Decidere di scegliere un’auto nuova o una usata sono entrambe decisioni che dipendono dalle intenzioni della persona in base alle proprie particolari esigenze. Da quanto si capisce dalle ricerche in merito, gli italiani negli ultimi anni preferiscono sempre di più le vetture di seconda mano.

Le concessionarie di auto usate a Brescia del resto propongono modelli usati di tutto rispetto, comprese le marche di lusso e le auto più prestigiose al mondo. Sulla base dei dati relativi alle immatricolazioni nel corso del 2018 si nota che la maggioranza degli italiani predilige l’usato e la situazione sembra restare inalterata anche per il 2019.

Perché preferire l’usato

Siamo sempre più convinti che la motivazione per la quale sempre più italiani preferiscono l’usato è quello del risparmio: una vettura perde una buona fetta del suo valore non appena varca la porta del concessionario. Ci sono comunque ancora molti che preferiscono cambiare auto ogni 3-4 anni, alimentando così il mercato dell’usato di qualità. Stiamo infatti parlando di vetture di seconda mano sì, ma non di modelli vecchi o con tanti chilometri alle spalle.

Chi sceglie l’usato tende a preferire auto medie o medio piccole e sul valore di mercato riesce ad ottenere un risparmio decisamente elevato: un’auto che ha 3-4 anni e qualche decina di migliaia di chilometri alle spalle può vedere il suo valore quasi dimezzato. Ecco quindi che la scelta dell’usato diviene interessante, soprattutto oggi, visto che un’auto nuova, di un modello medio o piccolo, ha comunque un costo che molti italiani non sono disposti a sostenere.

L’usato sicuro

Come abbiamo detto se il mercato dell’usato è in costante crescita è anche perché molte persone cambiano la propria auto nuova con una grande frequenza, quindi le offerte disponibili per chi è in cerca di un’auto sono numerose. C’è chi ritiene che le più interessanti siano quelle dei privati, anche se costoro tendono a non considerare alcuni elementi importanti. Come prima cosa il privato spesso cerca di spingere sul prezzo, per ottenere qualcosa in più rispetto alla quotazione di mercato. Inoltre scegliere l’auto dal privato comporta anche la necessità di sobbarcarsi tutte le questioni burocratiche, che oltre a portare ad ulteriori spese, possono costringere anche a delle inutili perdite di tempo. In più il concessionario ci offre sempre auto di seconda mano garantite almeno 12 mesi, come dettano le vigenti leggi.

Significa che un qualsiasi mezzo posto in offerta da una concessionaria deve essere stato controllato e verificato in ogni sua parte. Di certo questo rende la scelta del concessionario impagabile: non solo usato garantito, ma anche nessun pensiero per le questioni burocratiche. L’importante sta nello scegliere con attenzione, facendosi fornire tutte le informazioni necessarie ad una scelta consapevole e chiedendo il costo chiavi in mano, quindi comprensivo di passaggio di proprietà e di eventuali spese accessorie. Al termine di tutto questo, un giro di prova è sempre un’ottima idea.

I parametri da tenere sotto controllo

Approcciarsi all’acquisto di un’auto usata, non è abitudine di tutti ed infatti non tutti quanti sanno come ci si deve comportare in questi casi. La paura di puntare sul mercato dell’usato nasce proprio dalla mancata conoscenza di un giusto approccio con questa realtà. Bisogna avere le conoscenze necessarie per scegliere una buona macchina, non basta affidarsi alle concessionarie o al venditore per comprare un’auto nuova, si dovrebbe puntare anche su se stessi. Il primo passo da compiere è capire su quale budget si vuole puntare. Bisogna puntare su auto il cui prezzo non sia troppo vicino al limite del budget stabilito. Se per esempio si è nelle condizioni di spendere 10.000 euro, meglio guardare le auto in vendita con un prezzo fino a 8000 euro: è sempre avere una riserva di soldi da parte per le spese d’acquisto.

Queste spese è bene metterle in conto fin da subito, esse includono: il trapasso auto dal vecchio al nuovo proprietario (circa 500 euro, dipende dalla potenza e dal luogo), l’assicurazione a nome del nuovo proprietario e eventuali spese di manutenzione post acquisto (come il cambio di olio). In seguito ad aver stabilito un budget di partenza, si può passare alle liste di auto usate. Bisogna per prima cosa vedere de l’auto è venduta da un privato o da un concessionario e, se si tratta di un annuncio online, come oggi si fa nella maggior parte dei casi, tutti i dati sono specificati nella scheda del prodotto. Scegliere se acquistare da un provato o da un concessionario è una scelta molto personale, che ha sia difetti che pregi. Un concessionario potrebbe concedervi una garanzia, spesso parziale, anche su un’auto abbastanza vecchiotta.

Ovviamente il costo dell’auto venduta dal concessionario sarà sensibilmente più alto di un’altra uguale venduta da un privato, ma in compenso avrete meno pensieri, in quanto di tutto se ne occuperà il venditore. Un’auto venduta da un privato ha solitamente un costo inferiore e c’è una maggiore trattabilità sul prezzo. Leggendo la scheda della vostra futura auto, verrete messi al corrente dei problemi che potrebbe avere la macchina che volete acquistare e, in quel caso, dovete chiamare il venditore, chiedere se tali problemi sono stati risolti, farvi ottenere le relative fatture che accertino i controlli e farvi confermare il tutto. Dovete anche chiedere ogni quanti chilometri la macchina ha fatto i tagliandi, perché minore è il livello tra i tagliandi, meglio è, perché le macchine che hanno avuto tagliandi più raramente di ogni 20.000 km, sono maggiormente a rischio di problemi. Insomma, comprare un’automobile usata richiede impegno, molta attenzione e soprattutto nessuna fretta: se si rispettano questi requisiti, i vantaggi che si possono ottenere sono notevoli e si potrebbe finire con l’ottenere un prodotto completamente nuovo anche se, sulla carta, in realtà non lo è.



Potrebbe interessarti

Auto per disabili usate

Le auto per disabili sono veicoli adibiti al trasporto di persone che possono avere gravi handicap fisici e psichici; si tratta di automobili realizzate con particolari allestimenti ed optional che facilitino il trasporto dei disabili: munite di pedane per sollevare le carrozzine o altri congegni in grado di aiutare le persone affette da particolari disturbi ed handicap a salire agevolmente in macchina e viaggiare in tranquillità

Leggi tutto...

Auto all'asta per privati: vediamo come funziona

Per acquistare una automobile a prezzi veramente stracciati, una possibilità è quella di partecipare alle aste auto, ovvero aste giudiziarie in cui vengono vendute automobili provenienti da società o soggetti caduti in fallimento o esecutati, o ancora alle aste auto vengono vendute automobili prelevate durante pignoramenti.

Leggi tutto...

Ecco i fattori da valutare nell'acquisto di un'auto

Avere un’auto nuova e di proprietà è un sogno per tutti, sono però sempre di più le famiglie che sono costrette a rinunciare all’acquisto di auto nuove, oppure a dividere un’unica vettura per tutta la famiglia.

Leggi tutto...

Aste giudiziarie auto a Torino: affari per tutte le tasche!

Le aste giudiziarie di auto a Torino permettono agli automobilisti piemontesi di coronare il sogno di acquistare “La” macchina che hanno sempre desiderato e di avere a prezzi inferiori anche di due volte rispetto alle offerte del mercato.

Leggi tutto...

5 elementi da osservare quando si acquista un’auto usata

Scopri quali sono i 5 elementi da osservare quando si acquista un’auto usata, per non incorrere in fregature o eventuali sanzioni.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

eBay: ricambi auto e pezzi vintage per le vetture d'epoca

Uno dei modi più efficaci per reperire ricambi d'auto epoca al giorno d'oggi è quello di effettuare le proprie ricerche su internet: sul web infatti esistono molti siti che si occupano di commercializzare pezzi di ricambi per auto d'epoca.

Leggi tutto...

Concessionari Ford del Veneto: qualche riferimento

Se avete deciso che la vostra prossima macchina deve essere una Ford, non importa se nuova o usata, vi consigliamo dei concessionari del Veneto a cui potete rivolgervi. Affidandovi a questi professionisti del settore, potrete ottenere il modello di Ford costruito secondo le vostre esigenze.

Leggi tutto...

Concessionarie Audi a Roma: ecco dove andare

La casa automobilistica Audi fa parte attualmente del gruppo Volkswagen, ed è presente a Roma con diverse concessionarie. Venne fondata da August Horch nel 1909.

Leggi tutto...

Concessionarie BMW a Milano: indirizzi e orari d’apertura

 

La BMW è un'azienda che produce autoveicoli di grande qualità. Venne fondata il 7 marzo del 1916 grazie alla Bayerische Flugzeug Werke, azienda che produce motori aeronautici. Molti i concessionari nella città di Milano e provincia: di seguito ne riportiamo solo alcuni dei migliori.

Leggi tutto...

Concessionarie Ford a Roma: a chi rivolgersi?

La Ford possiede marchi quali Volvo, Mazda, Lincoln e Mercury. Nel 2007, è scesa al terzo posto come costruttore mondiale dopo General Motors e Toyota. Nonostante la crisi, i concessionari Ford di Roma restano comunque un punto di riferimento per chi cerca questi veicoli nella capitale.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Bollo auto nella Regione Marche: info principali

Forniamo una serie di informazioni relative al pagamento del bollo auto per la Regione Marche. Questo tipo di imposta relativa al possesso dell'automobile, varia infatti a seconda della Regione di appartenenza certificato nei documenti del veicolo.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Blocco auto a Milano: problemi di circolazione

Da alcuni anni a questa parte ogni Comune di Italia fissa, durante l’anno, delle giornate di “blocco del traffico” per abbassare i livelli di pericolo dei gas serra prodotti dai veicoli inquinanti per l’aria. Questa tecnica viene applicata in due modi: uno temporaneo e, in genere, per uno o due giorni.

Leggi tutto...
Go to Top