Il noleggio a lungo termine è una soluzione sempre più apprezzata dagli automobilisti, non solo professionisti ma anche privati. Noleggiare una vettura, infatti, significa corrispondere una somma mensile per poter disporre di un veicolo, senza preoccuparsi più di nulla, come l’assicurazione e gli altri oneri correlati.

Come funziona il noleggio di una vettura?

Un’auto può essere noleggiata a breve o lungo termine. Nel primo caso, si può utilizzare una vettura per qualche giorno o una settimana e far fronte ad esigenze temporanee come ad esempio spostarsi durante una vacanza.  Invece, il noleggio a lungo termine permette di evitare l’acquisto di una macchina propria, perché risponde alle esigenze quotidiane.

Il noleggiante, in questo caso, paga una somma alla compagnia di noleggio ogni mese per tutta la durata del contratto (in genere dodici, trentasei o quarantotto mesi) e può mettersi alla guida senza pensare ad altro. Il canone mensile, infatti, comprende l’assicurazione, gli interventi di manutenzione dell’auto, l’assistenza stradale su tutto il territorio ed eventuali altri servizi stabiliti in fase contrattuale.

Ad esempio, se si abita in una zona particolarmente soggetta a neve e temperature invernali rigide, è possibile aggiungere nel contratto anche il cambio degli pneumatici, in modo da utilizzare quelli invernali nei mesi freddi invece delle gomme quattro stagioni durante tutto l’anno.

A cosa prestare attenzione quando si noleggia un’auto?

Prima di stipulare un contratto di noleggio è fondamentale considerare diversi aspetti. Per prima cosa, è bene leggere con attenzione il contratto, prestando attenzione a tutte le clausole. Ad esempio, i km percorribili: in alcuni casi, il contratto propone km illimitati (ma in genere con questa formula il canone mensile da pagare è più alto) mentre altre volte c’è un limite fissato. In questo caso, superando quanto stabilito, bisogna pagare una somma aggiuntiva. Pertanto, è fondamentale considerare al meglio le proprie necessità.

Ancora, è di fondamentale importanza controllare il contratto assicurativo. Ogni veicolo a noleggio, come già detto, deve essere coperto da assicurazione RC auto: tuttavia, il contratto di assicurazione non dipende da quello di noleggio e potrebbe essere prevista una franchigia, ovvero l’importo minimo che rimane a carico dell’assicurato in caso di sinistri stradali. L’assicurato è la compagnia di noleggio, ma potrebbe avvalersi del diritto di rivalsa sul noleggiante.

11bmw

Ancora, se si ha intenzione di guidare fuori il territorio Italiano, è fondamentale accertarsi che ciò sia possibile e contattare la compagnia di noleggio in caso di dubbi.

Quali sono i requisiti per noleggiare una macchina?

Noleggiare una macchina a lungo termine è possibile solo se si rispettano determinati requisiti. Per prima cosa, è necessario essere titolari di un conto corrente, in modo da fornire alla compagnia di noleggio le coordinate bancarie per l’addebito della rata. Inoltre, bisogna mostrare la propria situazione reddituale: se si è un dipendente, è necessario presentare il contratto di lavoro, le ultime buste paga, il CUD ed il 730.

Alcune compagnie di noleggio, inoltre, impongono come requisito l’assunzione a tempo indeterminato, da almeno sei mesi. Per quanto concerne l’età, in genere le compagnie di noleggio sono concordi sul fissare l’età minima per stipulare il contratto a 21 anni (con patente conseguita da almeno un anno) e l’età massima intorno ai 70 anni.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Altri articoli che potrebbero interessarti

SUV per Neopatentati: mai più utilitarie

 049 Neopatentati mai più utilitarie è il momento del SUV

No, non è assolutamente detto che i neopatentati debbano necessariamente accontentarsi di auto poco brillanti, come tipicamente sono utilitarie e city car.