Nel mondo delle automobili, il termine carter può essere declinato in vari modi. In genere, non è altro che uno o più coperchi la cui funzione è quella di proteggere determinati componenti delicati dell'automobile.

I più conosciuti sono quelli che proteggono il cambio o l'albero motore dell'automobile, e deriva il suo nome specifico proprio dalla parte su cui è posizionato: il carter secco, nelle automobili, ha dunque la funzione di chiudere nella parte inferiore il basamento dei vari punti cui è stato predisposto.

In genere possiamo suddividerli in più categorie.

  • Il carter secco è presente nei motori a quattro tempi o a due tempi unidirezionali.
  • Il carter umido è presente nei motori a quattro tempi o a due tempi unidirezionali.
  • Il carter pompa è presente nei motori a due tempi, ad eccezioni di gran parte di quelli unidirezionali. Nelle auto moderne, esso fa parte dei travasi e deve essere costituito da due canali, inseriti sotto i travasi stessi e a stretto contatto tra loro.

Il carter secco: vediamo nel dettaglio quali sono le sue funzioni

A differenza degli altri, il carter secco ha una funzione più delicata, e dunque è costituito in maniera meno semplice dell'altro.

Per permettere la lubrificazione del motore, infatti, non si serve della coppa dell'olio. L'olio viene perciò recuperato direttamente da una pompa posta in un serbatoio a sé stante; questa pompa, detta di mandata, spruzza l'olio direttamente negli organi del motore che vanno lubrificati, senza che quindi si depositi nella coppa.

In questo modo, il motore rimane lubrificato in maniera costante e risulta essere più compatto, evitando il problema dello spostamento dell'olio in curva. Inoltre, l'olio non riceve più troppe sollecitazioni esterne e tende a refrigerarsi leggermente. Per completare il discorso, esiste anche il carter semi-secco, dove il sistema che regola il carter secco funziona immediatamente nel basamento, perchè l’olio è raccolto in una camera diversa da quella a manovella.

Carter Umido: differenze e peculiarità

Questo tipo è fondamentalmente il più semplice fra i vari tipi esistenti. Fa da copertura in genere alla coppa, in cui giace l'olio motore, che tramite una pompa viene trasmesso al motore per essere lubrificato. E' usato in gran parte degli autoveicoli, in quanto è un sistema che non dà difficoltà di controllo del livello dell'olio, e permette così una minore cura e verifica del sistema.

Per questo motivo, il carter umido non viene utilizzato nei veicoli da competizione e da gara, in quanto la grande sollecitazione provocata dalle numerose curve farebbe rischiare il grippaggio del motore per via dello spostamento laterale continuo dell'olio.

Altre tipologie di carter

Quando di parla di meccanica, non esiste però solo il carter per quanto riguarda il motore, perchè possono essere interessate altre due parti: cambio e trasmissione.
Nel carter del cambio possiamo inoltre suddividere altre due sottocategorie, da circoscrivere se stiamo parlando di moto o scooter:

  • cambio a marce: il carter in questione ha la caratteristica di essere compatto e semplice.
  • cambio continuo: lo si può trovare molto spesso sugli scooter.

Per quanto riguarda invece il carter della trasmissione, possiamo elencare queste due sottocategorie:

  • Per moto: è necessaria fare un’altra distinzione tra carter parziale e totale. La differenza principale risiede nel fatto che il primo si applica nelle trasmissioni a catena mentre il secondo in quello a cinghia. Diversa quindi è anche la funzione visto che il carter parziale ha come scopo quello di proteggere moto e conducente dall’olio e dal rischio di restare impigliati a causa di lacci e scarpe. Nel carter totale lo scopo è quello di evitare che la ghiaia possa danneggiare la cinghia, scongiurando danni sia di funzionalità che di durata della stessa.
  • Per bicicletta: sul mercato ne esistono diversi tipi, che tuttavia riservano molti vantaggi. I vantaggi sono: evitare il contatto con le gambe del ciclista e preservare la catena della bicicletta dall’usura, non facendo pervenire polveri o sassolini. Nel caso però di carter integrali, bisogna mettere nel conto anche alcuni svantaggi, come ad esempio la difficoltà della lubrificazione o di cambiare la ruota posteriore, la deformazione del carter stesso che può provocare rumori sgradevoli qualora entri in contatto con le altre parti del mezzo o con i pedali ed infine il peso della bicicletta che aumenta complessivamente.

Potrebbe interessarti

Perché acquistare un auto usata e come trovare l'occasione

Acquistare un'auto usata è la migliore scelta, se si ha intenzione di risparmiare. La convenienza risiede anche nel fatto che acquistare un'auto nuova, invece, significa subire nei primi 2 anni di vita del bene, un consistente deprezzamento che conduce ad una rapida svalutazione. Questo è il principale motivo che spinge, chi acquista un'auto nuova, a cederla prima che ciò avvenga. 

Acquisto auto in leasing: scopri come fare

Nell'ambito dell'acquisto delle automobili, esiste una particolare pratica di finanziamento molto diffusa e utilizzata, ovvero il leasing. Questo termine, in generale, definisce una forma contrattuale di finanziamento attraverso la quale il soggetto, definito locatore, concede ad un un altro soggetto, definito utilizzatore, il diritto di utilizzare un qualsivoglia bene, ricambiando tale utilizzo con il pagamento di un canone mensile.

Aste giudiziarie auto a Torino: affari per tutte le tasche!

Le aste giudiziarie di auto a Torino permettono agli automobilisti piemontesi di coronare il sogno di acquistare “La” macchina che hanno sempre desiderato e di avere a prezzi inferiori anche di due volte rispetto alle offerte del mercato.

Modelli auto Kia: scopri tutte le novità

 

I modelli auto Kia vengono prodotti dalla casa automobilistica coreana, in particolare si tratta della prima azienda della Corea del Sud ad aver iniziato la produzione di modelli automobilistici.

Il contralbero del motore: come funziona

Una delle componenti importanti del motore, ma spesso ignorata dai più, è il cosiddetto contralbero. Il contralbero, noto anche come albero di equilibratura, è una parte del motore necessaria per la riduzione delle vibrazioni del motore stesso.

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Concessionari Citroen a Milano e provincia: a chi rivolgersi?

La casa automobilistica Citroen, presente a Milano grazie ai numerosi concessionari, è stata fondata nel 1919, o meglio è diventata tale in seguito alla trasformazione della precedente industria di materiale meccanico e militare. 

Concessionari Peugeot a Firenze: contatti e informazioni

L’acquisto di un auto è sempre un momento delicato in quanto la spesa che si va a sostenere deve essere ben investita in un’auto adatta alle nostre esigenze e che rispecchi le aspettative.

Club 500 Italia: come funziona e come aderire?

La migliore associazione di 500 al mondo è proprio il fiat 500 club Italia, che vanta 21.000 soci sparsi su tutto il pianeta.

Leggi anche...

Autoscuole a Palermo: ti aiutiamo a capire quale fa per te

 Autoscuole a Palermo

Acquisire la patente di guida è un sogno. Significa entrare in una fase della vita caratterizzata dalla libertà e dalla maturità. Tuttavia, per arrivare a questo traguardo importante e agognato, ci vuole dedizione e tanto studio. L'importanza di riconoscere dei segnali stradali infatti non è fine a se stessa; è incredibilmente importante soprattutto per quel concetto che risponde al nome di sicurezza (per sè e per gli altri).

Leggi anche...

Come funziona il cambio automatico? Ve lo spieghiamo qui!

Uno degli elementi fondamentali affinchè l'automobile modifichi la propria velocità è senza dubbio il cambio, un sistema meccanico che permette di far aumentare o diminuire la velocità dell'automobile, ed è costituito da un complesso di sistema di ingranaggi a cascata che fanno variare progressivamente il rapporto di trasmissione e dunque la velocità.

Leggi anche...

ACI Palermo: informazioni e contatti

L'ACI - Automobile Club Italia, è presente naturalmente anche nella città di Palermo, con una serie di uffici dove è possibile richiedere tutte le informazioni relative al mondo delle quattro ruote: dal passaggio di proprietà dell'auto, al pagamento del bollo e del superbollo.

Go to Top