Uno dei modi più efficaci per reperire ricambi d'auto epoca al giorno d'oggi è quello di effettuare le proprie ricerche su internet: sul web infatti esistono molti siti che si occupano di commercializzare pezzi di ricambi per auto d'epoca. Vediamo i principali siti su cui trovare ricambi per auto d'epoca a prezzi non “indecenti”, garantiti dalla massima trasparenza e affidabilità.

Dove posso trovare pezzi di ricambio per auto usati

In Italia sono tantissimi gli appassionati, che conservano come reliquie nei propri garage le vetture uscite di produzione da decenni. Le auto "antiche" sono una vera e propria passione non solo per chi le utilizzava quando ancora erano “attuali”, ma anche per chiunque, nato dopo la loro uscita di produzione, si è innamorato di quei modelli dallo stile e dalla linea indimenticabile, che hanno fatto la storia dell'automobile.

Resistono ancora oggi, anche a 50 anni e passa di vita, grazie alla cura dei proprietari e alla tutela di enti nati appositamente per garantire che non passassero mai di moda. L'unica pecca di questi modelli è la difficoltà di reperire sul mercato parti di ricambio di auto d'epoca, nell'eventualità che possano subire danneggiamenti.

Su Internet inoltre è molto cercata la sezione delle aste on line sulle auto storiche: si possono infatti trovare tante occasioni (anche sulle macchine di grossa cilindrata, come Ferrari, Maserati o Porsche) da parte di chi decide di vendere il proprio mezzo sia perchè non si ha più interesse a tenerlo o per evitare ulteriori costi economici. C’è tuttavia da dire che questa prassi ha portato ad avere sul mercato più venditori che compratori, con molti mezzi che non riescono ad essere venduti proprio perchè la platea degli interessati è limitata.

Negozio online

Il posto più affidabile dove reperire i ricambi per auto d'epoca è la sezione apposita di ebay. Nell'utilissimo portale dedicato alla compravendita di nuovo e usato, trovate infatti una categoria dedicata ai negozi e rivenditori che effettuano la vendita online: pertanto vi conviene iscrivervi su ebay e iniziare la ricerca del pezzo che dovete sostituire.
Fra i vari negozi ospitati, il più fornito è il Vintage Car parts Emanuele, con più di 5000 offerte suddivise per modelli e marche pronti per la spedizione.
Altri negozianti interessanti sono Cubamotor, e ricambi 500, dedicato totalmente ai ricambi per la vostra 500 d'epoca.

Per chi ha problemi con le aste online, la soluzione è quella di provare il sito ricambiepoca.net. Oltre a offerte sui pezzi nuovi relativi agli ultimi modelli, il sito propone tante offerte suddivisi per casa automobilistica: Alfa Romeo, BMW, Fiat, Lancia, Ford, Mercedes, Opel, Renault, Wolkswagen e altri modelli meno conosciuti.

Su Epocacar.com avrete a disposizione la possibilità di effettuare l'acquisto di ricambi auto , ed eventualmente visitare gli edifici di questa importante officina che si occupa di restauro di auto d'epoca, a pochi chilometri da Venezia.
Epoca car ha a disposizione circa 30.000 articoli che possono essere spediti in tutto il mondo, con la garanzia di affidabilità e prezzi non eccessivi.Grazie a Epoca car avete a disposizione la consulenza necessaria per restaurare ottimamente l'auto d'epoca.

La stretta sulle auto storiche

Ultimamente le auto storiche sono entrate al centro di una polemica per la tutela del patrimonio. Infatti, direttamente dai vertici dell’ACI (Automobile Club Italia) si sono levate delle accuse per restringere il campo delle vetture definite “storiche”, visto che negli ultimi anni il numero di veicoli è aumentato sensibilmente. Per questo, è stata già stilata una lista con all’interno le macchine che possano avere la dicitura dello storico, questo per tutelare un patrimonio che negli ultimi tempi invece è stato sfruttato da alcuni per quanto riguarda assicurazione e bollo.

Infatti chi è in possesso di una vettura d’epoca, ha molteplici vantaggi, come l’esenzione del bollo e la particolarità di una RC Auto più conveniente in termini economici. Ovviamente, un’assicurazione più “leggera” dal punto di vista economico per il cliente era possibile perchè lo stesso veicolo poteva circolare solo in appositi giorni e non in tutti i mesi dell’anno. Alcuni invece hanno sfruttato questo vantaggio a proprio favore, facendo magari intestare più macchine allo stesso proprietario ed usandole a seconda della circostanza.

La “stretta” sulle vetture d’epoca è stata inoltre confermata anche dal Governo, che ha aumentato il periodo per definire le auto “storiche”, passato dai venti anni ai trenta anni attuali. Quindi tutti i mezzi che non hanno raggiunto questa soglia si troveranno a pagare il bollo e anche una normale Rc Auto, senza più approfittare dei vantaggi fiscali ed economici del recente passato.
Una rivisitazione delle norme si era fatta necessaria perchè in troppi stavano rovinando l’intera categoria, quando invece il settore deve essere chiuso solo alle vetture che davvero sono “storiche”, tenendo fuori dalla lista chi invece cerca scorciatoie per pagare di meno e non avere un’assicurazione troppo alta per un mezzo che invece è uguale a tutti gli altri.

Registri e club auto storiche

Per poter avere agevolazioni in merito alle assicurazioni e ad altre pratiche burocratiche legate alle auto d'epoca, è importante conoscere club e registri per le auto storiche cui fare riferimento.

Vediamo ora una serie di club di auto storiche presenti sul territorio italiano.

Innanzitutto segnaliamo l'internet Centre for automotive History, che fornisce agli utenti tutta una serie di informazione sugli autoveicoli d'epoca, oltre a segnalare una serie di indirizzi dei vari club, associazioni, musei, librerie per gli appassionati di auto d'epoca.

Di rilevanza è anche il G.A.S. Gruppo AutoMoto Storiche sito in via del Teatro 1 Alberino di Molinella - Bologna. Nato a Molinella nel 2000 da 5 appasionati conta oggi oltre i 150 soci, organizza eventi e ha stipulato contratti assicurativi molto vantaggiosi. I contatti telefonici sono l 3356916566-3356924070-3475972002.

E in giro per l'Italia?

In territorio campano trovate il Sodalizio Campano auto d'epoca e veicoli popolari, un club che raggruppa appassionati di auto e moto d'epoca, con lo scopo di divulgare la passione per i mezzi d'epoca. Il sodalizio offre consulenze nel restauro, facilitazioni nelle polizze assicurative, iscrizioni auto nel registro storico e ASI. Molto diffusi sono anche i club 500, per gli amanti della mitica automobile Fiat 500.

Cambiano le regole

La legge di Stabilità del 2014 ha limitato il carattere temporale per definire un’auto storica. Se prima bastavano venti anni per non pagare il bollo ora invece il termine è stato alzato a trenta anni. Ciò è stato deciso per eliminare il caso delle “false vetture storiche” che puntavano solamente al riconoscimento per essere esentati dal pagare il bollo. Questa stortura del sistema aveva portato a un proliferarsi di auto d’epoca, visto che in Italia si contavano quasi quattro milioni di veicoli, danneggiando l’intera categoria soprattutto chi teneva in un certo stato la proprio automobile.

La stretta fiscale decisa dal Governo Renzi abolirà i vantaggi anche riguardanti le assicurazioni visto che non essendo più in vigore il termine dei venti anni, non solo si dovrà pagare il bollo ma anche una normale Rc Auto che visto l’approvazione della Legge di Stabilità consentiva ai proprietari dei veicoli storici di poter usufruire di una speciale convenzione per pagare ancora di meno l’assicurazione.

I troppi casi di falso sono stati contestati anche dal Presidente dell’ACI Angelo Sticchi Damiani che ha dichiarato che nel nostro Paese ci sono troppi veicoli fasulli senza che abbiano per nulla l’appellativo di mezzo storico. La proposta del numero 1 dell’ACI è quella di stilare una lista chiusa all’interno della quale contenere solo alcune categorie di macchine che possono davvero meritarsi l’aggettivo in questione.

Le vendita delle auto vintage

Negli ultimi anni sta accadendo un fatto anomalo, con un boom di vendite di vetture storiche, soprattutto quelle di grossa cilindrata, come Ferrari, Maserati, Lamborghini e Porsche. Spesso queste vendite avvengono per evitare i controlli fiscali o perchè chi ha ereditato questi mezzi non ha la cura per custodirli in una certa maniera. Tuttavia, il periodo economico e la conseguente crisi ha fatto sì che ci siano più venditori che compratori, con alcuni mecenati esteri (russi e cinesi) che non sono molto attratti da queste automobili vintage. Eppure accadono delle follie come l’acquisto di una Ferrari GTO del 1962 per la mostruosa cifra di 29 milioni di euro, fatto accaduto in California. Non è solo la Ferrari che “tira”, visto che cifre del genere sono state spesa anche per auto d’epoca come Porsche e Lamborghini.


Potrebbe interessarti

Mercato delle auto usate: conferme positive

Il mercato delle auto, in questo 2017, ha attirato l'attenzione di tv e giornali in virtù degli ottimi risultati registrati nel corso del primo trimestre, soprattutto se messi a confronto con quanto rilevato solo lo scorso anno.

Vendita auto usate: meglio affidarsi ad un concessionario

Nella situazione in cui si deve sostituire la propria autovettura ci si trova, nella maggior parte dei casi, a doverne scegliere una nuova (o “meno usata” rispetto a quella che abbiamo) e a rivendere quella che stiamo utilizzando quotidianamente. 

Club Alfa Italia: come aderire

Il Club Alfa Italia è un luogo, concreto e virtuale allo stesso tempo, in qui tutti gli appassionati di Alfa Romeo possono ritrovarsi per scambiarsi idee ed organizzare incontri; è nato abbastanza recentemente, nel 2003, come punto di riferimento sul web per gli amanti di questa autovettura.

Auto per disabili usate: ecco alcune idee per risparmiare

Le auto per disabili sono veicoli adibiti al trasporto di persone che possono avere gravi handicap fisici e psichici; si tratta di automobili realizzate con particolari allestimenti ed optional che facilitino il trasporto dei disabili: munite di pedane per sollevare le carrozzine o altri congegni in grado di aiutare le persone affette da particolari disturbi ed handicap a salire agevolmente in macchina e viaggiare in tranquillità

Scegliere l’auto: meglio nuova o usata?

Decidere di scegliere un’auto nuova o una usata sono entrambe decisioni che dipendono dalle intenzioni della persona in base alle proprie particolari esigenze. Da quanto si capisce dalle ricerche in merito, gli italiani negli ultimi anni preferiscono sempre di più le vetture di seconda mano.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Profumi per auto: benessere alla guida

La memoria olfattiva è tra le capacità umane più interessanti ed evocative: è sufficiente un odore, un profumo o un’aroma per riportare la mente a luoghi e situazioni più o meno piacevoli.

Concessionari Volkswagen a Torino: tutte le informazioni

Nei concessionari del gruppo Volkswagen di Torino, potrete trovare tutti quei modelli di auto nuove e auto usate che fanno parte della grande famiglia del marchio tedesco di cui fanno parte anche altri grandi case automobilistiche come Audi, Seat e Skoda. Non solo Polo Golf, quindi, saranno disponibili per voi nella rete di concessionari, ma anche A4, A6, Fabia e Altea: in pratica, grazie a questo nutrito parco macchine difficilmente non riuscirete a trovare il modello che fa per voi.

Pulmino Volkswagen: viaggiare a bordo della storia

Lo storico pulmino Volkswagen dei figli dei fiori è stato per anni il mezzo preferito da surfisti, hippie e viaggiatori che cercavano avventure ed esperienze e nel farlo non badavano troppo al confort.

Leggi anche...

Costo per la patente b: tutte le informazioni

La B richiede un’età minima di 18 anni e risulta conseguibile sostenendo una prova a quiz ed una prova di guida su un'autovettura. Abilita a condurre gli autoveicoli di massa complessiva non superiore a 3,5 tonnellate e che abbiano un numero di posti a sedere non superiori a 8 escluso il conducente.

Leggi anche...

Il funzionamento della rimappatura della centralina

Spesso la centralina di una macchina è compromessa o comunque si trova nelle condizioni di non poter esprimersi al massimo a causa di alcune limitazioni e restrizioni che possono essere superate con una rimappatura.

Leggi anche...

Motorizzazione di Verona: ecco quali sono gli orari degli sportelli

Motorizzazione di Verona

L’Ufficio della Motorizzazione Civile di Verona fa parte della Direzione Generale Territoriale (D.G.T.) del Nord Ovest, che comprende tutte le Motorizzazioni delle Regioni dell’Italia Settentrionale collocate geograficamente ad Ovest.

Go to Top