

Il cavo arancione si collega per far ricevere i 12 volt dalle luci di posizione dell'auto, per illuminare il frontalino.

Colori ISO maschio – altoparlanti: i cavi per fissare l'autoradio

  • Il cavo bianco e bianco-nero: positivo e negativo canale sinistro anteriore.
  • Il cavo grigio e grigio-nero: positivo e negativo canale destro anteriore.
  • Il cavo verde e verde-nero: positivo e negativo canale sinistro posteriore.
  • Il cavo viola e viola-nero: positivo e negativo canale destro posteriore.

Istruzioni per il montaggio dell'autoradio

5088 auto usate

Dopo aver acquistato la nuova autoradio, bisogna procedere allo smontaggio della vecchia. Per fare ciò è occorre procurarsi degli attrezzi quali coltellini, pinze e cacciaviti. Se l’autoradio è di serie possiamo guardare sul libretto di istruzioni come toglierla, altrimenti possiamo, dopo aver tolto le eventuali viti, sganciarla dal suo alloggiamento aiutandoci con i coltellini. Inserendoli ai lati facciamo leva verso l’esterno e riuscirete così ad estrarrla con facilità.
Una volta fuori, dovrete staccare i fili premendo semplicemente le levette laterali che trovate sui connettori, e tirare verso l’esterno. Inoltre, bisognerà scollegare il filo dell’antenna radio.
Il passo successivo sarà altrettanto facile, bisognerà effettuare il percorso inverso, quindi per il montaggio dell'autoradio collegare i fili al nuovo apparecchio. Quest’operazione non crea problemi poiché i i connettori sono standard. Una volta finito il collegamento, inserire l’autoradio nel vano e spingerla fino in fondo finché non si blocca.

La scelta dell’autoradio

Montaggio dell'autoradio

Avere uno stereo in auto, come a casa, fa comodo ed oggi è diventato quasi necessario per chi si sposta per lunghi viaggi o semplicemente ha voglia di ascoltare un pò di musica. Alcune auto possiedono già un’autoradio di serie, ma a volte non hanno le permormance che vorremmo. La soluzione è quella di acquistare un nuovo modello con delle caratteristiche vicine alle nostre esigenze e procedere al montaggio dell'autoradio. In commercio esistono centinaia di marche e modelli, in base al livello di tecnologica e accessori. Infatti, oggigiorno questi apparecchi sono sempre più multimediali con la possibilità, ad esempio, di collegare il nostro smartphone.
In generale, un’autoradio deve avere delle caratteristiche base per svolgere al meglio la sua funzione: deve essere compatibile con cd e soprattutto mp3, grazie alla porta usb alla quale possiamo collegare una pendrive con migliaia di canzoni; avere una potenza di almeno 45watt per 4 canali; possedere il sistema RDS per visualizzare i nomi dei canali radio; presenza di altri connettori frontali, quali lettore di scheda di memoria e jack. Per quanto riguarda l’aspetto esterno deve essere presente il frontalino estraibile.
Oltre ai modelli base, esistono quelle più avanzate vale a dire fornite di sintonizzatore TV o dotate di schermo touch-screen. Questi permettono quindi di guardare i programmi televisivi, film in dvd o altri formati, inoltre avendo il GPS integrato permettono di avere una mappa stradale.

 

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Altri articoli che potrebbero interessarti

Concessionari Peugeot del Veneto: qualche consiglio

É recente la notizia di una nuova vita in casa Pegeot. L’azienda francese che gestisce anche Citroen, ha acquistato per poco più di 1 miliardo di euro il marchio Opel, direttamente dal gruppo General Motors.

Cerchi MAK: le opinioni degli automobilisti

I cerchi MAK vengono scelti con frequenza dagli automobilisti perché coniugano design ricercato e affidabilità: ecco quali sono le opinioni di chi li acquista. I cerchi MAK rappresentano una delle scelte più diffuse fra gli automobilisti, poiché si tratta di prodotti di design che coniugano elevata qualità e affidabilità. L’azienda italiana con sede a Brescia ha saputo conquistare un’ampia fetta di mercato grazie a cerchioni in lega realizzati con materiali altamente qualitativi e dalle linee moderne ed innovative, infatti fra i pregi principali dei cerchi MAK troviamo il disegno e le geometrie dei diversi modelli, che caratterizzano immediatamente le auto su cui vengono montati.