I silenziatori industriali sono tra le componenti più richieste a livello industriale e servono non solo a migliorare la qualità acustica di un apparecchio ma anche a renderlo particolarmente efficace dal punto di vista del rumore. Il confine tra suono e rumore, del resto, è molto vicino e quando viene superato ci si trova ad avere a che fare con un problema importante che può portare anche risultati rilevanti dal punto di vista della salute della persona.

Per le aziende dell’automotive i silenziatori industriali sono fondamentali non solo all’interno dei diversi modelli motoristici, dove la silenziosità è un fattore sempre più ricercato e non a caso è considerato un pregio importante per le vetture ad alimentazione elettrica, ma anche per quanto riguarda gli stabilimenti di produzione dove la protezione con le semplici cuffie risulta spesso insufficiente.

Oggi sul mercato si può trovare una nuova tipologia di silenziatori industriali, i silenziatori sinterizzati, realizzati da aziende di eccellenza del Made in Italy come Copor, specializzata da oltre trent’anni nella produzione di componenti per la filtrazione e l’automazione industriale.

La sinterizzazione, conosciuta anche con il nome di metallurgia delle polveri, è un procedimento di tipo fisico meccanico che permette di ottenere pezzi di varia forma o geometria a partire dalla miscela di polveri metalliche. Il vantaggio è che gli articoli ottenuti acquistano una particolare resistenza e ulteriori proprietà meccaniche. Nel caso dei silenziatori industriali la sinterizzazione ha dato un valore in più a questo tipo di componenti, particolarmente importanti per ridurre il rumore negli impianti pneumatici e la costruzione di macchinari automatici in genere.

Le diverse tipologie di silenziatori sinterizzati

I silenziatori industriali, e quelli sinterizzati non fanno eccezione, vengono realizzati a partire da diversi materiali, i più comuni dei quali sono acciaio inox, bronzo, ottone e plastica, che si trovano anche combinati insieme. I silenziatori sono componenti fondamentali in tutte le applicazioni di tipo pneumatico, motivo per cui trovano diffusione anche in realtà diverse rispetto a quelle dell’automotive tra cui le vetrerie.

Le tipologie di silenziatori più all’avanguardia presenti sul mercato sono:

  • Silenziatori ad assorbimento. Consentono di effettuare una riduzione del rumore attraverso l’assorbimento del rumore.
  • Silenziatori reattivi. Sono la tipologia più comune e diffusa, nonché quella classica per il mondo dell’automotive dove la riduzione sonora avviene attraverso un processo di dispersione e riflessione delle onde. Il motivo di apprezzamento è da ricercare nel fatto che sono perfetti per il mantenimento della velocità costante all’interno delle diverse apparecchiature.
  • Silenziatori di sfiato. Si relazionano con il rumore in contesti dove questo è generato da gas o vapori. La loro maggiore applicazione trova campo nel settore idraulico.

I silenziatori sono diventati sempre più vitali nella produzione industriale, sia per quanto riguarda la sicurezza dei lavoratori sia per il raggiungimento della qualità dei sistemi meccanici. Quelli sinterizzati, grazie a una maggiore resistenza, anche dal punto di vista della meccanica e a un design flessibile che li rende di notevole appeal quando si trovano a vista, hanno una marcia in più e rappresentano un’innovazione interessante.


Potrebbe interessarti

Scegliere l’auto: meglio nuova o usata?

Decidere di scegliere un’auto nuova o una usata sono entrambe decisioni che dipendono dalle intenzioni della persona in base alle proprie particolari esigenze. Da quanto si capisce dalle ricerche in merito, gli italiani negli ultimi anni preferiscono sempre di più le vetture di seconda mano.

Ecco i fattori da valutare nell'acquisto di un'auto

Avere un’auto nuova e di proprietà è un sogno per tutti, sono però sempre di più le famiglie che sono costrette a rinunciare all’acquisto di auto nuove, oppure a dividere un’unica vettura per tutta la famiglia.

Garanty.it: compra la tua auto usata e garantiscila con noi!

garantly.jpg

Hai idea di quanto potrebbero costarti dei danni meccanici alla tua auto usata? Ti chiariamo noi questi dubbi. Un guasto al motore ti potrebbe costare fino a 5000 euro, un problema al radiatore 500 euro, per riparare il cambio potresti spendere fino a 3500 euro, 1800 euro per sistemare la turbina e 2000 euro per problemi agli iniettori.

Neopatentati: mai più utilitarie, è il momento del SUV

 049 Neopatentati mai più utilitarie è il momento del SUV

No, non è assolutamente detto che i neopatentati debbano necessariamente accontentarsi di auto poco brillanti, come tipicamente sono utilitarie e city car.

Auto a km 0: una guida imperdibile per capirne a pieno il significato

 

Tra vetture nuove e usate c’è una terza via: l’auto a km0, dal prezzo di listino vantaggioso e dal contachilometri praticamente intatto La crisi non è ancora alle spalle, e basta guardare le principali rilevazioni economiche per rendersene conto. Soprattutto, resta un generalizzato calo dei consumi, particolarmente evidente nel settore delle vendite di automobili: in Italia, il 2013 si è chiuso con un totale di centomila vetture immatricolate in meno rispetto al già non brillante 2012.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Citroen a Milano e provincia: a quale concessionaria rivolgersi?

Citroen a Milano

La casa automobilistica Citroen, presente a Milano grazie ai numerosi concessionari, è stata fondata nel 1919, o meglio è diventata tale in seguito alla trasformazione della precedente industria di materiale meccanico e militare. 

Concessionarie Audi a Roma: ecco dove andare

La casa automobilistica Audi fa parte attualmente del gruppo Volkswagen, ed è presente a Roma con diverse concessionarie. Venne fondata da August Horch nel 1909.

Concessionari Peugeot a Firenze: contatti e informazioni

L’acquisto di un auto è sempre un momento delicato in quanto la spesa che si va a sostenere deve essere ben investita in un’auto adatta alle nostre esigenze e che rispecchi le aspettative.

Leggi anche...

Il ritiro e la sospensione della patente: in quali casi?

Speriamo non vi capiti mai di dovermi informare in tal senso. Significherebbe che siete degli automobilisti modello. Dei piloti sicuri e delle persone responsabili. Nel caso in cui invece vi capiti di vedervi ritirare la patente, abbiamo qui pronto un articolo che vi aiuterà a gestire al meglio la cosa.

Leggi anche...

Candele di accensione: come sceglierle e come sostituirle

Candele di accensione

Nei motori la candela d'accensione, inserita nella testa di ognuno dei cilindri, genera la scintilla che avvia la combustione della carica fresca. Alla candela viene applicata una tensione di migliaia di volt generata dalla bobina.

Leggi anche...

Gli orari dell'ACI di Palermo: informazioni e contatti

Gli orari dell'ACI di Palermo

L'ACI - Automobile Club Italia, è presente naturalmente anche nella città di Palermo, con una serie di uffici dove è possibile richiedere tutte le informazioni relative al mondo delle quattro ruote: dal passaggio di proprietà dell'auto, al pagamento del bollo e del superbollo.

Go to Top