Decidere di scegliere un’auto nuova o una usata sono entrambe decisioni che dipendono dalle intenzioni della persona in base alle proprie particolari esigenze. Da quanto si capisce dalle ricerche in merito, gli italiani negli ultimi anni preferiscono sempre di più le vetture di seconda mano.

Le concessionarie di auto usate a Brescia del resto propongono modelli usati di tutto rispetto, comprese le marche di lusso e le auto più prestigiose al mondo. Sulla base dei dati relativi alle immatricolazioni nel corso del 2018 si nota che la maggioranza degli italiani predilige l’usato e la situazione sembra restare inalterata anche per il 2019.

Perché preferire l’usato

Siamo sempre più convinti che la motivazione per la quale sempre più italiani preferiscono l’usato è quello del risparmio: una vettura perde una buona fetta del suo valore non appena varca la porta del concessionario. Ci sono comunque ancora molti che preferiscono cambiare auto ogni 3-4 anni, alimentando così il mercato dell’usato di qualità. Stiamo infatti parlando di vetture di seconda mano sì, ma non di modelli vecchi o con tanti chilometri alle spalle.

Chi sceglie l’usato tende a preferire auto medie o medio piccole e sul valore di mercato riesce ad ottenere un risparmio decisamente elevato: un’auto che ha 3-4 anni e qualche decina di migliaia di chilometri alle spalle può vedere il suo valore quasi dimezzato. Ecco quindi che la scelta dell’usato diviene interessante, soprattutto oggi, visto che un’auto nuova, di un modello medio o piccolo, ha comunque un costo che molti italiani non sono disposti a sostenere.

L’usato sicuro

Come abbiamo detto se il mercato dell’usato è in costante crescita è anche perché molte persone cambiano la propria auto nuova con una grande frequenza, quindi le offerte disponibili per chi è in cerca di un’auto sono numerose. C’è chi ritiene che le più interessanti siano quelle dei privati, anche se costoro tendono a non considerare alcuni elementi importanti. Come prima cosa il privato spesso cerca di spingere sul prezzo, per ottenere qualcosa in più rispetto alla quotazione di mercato. Inoltre scegliere l’auto dal privato comporta anche la necessità di sobbarcarsi tutte le questioni burocratiche, che oltre a portare ad ulteriori spese, possono costringere anche a delle inutili perdite di tempo. In più il concessionario ci offre sempre auto di seconda mano garantite almeno 12 mesi, come dettano le vigenti leggi.

Significa che un qualsiasi mezzo posto in offerta da una concessionaria deve essere stato controllato e verificato in ogni sua parte. Di certo questo rende la scelta del concessionario impagabile: non solo usato garantito, ma anche nessun pensiero per le questioni burocratiche. L’importante sta nello scegliere con attenzione, facendosi fornire tutte le informazioni necessarie ad una scelta consapevole e chiedendo il costo chiavi in mano, quindi comprensivo di passaggio di proprietà e di eventuali spese accessorie. Al termine di tutto questo, un giro di prova è sempre un’ottima idea.

I parametri da tenere sotto controllo

Approcciarsi all’acquisto di un’auto usata, non è abitudine di tutti ed infatti non tutti quanti sanno come ci si deve comportare in questi casi. La paura di puntare sul mercato dell’usato nasce proprio dalla mancata conoscenza di un giusto approccio con questa realtà. Bisogna avere le conoscenze necessarie per scegliere una buona macchina, non basta affidarsi alle concessionarie o al venditore per comprare un’auto nuova, si dovrebbe puntare anche su se stessi. Il primo passo da compiere è capire su quale budget si vuole puntare. Bisogna puntare su auto il cui prezzo non sia troppo vicino al limite del budget stabilito. Se per esempio si è nelle condizioni di spendere 10.000 euro, meglio guardare le auto in vendita con un prezzo fino a 8000 euro: è sempre avere una riserva di soldi da parte per le spese d’acquisto.

Queste spese è bene metterle in conto fin da subito, esse includono: il trapasso auto dal vecchio al nuovo proprietario (circa 500 euro, dipende dalla potenza e dal luogo), l’assicurazione a nome del nuovo proprietario e eventuali spese di manutenzione post acquisto (come il cambio di olio). In seguito ad aver stabilito un budget di partenza, si può passare alle liste di auto usate. Bisogna per prima cosa vedere de l’auto è venduta da un privato o da un concessionario e, se si tratta di un annuncio online, come oggi si fa nella maggior parte dei casi, tutti i dati sono specificati nella scheda del prodotto. Scegliere se acquistare da un provato o da un concessionario è una scelta molto personale, che ha sia difetti che pregi. Un concessionario potrebbe concedervi una garanzia, spesso parziale, anche su un’auto abbastanza vecchiotta.

Ovviamente il costo dell’auto venduta dal concessionario sarà sensibilmente più alto di un’altra uguale venduta da un privato, ma in compenso avrete meno pensieri, in quanto di tutto se ne occuperà il venditore. Un’auto venduta da un privato ha solitamente un costo inferiore e c’è una maggiore trattabilità sul prezzo. Leggendo la scheda della vostra futura auto, verrete messi al corrente dei problemi che potrebbe avere la macchina che volete acquistare e, in quel caso, dovete chiamare il venditore, chiedere se tali problemi sono stati risolti, farvi ottenere le relative fatture che accertino i controlli e farvi confermare il tutto. Dovete anche chiedere ogni quanti chilometri la macchina ha fatto i tagliandi, perché minore è il livello tra i tagliandi, meglio è, perché le macchine che hanno avuto tagliandi più raramente di ogni 20.000 km, sono maggiormente a rischio di problemi. Insomma, comprare un’automobile usata richiede impegno, molta attenzione e soprattutto nessuna fretta: se si rispettano questi requisiti, i vantaggi che si possono ottenere sono notevoli e si potrebbe finire con l’ottenere un prodotto completamente nuovo anche se, sulla carta, in realtà non lo è.


Potrebbe interessarti

Aste giudiziarie per le auto: come partecipare e come acquistare?

Un modo per acquistare auto a prezzi molto vantaggiosi è quello di partecipare alle aste giudiziarie auto. Come per le altre aste giudiziarie, le aste giudiziari di auto sono particolari attività processuali che seguono una esecuzione immobiliare o un fallimento.

Macchine tuning, scopri insieme a noi quali sono questi veicoli

macchine tuning

Sicuramente avremo avuto modo di incrociarle in qualche città o sulle strade percorse giornalmente, magari apprezzandone o criticandone l’estetica, tuttavia non sapevamo che si chiamassero in questa maniera. Stiamo parlando delle cosiddette macchine tuning.

Autosupermarket: compravendita e offerte per auto

Uno dei principali siti italiani dedicati alla vendita e all'acquisto di automobili, è Autosupermarket.it. In questo sito italiano è possibile trovare tutte le migliori offerte di auto usato, ed è possibile trovare e vendere sia automobili usate che nuove, oltre ad avere a disposizione una panoramica su tutta una serie di offerte e occasioni di auto a km0.

Auto usate in vendita da privati (non solo su Trovit)

In un periodo di difficoltà economica il mercato delle auto nuove continua a far registrare continui cali e riduzioni dei volumi, senza far vedere nel breve periodo una possibilità di ripresa. Di contro dall’altra parte il mercato dell’usato continua a reggere, con passaggi di proprietà che tengono molto di più il passo rispetto alle nuove immatricolazioni di vetture.

Noleggio a lungo termine o acquisto auto nuova? Quale conviene?

Acquistare un’auto diventa sempre più una scelta importante da effettuare perché oltre al costo di acquisto di un’auto, nuova o usata che sia, bisogna aggiungere le spese di mantenimento, come la benzina, la manutenzione, l’assicurazione, le tasse e così via.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Concessionarie Ford a Roma: a chi rivolgersi?

La Ford possiede marchi quali Volvo, Mazda, Lincoln e Mercury. Nel 2007, è scesa al terzo posto come costruttore mondiale dopo General Motors e Toyota. Nonostante la crisi, i concessionari Ford di Roma restano comunque un punto di riferimento per chi cerca questi veicoli nella capitale.

Pulmino Volkswagen: viaggiare a bordo della storia

Lo storico pulmino Volkswagen dei figli dei fiori è stato per anni il mezzo preferito da surfisti, hippie e viaggiatori che cercavano avventure ed esperienze e nel farlo non badavano troppo al confort.

Concessionari BMW a Torino: alcune indicazioni

Quando si parla di auto di lusso, il nome BMW è tra i primi che viene in mente; il marchio tedesco si è sempre contraddistinto, nella sua storia, per l'eleganza dei suoi modelli e per la solidità della meccanica e del motore, e i concessionari di Torino offrono ai piemontesi la possibilità di verificare con i propri occhi quanto questo sia vero.

Leggi anche...

Motorizzazione civile di Napoli: indirizzi e contatti pronti all'uso

L'utente può in questo modo facilitare ed essere assistito sulle varie pratiche quali l’immatricolazione di un veicolo, il collaudo di un autocarro, l’esame per il conseguimento della patente di guida e il suo rilascio o per il rinnovo dopo il ritiro della patente in modo da sbirgarle efficientemente e in breve tempo. Per questo motivo la Motorizzazione civile di Napoli è presente in maniera capillare sul territorio. Per conoscere tutti i servizi offerti dalla motorizzazione è possibile consultare la seguente pagina: Compiti Motorizzazione civile di Napoli

Leggi anche...

Candele di accensione: come sceglierle e come sostituirle

Candele di accensione

Nei motori la candela d'accensione, inserita nella testa di ognuno dei cilindri, genera la scintilla che avvia la combustione della carica fresca. Alla candela viene applicata una tensione di migliaia di volt generata dalla bobina.

Leggi anche...

Auto elettrica in Italia: facciamo chiarezza

Sono molti coloro che hanno una certa curiosità nei confronti dell’auto elettrica, ma non hanno ancora le idee chiare su come funzionano questi mezzi, sulla spesa per la ricarica e sull’effettivo impatto ambientale delle vetture di questo genere. A complicare la faccenda contribuisce anche la disponibilità di vetture ibride e ibride plug-in, che la maggior parte degli italiani non sanno assolutamente cosa siano. Cerchiamo ora di fare un poco di chiarezza su questi concetti e sull’impatto ambientale di vetture di questo genere

Go to Top