Sicuramente avremo avuto modo di incrociarle in qualche città o sulle strade percorse giornalmente, magari apprezzandone o criticandone l’estetica, tuttavia non sapevamo che si chiamassero in questa maniera. Stiamo parlando delle cosiddette macchine tuning, cioè autovetture a cui sono state apportate modifiche estetiche e meccaniche (più o meno evidenti) alle impostazioni di base delle stesse, da parte dei loro proprietari. Modificazioni dei parametri di fabbrica allo scopo soprattutto di personalizzare le vetture.

Come vedremo, la possibilità di effettuare questi cambiamenti su un’automobile risulta libera e molto diffusa negli Stati Uniti, mentre in Europa e soprattutto in Italia tale libertà è vincolata e soggetta a norme severe. Cerchiamo quindi di conoscere meglio quali siano queste macchine tuning, cosa s’intende con tale termine, quali limiti siano posti nel nostro Paese a modificazioni di questo genere e i rischi che gli appassionati di tuning possono correre, nel caso decidessero di estremizzare alcune modifiche alle proprie vetture

Macchine tuning, quando nasce questa passione

Il cosiddetto “Tuning”, termine traducibile con “messa a punto”, si è affermato durante gli anni ‘60 negli Stati Uniti e diffusosi in seguito anche nel resto del mondo ed è in pratica la personalizzazione di un veicolo (automobile, moto, camion ed in generale di tutti i mezzi motorizzati), attraverso la modificazione di varie parti dello stesso. Questa moda ha ripreso in seguito slancio, grazie all’uscita, negli anni 2000, di una saga cinematografica di successo, “Fast&Furious”, con al centro delle corse di auto elaborate e quindi macchine tuning.

Le principali modificazioni 

Gli appassionati di macchine tuning possono personalizzare la propria vettura apportando varie modifiche alla stessa, sia a livello estetico che meccanico vero e proprio. Esteriormente si può intervenire sulla livrea del veicolo, grazie all’uso di vernici particolari, oppure installando prese d’aria supplementari o appendici aerodinamiche (come ad esempio, minigonne, spoiler o alettoni) o montando cerchi in lega specifici. Per gli interni, invece, si tende a personalizzare i sedili, il volante ed anche la pedaliera.

Le macchine tuning tendono a subire tuttavia cambiamenti soprattutto a livello meccanico e possono riguardare motore, assetto di guida, impianto frenante e sistemi di scarico. In pratica, si tende ad incidere moltissimo o proprio a modificare i parametri di base dei veicoli, così come usciti dalla fabbrica. Gli appassionati di macchine tuning poi tendono ad apportare ulteriori cambiamenti, relativamente agli impianti audio-video o quello di illuminazione dell’auto, e possono riguardare, tra gli altri, luci, fari e casse audio.

Limitazioni normative per queste macchine 

macchine tuning

Diversamente dagli Stati Uniti, in Italia eventuali modificazioni di tipo estetico o meccanico-componentistico necessitano dell’aggiornamento della Carta di Circolazione. In altre parole, le macchine tuning e le loro componenti modificate devono essere verificate e collaudate dalla Motorizzazione e, in caso di esito positivo, dovranno essere registrate sulla Carta di Circolazione del veicolo. Gli unici elementi non soggetti a tale verifica sono i cerchi, purché sostituiti con altri della stessa misura o di altra misura, ma a particolari condizioni.

Le conseguenze per quelle persone che modificano i propri veicoli e li trasformano in macchine tuning, senza la verifica della Motorizzazione e l’aggiornamento della Carta di Circolazione, sono pesanti e vanno dalle cospicue sanzioni pecuniarie fino ad arrivare alla confisca del mezzo. Caso particolare è quello relativo alle assicurazioni delle macchine tuning. Infatti, le compagnie potrebbero esercitare il diritto di rivalsa in caso di incidente, cioè richiedere all’assicurato il denaro versato per risarcire una vittima di un sinistro.

Perciò, prima di trasformare la propria automobile in una di queste macchine tuning, è sempre consigliabile verificare se le modifiche effettuate possano incidere sulla propria situazione assicurativa oppure se la compagnia offra particolari coperture per questo genere di veicoli elaborati. Infatti, sarebbe meglio evitare che una passione possa comportare conseguenze negative per le tasche degli automobilisti.


Potrebbe interessarti

Incentivi per le auto elettriche: cosa fanno per noi i produttori?

Le auto elettriche fanno parte della classe di vetture dette ecologiche, che utilizzano una fonte energetica alternativa alla benzina. Possono essere elettriche, ibride, a gpl, a metano, a idrogeno o a biocombustibili.

Ecco i fattori da valutare nell'acquisto di un'auto

Avere un’auto nuova e di proprietà è un sogno per tutti, sono però sempre di più le famiglie che sono costrette a rinunciare all’acquisto di auto nuove, oppure a dividere un’unica vettura per tutta la famiglia.

Auto usate in vendita da privati (non solo su Trovit)

In un periodo di difficoltà economica il mercato delle auto nuove continua a far registrare continui cali e riduzioni dei volumi, senza far vedere nel breve periodo una possibilità di ripresa. Di contro dall’altra parte il mercato dell’usato continua a reggere, con passaggi di proprietà che tengono molto di più il passo rispetto alle nuove immatricolazioni di vetture.

Macchine tuning, scopri insieme a noi quali sono questi veicoli

macchine tuning

Sicuramente avremo avuto modo di incrociarle in qualche città o sulle strade percorse giornalmente, magari apprezzandone o criticandone l’estetica, tuttavia non sapevamo che si chiamassero in questa maniera. Stiamo parlando delle cosiddette macchine tuning.

Noleggio a lungo termine o acquisto auto nuova? Quale conviene?

Acquistare un’auto diventa sempre più una scelta importante da effettuare perché oltre al costo di acquisto di un’auto, nuova o usata che sia, bisogna aggiungere le spese di mantenimento, come la benzina, la manutenzione, l’assicurazione, le tasse e così via.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Mercedes a Roma: a chi rivolgersi? Ecco una lista di Concessionarie

Mercedes a Roma

Uno dei marchi automobilistici più conosciuti al mondo è senza dubbio Mercedes-Benz, anche per il connubio sportivo con McLaren che ha fatto di questo motore uno dei protagonisti dagli anni '70 in poi. Il simbolo universalmente noto è lo stemma della stella a tre punte, presente sui cofano di tutti i veicoli di questo marchio.

Citroen a Milano e provincia: a quale concessionaria rivolgersi?

Citroen a Milano

La casa automobilistica Citroen, presente a Milano grazie ai numerosi concessionari, è stata fondata nel 1919, o meglio è diventata tale in seguito alla trasformazione della precedente industria di materiale meccanico e militare. 

Concessionari: rivendere auto usate

Il mercato dell’auto vive in un costante altalenarsi tra periodi di crisi e boom di vendite. La clientela italiana è molto variegata, perché diverse sono le esigenze di ogni singolo cliente.

Leggi anche...

Motorizzazione civile a Palermo (e in Sicilia in generale)

Il Ministero dei Trasporti si occupa del piano generale dei trasporti e della logistica e i piani di settore per i trasporti, compresi i piani urbani di mobilità, ed esprime, per quanto di competenza, il concerto sugli atti di programmazione degli interventi di competenza del Ministero delle Infrastrutture.

Leggi anche...

Cerchi MAK: le opinioni degli automobilisti

I cerchi MAK vengono scelti con frequenza dagli automobilisti perché coniugano design ricercato e affidabilità: ecco quali sono le opinioni di chi li acquista. I cerchi MAK rappresentano una delle scelte più diffuse fra gli automobilisti, poiché si tratta di prodotti di design che coniugano elevata qualità e affidabilità. L’azienda italiana con sede a Brescia ha saputo conquistare un’ampia fetta di mercato grazie a cerchioni in lega realizzati con materiali altamente qualitativi e dalle linee moderne ed innovative, infatti fra i pregi principali dei cerchi MAK troviamo il disegno e le geometrie dei diversi modelli, che caratterizzano immediatamente le auto su cui vengono montati.

Leggi anche...

ACI a Venezia: informazioni e contatti pronti all'uso

Chi ha bisogno di sbrigare le pratiche legate alla propria autovettura nel capoluogo veneto, può fare riferimento agli sportelli dell’Automobile Club Italiano: il personale a vostra disposizione può venirvi incontro in merito alle principali attività “burocratiche” legate al possesso di una automobile.

Go to Top