Montare l'autoradio è un'operazione abbastanza semplice, che chiunque può affrontare in poco tempo. Vediamo dunque le operazioni principali e le cose da conoscere prima del montaggio dell'autoradio.

Spinotto ISO

La pedina fondamentale della nostra operazione di montaggio autoradio è lo spinotto ISO. Infatti le vetture commercializzate in Europa hanno questo spinotto femmina, ma bisogna che l'autoradio abbia il corrispondente spinotto maschio adatto, altrimenti bisogna acquistare uno spinotto adattatore per effettuare il collegamento fondamentale.

Lo spinotto è costituito da due parti, facilmente distinguibili, una destinata all'alimentazione della radio ed una per la connessione degli altoparlanti.

Colori ISO maschio - Alimentazione

Vediamo a cosa sono destinati i vari cavi colorati che troviamo nello spinotto ISO maschio, così da poter affrontare già preparati il montaggio dell'autoradio.

Il cavo nero è la massa, che va a collegarsi al telaio dell'auto.

Il cavo rosso serve a controllare l'accensione in remoto, in modo che l'autoradio si accenda automaticamente all'avvio del motore.

Il cavo giallo va collegato al positivo 12 volt della femmina. Questo serve a mantenere la memoria dell'autoradio.

Il cavo blu serve a comandare l'accensione delle varie periferiche elettroniche “in più” come antenne, amplificatori, ecc. In alcuni casi questo cavo serve solo per l'antenna, mentre sarà presente un cavo bianco-blu destinato agli amplificatori.

Il cavo arancione si collega per far ricevere i 12 volt dalle luci di posizione dell'auto, per illuminare il frontalino.

Colori ISO maschio – altoparlanti

  • Il cavo bianco e bianco-nero: positivo e negativo canale sinistro anteriore.
  • Il cavo grigio e grigio-nero: positivo e negativo canale destro anteriore.
  • Il cavo verde e verde-nero: positivo e negativo canale sinistro posteriore.
  • Il cavo viola e viola-nero: positivo e negativo canale destro posteriore.

Istruzioni per il montaggio

Dopo aver acquistato la nuova autoradio, bisogna procedere allo smontaggio della vecchia. Per fare ciò è occorre procurarsi degli attrezzi quali coltellini, pinze e cacciaviti. Se l’autoradio è di serie possiamo guardare sul libretto di istruzioni come toglierla, altrimenti possiamo, dopo aver tolto le eventuali viti, sganciarla dal suo alloggiamento aiutandoci con i coltellini. Inserendoli ai lati facciamo leva verso l’esterno e riuscirete così ad estrarrla con facilità.
Una volta fuori, dovrete staccare i fili premendo semplicemente le levette laterali che trovate sui connettori, e tirare verso l’esterno. Inoltre, bisognerà scollegare il filo dell’antenna radio.
Il passo successivo sarà altrettanto facile, bisognerà effettuare il percorso inverso, quindi collegare i fili al nuovo apparecchio. Quest’operazione non crea problemi poiché i i connettori sono standard. Una volta finito il collegamento, inserire l’autoradio nel vano e spingerla fino in fondo finché non si blocca.

La scelta dell’autoradio

Avere uno stereo in auto, come a casa, fa comodo ed oggi è diventato quasi necessario per chi si sposta per lunghi viaggi o semplicemente ha voglia di ascoltare un pò di musica. Alcune auto possiedono già un’autoradio di serie, ma a volte non hanno le permormance che vorremmo. La soluzione è quella di acquistare un nuovo modello con delle caratteristiche vicine alle nostre esigenze. In commercio esistono centinaia di marche e modelli, in base al livello di tecnologica e accessori. Infatti, oggigiorno questi apparecchi sono sempre più multimediali con la possibilità, ad esempio, di collegare il nostro smartphone.
In generale, un’autoradio deve avere delle caratteristiche base per svolgere al meglio la sua funzione: deve essere compatibile con cd e soprattutto mp3, grazie alla porta usb alla quale possiamo collegare una pendrive con migliaia di canzoni; avere una potenza di almeno 45watt per 4 canali; possedere il sistema RDS per visualizzare i nomi dei canali radio; presenza di altri connettori frontali, quali lettore di scheda di memoria e jack. Per quanto riguarda l’aspetto esterno deve essere presente il frontalino estraibile.
Oltre ai modelli base, esistono quelle più avanzate vale a dire fornite di sintonizzatore TV o dotate di schermo touch-screen. Questi permettono quindi di guardare i programmi televisivi, film in dvd o altri formati, inoltre avendo il GPS integrato permettono di avere una mappa stradale.

 



Potrebbe interessarti

Auto per disabili usate

Le auto per disabili sono veicoli adibiti al trasporto di persone che possono avere gravi handicap fisici e psichici; si tratta di automobili realizzate con particolari allestimenti ed optional che facilitino il trasporto dei disabili: munite di pedane per sollevare le carrozzine o altri congegni in grado di aiutare le persone affette da particolari disturbi ed handicap a salire agevolmente in macchina e viaggiare in tranquillità

Leggi tutto...

Aste giudiziarie auto a Torino: affari per tutte le tasche!

Le aste giudiziarie di auto a Torino permettono agli automobilisti piemontesi di coronare il sogno di acquistare “La” macchina che hanno sempre desiderato e di avere a prezzi inferiori anche di due volte rispetto alle offerte del mercato.

Leggi tutto...

Auto usate in vendita da privati (non solo su Trovit)

In un periodo di difficoltà economica il mercato delle auto nuove continua a far registrare continui cali e riduzioni dei volumi, senza far vedere nel breve periodo una possibilità di ripresa. Di contro dall’altra parte il mercato dell’usato continua a reggere, con passaggi di proprietà che tengono molto di più il passo rispetto alle nuove immatricolazioni di vetture.

Leggi tutto...

Fiat 500L Trekking: scopri la nuova 4x4 in miniatura!

Nonostante la difficile situazione del mercato europeo versi in grave crisi da ormai troppo tempo, Fiat ha ottenuto un buon successo di pubblico con il lancio della nuova 500L, una vettura che è stata in grado di trasferire lo spirito sbarazzino e simpatico della sua sorella minore a portata di famiglia.

Leggi tutto...

Modelli auto Kia: scopri tutte le novità

 

I modelli auto Kia vengono prodotti dalla casa automobilistica coreana, in particolare si tratta della prima azienda della Corea del Sud ad aver iniziato la produzione di modelli automobilistici.

Leggi tutto...

I più condivisi

Concessionarie Mini a Roma: ecco dove trovarla!

La Mini è un'automobile inglese prodotta fin dal 1959; in Italia è molto diffusa, anche grazie alla presenza di numerosi concessionari, anche a Roma che vendono oltre ai vari modelli standard anche la mini countryman e la mini cooper s. La sua storia è molto complessa e attraversa tutte le vicissitudini della Casa automobilistica britannica che la produceva: la British Motor Corporation.

Leggi tutto...

Concessionarie BMW a Milano: indirizzi e orari d’apertura

 

La BMW è un'azienda che produce autoveicoli di grande qualità. Venne fondata il 7 marzo del 1916 grazie alla Bayerische Flugzeug Werke, azienda che produce motori aeronautici. Molti i concessionari nella città di Milano e provincia: di seguito ne riportiamo solo alcuni dei migliori.

Leggi tutto...

Il registro ASI: auto d’epoca

Quanti hanno la fortuna di possedere una moto o auto d’epoca? Quante persone non sanno che possono tutelare la propria moto auto d’epoca grazie all’ASI, ottenendo anche tante agevolazioni?

Leggi tutto...

Concessionari Fiat del Veneto: a chi rivolgersi?

Vi offriamo una panoramica sui concessionari Fiat del Veneto a cui potete rivolgervi per provare, chiedere un preventivo o acquistare gli ultimi modelli di successo della casa di Torino, come ad esempio la fiat 500, fiat punto, fiat professional e veicoli commerciali. Prima di chiamare e/o di visitare fisicamente le concessionarie avrete la possibilità di visionare il loro sito web. Vi renderete certamente conto in maniera più dettagliata delle offerte che le case propongono a noi consumatori.

Leggi tutto...

Concessionari Fiat in Emilia Romagna

Dal 2014 la storica azienda torinese ha vissuto un passaggio epocale nella propria storia: il marchio infatti si è trasformato in FCA, che nasce dalla fusione di FIAT con Chrysler con relativa quotazione alla borsa di Wall Street.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Costo per la patente b: tutte le informazioni

La B richiede un’età minima di 18 anni e risulta conseguibile sostenendo una prova a quiz ed una prova di guida su un'autovettura. Abilita a condurre gli autoveicoli di massa complessiva non superiore a 3,5 tonnellate e che abbiano un numero di posti a sedere non superiori a 8 escluso il conducente.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Borsa per la moto, come sceglierla?

Esistono diverse modalità di viaggiare e scoprire nuovi Paesi e culture. Vi è chi sceglie un comodo aereo, altri magari una macchina o, altri ancora, in sella ad una moto. E proprio quest'ultima forse rappresenta un modo di viaggiare un pò più scomodo rispetto alle altre soluzioni, ma davvero affascinante e suggestivo e che permette di godersi pienamente gli ambienti ed i paesaggi che si attraversano.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Uffici ACI Bologna: indirizzi e recapiti degli uffici

Nei seguenti uffici Aci di Bologna è possibile chiedere tutte le informazioni in merito al passaggio di proprietà dell'auto, al pagamento del bollo e del superbollo. E' opportuno sapere, inoltre, che gli uffici ACI a Bologna, svolgono anche servizio PRA.

Leggi tutto...
Go to Top