Con oltre 6 milioni di apparecchi circolanti e due milioni di transiti al giorno (e si parla di dati risalenti al 2008!), il Telepass consente a chi lo utilizza di percorrere la rete autostradale italiana senza il timore di dover sostenere le code chilometriche al casello.

All’uscita dell’autostrada il tratto percorso viene conteggiato dal sistema e il costo del pedaggio, senza alcuna maggiorazione, viene incluso nei costi delle fatture del Telepass che vengono addebitate al cliente.

Oltre ai costi del viaggio vengono addebitate al cliente altre spese: il canone di locazione e l’eventuale commissione della banca.

Cosa contiene una fattura del Telepass

Il Telepass viene rilasciato in locazione dalla Telepass S.p.A. e rimane una sua proprietà; il cliente pertanto non acquista l’apparecchio ma solo il suo utilizzo e paga nella fattura del Telepass un canone di locazione trimestrale di 3,75 euro, IVA inclusa.

A seconda della banca potrebbe essere prevista una spesa di commissione del valore comunque non superiore agli 1,55 euro, è compito del beneficiario del servizio informarsi presso la propria banca.

La fattura ha cadenza trimestrale e prevede per tutta la durata del periodo un tetto di 258,23 euro (o di 86 euro mensili per chi scelga di addebitare la spesa su di un conto BancoPosta), superato il quale la fatturazione diviene mensile con un pagamento di 3,72 euro fino al rientro dei termini prefissati.

Se hai bisogno di una mappa delle strade e delle autostrade d’Italia ti consigliamo questo articolo: Autostrade e strade d'Italia 1:700.000

Come visionare il documento?

La fattura del Telepass può essere visionata registrandosi al sito della società, per farlo bisogna:

  • accedere al sito telepass.it e registrarsi (ciccando su “registrati” dalla home in alto a destra);
  • immettere nel sistema i dati nel sistema inserendo il codice ID (il codice di 16 cifre ottenuto insieme all’aapparecchio), il nome dell’utente e la mail;
  • accettare i termini e le condizioni;
  • confermare la procedura.

Fatto questo sarà sufficiente tornare sulla pagina principale, inserire il nome utente e la password, scorrere le varie voci visionabili e cercare quella intitolata “le mie fatture”; si aprirà quindi una pagina con l’elenco ordinato di tutte le fatture (dalla prima all’ultima), liberamente scaricabili e stampabili.

Il servizio Family

Grazie al Telepass Family oltre 1.500.000 clienti possono percorrere le autostrade italiane senza doversi fermare a pagare al casello, grazie all’utilizzo di varchi dedicati che si aprono automaticamente al passaggio del mezzo.

Se questo può far risparmiare qualche minuto nei giorni infrasettimanali, nei periodi in cui gli italiani si spostano in massa per le vacanze beneficiare di una corsia privilegiata può portare a superare code chilometriche.

L’unico requisito per poter acquistarlo è di disporre di un conto postale o bancario sul quale addebitare le spese del pedaggio, tenendo presente che possono essere registrate due vetture per ogni apparecchio. Telepass Family è acquistabile nei Punti Blu o direttamente online se si possiede una carta di credito American Express, Agos o CartaSì o un conto presso la Banca della Toscana o il Monte dei Paschi di Siena.

Una volta attivato (solitamente in 5 giorni lavorativi) i clienti ricevono una fattura trimestrale comprendente l’importo dei pedaggi e il canone di locazione di 3,72 euro (IVA inclusa); qualora si superino i 258,23 euro di spesa su conto normale o gli 86,00 mensili per quello BancoPosta è prevista una quota di 3,72 euro al mese fino al rientro del tetto previsto.

Fatturazione online sul sito

La fattura è scaricabile dal sito telepass.it nella sezione riservata; quanti volessero ricevere la copia cartacea per posta insieme al riepilogo dei viaggi dovranno compilare il modulo relativo e pagare un costo di servizio di 0,56 euro IVA inclusa.

Montaggio dell'apparecchio

“Si alzerà o resterà abbassata?” Ogni cliente prova un certo disagio ad oltrepassare il casello ed abbondano storie più o meno reali di frontali con lo sbarramento.

Posto che la regola d’oro è di osservare il limite di 30 chilometri orari per l’attraversamento del varco, per azzerare i rischi ci sono alcune accortezze da rispettare:

  • il dispositivo va posizionato sul suo supporto nella parte superiore e centrale del parabrezza;
  • collocarlo sul cruscotto o tenerlo in mano, nel portaoggetti o in altre zone dell’auto non garantirà l’apertura della sbarra;
  • due o più dispositivi nella stessa vettura entrano in conflitto tra loro e possono non permettere un corretto scambio di informazioni con la stazione ricevente;

Come montare il Telepass Family sulle moto

Nel caso si utilizzi in moto, deve essere posizionato:

  • nel portaoggetti se di plastica;
  • sul manubrio utilizzando il sostegno acquistabile dai rivenditori autorizzati;
  • nel borsello mediante la tasca apposita.

Giorgio Brunetti



Potrebbe interessarti

Aste giudiziarie auto a Torino: affari per tutte le tasche!

Le aste giudiziarie di auto a Torino permettono agli automobilisti piemontesi di coronare il sogno di acquistare “La” macchina che hanno sempre desiderato e di avere a prezzi inferiori anche di due volte rispetto alle offerte del mercato.

Leggi tutto...

Autosupermarket: compravendita e offerte per auto

Uno dei principali siti italiani dedicati alla vendita e all'acquisto di automobili, è Autosupermarket.it. In questo sito italiano è possibile trovare tutte le migliori offerte di auto usato, ed è possibile trovare e vendere sia automobili usate che nuove, oltre ad avere a disposizione una panoramica su tutta una serie di offerte e occasioni di auto a km0.

Leggi tutto...

Auto per disabili usate

Le auto per disabili sono veicoli adibiti al trasporto di persone che possono avere gravi handicap fisici e psichici; si tratta di automobili realizzate con particolari allestimenti ed optional che facilitino il trasporto dei disabili: munite di pedane per sollevare le carrozzine o altri congegni in grado di aiutare le persone affette da particolari disturbi ed handicap a salire agevolmente in macchina e viaggiare in tranquillità

Leggi tutto...

Auto ibride in commercio: quali sono le loro caratteristiche?

Un veicolo ibrido è un mezzo di trasporto con un sistema di propulsione di tipo termico ed un motore elettrico. Oltre a questa definizione relativa al motore, una auto ibrida può essere definito dal tipo di carburante utilizzato: alcuni esempi sono il motore a benzina-gpl, oppure a benzina e metano, o ancora benzina-idrogeno. Con questo tipo di veicolo potrete ottenere delle agevolazioni sul bollo auto e potrete circolare nella fascia verde, evitando così il blocco auto imposto dal comune. Così oltre a combattere l'inquinamento delle polveri sottili, eviterete qualsiasi blocco del traffico.

Leggi tutto...

Vendita auto usate: meglio affidarsi ad un concessionario

Nella situazione in cui si deve sostituire la propria autovettura ci si trova, nella maggior parte dei casi, a doverne scegliere una nuova (o “meno usata” rispetto a quella che abbiamo) e a rivendere quella che stiamo utilizzando quotidianamente. 

Leggi tutto...

I più condivisi

Concessionari FIAT a Milano: ecco alcuni indirizzi

Ormai marchio da quasi 110 anni, la Fiat è un'azienda leader in Italia per la produzione di autoveicoli. FIAT è l'acronimo di Fabbrica Italiana Automobili Torino e rappresenta una delle maggiori aziende del nostro paese. Dal 2014, il marchio ha cambiato denominazione e sede legale, per un rivoluzionario cambio d’epoca: ora infatti si parla di FCA, acronimo di Fiat Chrysler Automobiles.

Leggi tutto...

Concessionarie BMW a Roma: info e contatti

L'azienda tedesca BMW è nota in tutto il mondo per la produzione di autoveicoli e motoveicoli; ha sede a Monaco di Baviera, ma è presente in ogni città, anche naturalmente a Roma, con numerose concessionarie. Inutile soffermarci sull'affidabilità e sulla professionalità di una casa che vende ogni anno milioni di autovetture. Siamo certi che l'approfondimento che oggi vi presentiamo sarà di vostro gradimento.

Leggi tutto...

Concessionari Mercedes a Milano

Coloro che desiderano acquistare una Mercedes a Milano, non possono non recarsi nel Mercedes-Benz Center in via Gottlieb Daimler 1/angolo via Gallarate 450 a Milano. Tale concessionaria rappresenta il più grande Centro di Vendita nato nel Sud Europa.

Leggi tutto...

Concessionarie Ford a Roma: a chi rivolgersi?

La Ford possiede marchi quali Volvo, Mazda, Lincoln e Mercury. Nel 2007, è scesa al terzo posto come costruttore mondiale dopo General Motors e Toyota. Nonostante la crisi, i concessionari Ford di Roma restano comunque un punto di riferimento per chi cerca questi veicoli nella capitale.

Leggi tutto...

Concessionari Peugeot a Torino: info e contatti

Con la grande quantità d’informazioni automobilistiche a disposizione su internet, si può acquistare in concessionario la propria auto Peugeot dopo una scelta ponderata. Infatti, una decisione informata è quello che lascerà l'acquirente completamente soddisfatto. L'ideale è poter entrare in concessionarie pegout torino con le idee molto chiare, sapendo già quali sono le vostre preferenze riguardo al veicolo che vorrete acquistare.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Segnali di divieto: una guida per chi sta prendendo la patente!

segnali stradali sono necessari per regolamentare il traffico e dare indicazioni agli utenti della strada. Possono essere suddivisi a seconda della loro funzione in:

Leggi tutto...

Leggi anche...

Montaggio autoradio: ecco come fare!

Montare l'autoradio è un'operazione abbastanza semplice, che chiunque può affrontare in poco tempo. Vediamo dunque le operazioni principali e le cose da conoscere prima del montaggio dell'autoradio.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Tabelle ACI rimborso Km: tutte le indicazioni!

Gli utenti che risultano essere dipendenti o professionisti che utilizzano l'automobile durante il loro lavoro, possono usufruire delle Tabelle Aci rimborso chilometrico. In questo modo, vengono quantificati i costi chilometrici necessari ad ottenere i rimborsi per tutti coloro che utilizzano un proprio veicolo nello svolgimento di attività per conto di un datore di lavoro specifico.

Leggi tutto...
Go to Top