Il Traffic Jam Assist è sicuramente uno dei più innovativi sistemi di assistenza, che porterà, presto su tantissime vetture di serie, il concetto di guida assistita e di connected cars. Nello specifico, come documentano Tech Motori ed altri siti specializzati, il Traffic Jam Assistant diventano importanti punti di riferimento in tema di sicurezza su strada.

Sulle migliori Audi, all’avanguardia dello specifico settore, sono già inclusi diversi apparati di sicurezza ad alta tecnologia, in grado di funzionare in connubio per aumentare il confort di guida e prevenire eventuali incidenti:

  • l’ausilio per il parcheggio trasversale, che avverte il conducente sulla presenza di veicoli in avvicinamento durante la manovra, e frenando autonomamente;
  • l’exit warning, che segnala a chi apre lo sportello la presenza di veicoli o addirittura ciclisti in avvicinamento;
  • i sistemi anti collisione Collision Avoidance e Pre Sense Rear;
  • l’adaptive cruise control, utile al mantenimento di una velocità prefissata, che mantiene inalterata, durante la marcia, la distanza dal veicolo che precede;
  • un sistema di riconoscimento dei segnali stradali, basato sull’utilizzo di telecamere a bordo.
  • infine, il Traffic Jam Assist, che si occupa di far avanzare in maniera autonoma il veicolo fino al raggiungimento dei 65 Km/h.

Oltre ad Audi, Techmotori.com identifica altri brand che già hanno prodotto sistemi di assistenza evoluti, in particolare Nissan, Volkswagen, Skoda, Bmw. Ben presto, sistemi analoghi verranno integrati anche per Fiat Chrysler.

Cosa prevede il futuro?

Per il futuro, i sistemi di automazione in grado di assistere il guidatore e di automatizzare alcune attività si svilupperanno in maniera esponenziale. I primi esperimenti sulle auto che si guidano da sole si ripetono da anni, ma passerà ancora molto tempo prima di vederli in attività sulle auto di serie, sulle nostre strade.

La fase sperimentale è tutt’altro che terminata: nel luglio 2016, nella località di Williston in Florida, una macchina avveniristica, la Tesla Motor a giuda automatica, ha causato un incidente mortale al guidatore, un ex militare dei Navy Seal Josha Brown, di quaranta anni. Il sensore non è stato in grado di rilevare un ostacolo e l’auto si è schiantata sotto il rimorchio di un tir. Il problema, secondo alcuni accertamenti, è che la Tesla non ha riconosciuto il colore bianco del camion distinguendolo dal colore del cielo. In modalità autopilot, la macchina non ha dunque azionato l’impianto frenante, non rilevando alcun ostacolo, ed ha causato la collisione. Può un’auto da 66mila dollari

Sono in molti a pensare, al momento, che la sensibilità e il buonsenso umano non possono essere sostituite in maniera completa dalla macchina. Se, da una parte, i produttori di auto innovative – Tesla e Google in primis – parlano di sistemi in via di sviluppo che possono soltanto migliorare con lo sviluppo tecnologico, sono in molti quelli che manifestano perplessità sulla guida automatica. In particolare, ciò che spaventa maggiormente, è la capacità discrezionale, che presto potrebbe essere conferita ai computer di bordo: in modalità self driving, in una situazione di emergenza, l’auto potrebbe trovarsi a dover decidere se salvare il conducente, un gruppo di ciclisti o alcuni pedoni.

Alle auto potrebbe dover essere conferita una certa moralità collegata all’intelligenza artificiale, proprio come avveniva con le leggi sulla robotica dei romanzi di Isaac Asimov.



Potrebbe interessarti

Auto ibride in commercio: quali sono le loro caratteristiche?

Un veicolo ibrido è un mezzo di trasporto con un sistema di propulsione di tipo termico ed un motore elettrico. Oltre a questa definizione relativa al motore, una auto ibrida può essere definito dal tipo di carburante utilizzato: alcuni esempi sono il motore a benzina-gpl, oppure a benzina e metano, o ancora benzina-idrogeno. Con questo tipo di veicolo potrete ottenere delle agevolazioni sul bollo auto e potrete circolare nella fascia verde, evitando così il blocco auto imposto dal comune. Così oltre a combattere l'inquinamento delle polveri sottili, eviterete qualsiasi blocco del traffico.

Leggi tutto...

Club Alfa Italia: come aderire

Il Club Alfa Italia è un luogo, concreto e virtuale allo stesso tempo, in qui tutti gli appassionati di Alfa Romeo possono ritrovarsi per scambiarsi idee ed organizzare incontri; è nato abbastanza recentemente, nel 2003, come punto di riferimento sul web per gli amanti di questa autovettura.

Leggi tutto...

Scegliere l’auto: meglio nuova o usata?

Decidere di scegliere un’auto nuova o una usata sono entrambe decisioni che dipendono dalle intenzioni della persona in base alle proprie particolari esigenze. Da quanto si capisce dalle ricerche in merito, gli italiani negli ultimi anni preferiscono sempre di più le vetture di seconda mano.

Leggi tutto...

Vendita auto usate: meglio affidarsi ad un concessionario

Nella situazione in cui si deve sostituire la propria autovettura ci si trova, nella maggior parte dei casi, a doverne scegliere una nuova (o “meno usata” rispetto a quella che abbiamo) e a rivendere quella che stiamo utilizzando quotidianamente. 

Leggi tutto...

Il contralbero del motore: come funziona

Una delle componenti importanti del motore, ma spesso ignorata dai più, è il cosiddetto contralbero. Il contralbero, noto anche come albero di equilibratura, è una parte del motore necessaria per la riduzione delle vibrazioni del motore stesso.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Il registro ASI: auto d’epoca

Quanti hanno la fortuna di possedere una moto o auto d’epoca? Quante persone non sanno che possono tutelare la propria moto auto d’epoca grazie all’ASI, ottenendo anche tante agevolazioni?

Leggi tutto...

Concessionari Fiat a Napoli: a chi rivolgersi

Il nome della Fiat ha acquistato sempre più importanza nel mercato dell'automobile, fino ad attestarsi tra i primi dieci produttori di auto nel mondo; il successo costante delle auto del Lingotto, stabilimento Fiat per antonomasia, ha portato ad un allargamento che, ad oggi, include marchi di notevole prestigio come Lancia ed Alfa Romeo.

Leggi tutto...

Concessionari Peugeot a Torino: info e contatti

Con la grande quantità d’informazioni automobilistiche a disposizione su internet, si può acquistare in concessionario la propria auto Peugeot dopo una scelta ponderata. Infatti, una decisione informata è quello che lascerà l'acquirente completamente soddisfatto. L'ideale è poter entrare in concessionarie pegout torino con le idee molto chiare, sapendo già quali sono le vostre preferenze riguardo al veicolo che vorrete acquistare.

Leggi tutto...

eBay: ricambi auto e pezzi vintage per le vetture d'epoca

Uno dei modi più efficaci per reperire ricambi d'auto epoca al giorno d'oggi è quello di effettuare le proprie ricerche su internet: sul web infatti esistono molti siti che si occupano di commercializzare pezzi di ricambi per auto d'epoca.

Leggi tutto...

Viaggiare a bordo di un pulmino Volkswagen

Lo storico pulmino Volkswagen dei figli dei fiori è stato per anni il mezzo preferito da surfisti, hippie e viaggiatori che cercavano avventure ed esperienze e nel farlo non badavano troppo al confort.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Autoscuole a Bologna: a chi rivolgersi?

Quando arriva il momento di iscriversi ad una scuola guida per conseguire la patente, spesso, si ha qualche dubbio sulla scelta di quella migliore. 
In ogni città o paese sono presenti numerose autoscuole: il primo passo da compiere è quello di recarsi presso quelle più vicine a casa, o più facili da raggiungere, per chiedere informazioni. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Documenti per il passaggio di proprietà: quali sono?

Il passaggio di proprietà è la registrazione presso l’ufficio dell’Aci del Pubblico Registro Automobilistico, che deve essere fatta quando si acquista una macchina usata. L’ufficio dell’Aci ha il compito di rilasciare un certificato di proprietà sul quale compaiono i dati del nuovo proprietario del veicolo e inoltre solleciterà l’ufficio provinciale della Motorizzazione ad aggiornare in maniera tempestiva anche le informazioni personali che sono contenute nella carta di circolazione dell’auto.

Leggi tutto...
Go to Top