Da alcuni anni a questa parte ogni Comune di Italia fissa, durante l’anno, delle giornate di “blocco del traffico” per abbassare i livelli di pericolo dei gas serra prodotti dai veicoli inquinanti per l’aria. Questa tecnica viene applicata in due modi: uno temporaneo e, in genere, per uno o due giorni.

La Regione Lombardia ha emanato una serie di misure per incentivare la qualità dell’aria nei singoli Comuni. Durante il periodo invernale, da metà ottobre e metà aprile di ogni anno, entrano in vigore i provvedimenti atti a limitare la circolazione di alcuni veicoli e quindi la riduzione delle emissioni nocive nell’atmosfera.

Quando l'ordinanza del comune di Milano prevede un blocco totale del traffico, di solito accade durante la fascia oraria 08:30-18:00 per tutti i veicoli privati Euro 3 senza filtro anti-particolato; dalle 7:30 alle 10:00, invece, per i veicoli commerciali.

Non solo traffico urbano nel 2016: chi non può circolare.

La guerra alle alte concentrazioni di PM10 non riguarda però solo il traffico metropolitano. Il Comune ha infatti disposto anche l'abbassamento del riscaldamento in tutte le abitazioni di Milano di un grado centigrado (da 20° a 19°, con un limite massimo di 2° di tolleranza); gli esercizi commerciali (grandi centri in primis), da parte loro, dovranno fare in modo di aprire il meno possibile le porte dei locali, al fine di evitare inutili dispersioni di calore con conseguente aumento delle emissioni inquinanti. Inoltre, altre indicazioni da parte della Regione sono: il divieto di utilizzare sistemi desueti per il riscaldamento domestico, alimentati a biomassa legnosa.

Divieto assoluto di usare olio combustibile per gli impianti di riscaldamento civile con potenza minore di 10MW. Infine, non è consentito climatizzare locali non adibiti ad abitazione (cantine, scale) ed effettuare attività di combustione all’aperto in tutta la Lombardia.

Blocco delle auto a Milano contro PM10: ecco le date. Verifica la situazione per le auto ibride

L'iniziativa, frutto del piano dell'assessore alla mobilità Pierfrancesco Maran, crea un precedente che potrebbe essere sostituito alle classiche giornate a “targhe alterne” già adottate dalle altre grandi città italiane. Tale iniziativa, secondo le parole del sindaco Pisapia, potrebbe essere difatti un passaggio importante per promuovere interventi più coraggiosi che portino ad affrontare il problema dell'inquinamento non solo di fronte ai casi di emergenza.

Infatti, il pm10 non deve superare il limite di 50 microgrammi per metro cubo. Limite questo che, a Milano, era stato superato per 16 giorni consecutivi, arrivando a misurare il doppio del “fatturato” medio (16 µg/m³).

L'esempio di Brescia, che domenica 27 novembre era stata molto più dura, è stato parzialmente seguito: lì nessuna deroga è stata concessa per le auto a gpl o a metano, né per le Euro 4 e le Euro 5; le uniche libere di circolare sono state solo le auto ibride. Milano avvisata, dunque: gli eventuali trasgressori alla settimana di blocco del traffico rischieranno una sanzione pecuniaria amministrativa a partire da 155 euro, ma che può arrivare anche a quota 624.

Veicoli privati esclusi dal blocco: ecco le zone interessate. Costruisciti la tua personale mappa

A non tutti i mezzi viene riconosciuto il divieto di circolazione, infatti ci sono alcune tipologie che possono essere usate durante queste giornate particolari.

Tra questi, vengono indicati: i veicoli elettrici leggeri, quelli con impianto alimentato a gas o gpl, i veicoli diesel con i filtri FAP utili per l’abbattimento delle polveri sottili. Altre categorie esonerate sono quelli riconosciute come veicoli storici con relativo attestato di storicità, motoveicoli e ciclomotori dotati di motore a 4 tempi.

Iniziative del Comune: contatta il numero verde 800.777.888

Per trascorrere la giornata all’aria aperta e invogliare i cittadini a vivere la città durante il blocco auto, il Comune organizza delle iniziative ecologiche. Tra queste, ricordiamo le “domenicheAspasso”, le varie manifestazioni sportive in bici o di running alle quali possono partecipare tutti. Quando si svolgono di domenica, queste giornate si trasformano in una grande festa di città per tutta la famiglia.

Per facilitare gli spostamenti, viene potenziato il sistema di trasporti urbano e si può viaggiare tutto il giorno al prezzo di un biglietto per raggiungere le zone di interesse. Inoltre, è possibile usufruire gratuitamente del servizio di bike sharing BikeMI.

Aggiornamento 2016

A Milano si è innalzato di molto il livello di inquinanti e delle polveri sottili, tanto da superare i limiti di PM10 consentiti, al punto che l'Amministrazione Comunale ha preso la decisone di attuare il protocollo anti-smog, con il conseguente blocco del traffico.

Fino al 31 dicembre 2016 a Milano, nell’Area C (Centro Storico), è permesso l’accesso libero solo ai mezzi di trasporto che rispondono alle seguenti caratteristiche: veicoli elettrici, ibridi, a GPL, a metano, bifuel, motoveicoli e ciclomotori.

Area C a Milano

Area C di Milano corrisponde all’area del centro storico della città, dove il divieto di circolazione riguarda tutti i tipi di veicoli, ad eccezione dei giorni festivi, esclusi quelli sopra citati, che accedono gratuitamente in Area C, ai quali si aggiungono quelli che trasportano disabili, e coloro che si recano d’urgenza al pronto soccorso in ospedale. Vietato invece l’accesso a tutti i veicoli a benzina, agli Euro Zero, ai veicoli diesel Euro 0 fino al 3 senza filtro antiparticolato.

Solo dopo pagamento di un pedaggio, invece, possono accedere, tutti i veicoli da Euro 1 a 6, i diesel Euro 3 con deroga, e i diesel Euro 4 fino al 6.

Quanto si paga e dove si comprano i ticket per entrare con i veicoli nell’Area C di Milano

I ticket costano ai residenti di Milano, dai 2 €, ai 3 €, per i possessori di veicoli di servizio o per coloro che parcheggiano nelle autorimesse convenzionate. Costano 5 € i ticket giornalieri se attivati entro le ore 24,00, altrimenti 15 €. Chi vuole può acquistare una tessera prepagata.

Giorni e orari

Il blocco traffico a Milano è per le seguenti fasce orarie: per i veicoli privati, il divieto di circolazione sarà dalle 8:30 alle 18:00, per i veicoli commerciali il divieto di circolazione sarà dalle ore 7:30 alle 10:00.



Potrebbe interessarti

Auto a km 0: una guida imperdibile

 

Tra vetture nuove e usate c’è una terza via: l’auto a km0, dal prezzo di listino vantaggioso e dal contachilometri praticamente intatto La crisi non è ancora alle spalle, e basta guardare le principali rilevazioni economiche per rendersene conto. Soprattutto, resta un generalizzato calo dei consumi, particolarmente evidente nel settore delle vendite di automobili: in Italia, il 2013 si è chiuso con un totale di centomila vetture immatricolate in meno rispetto al già non brillante 2012.

Leggi tutto...

Auto all'asta per privati: vediamo come funziona

Per acquistare una automobile a prezzi veramente stracciati, una possibilità è quella di partecipare alle aste auto, ovvero aste giudiziarie in cui vengono vendute automobili provenienti da società o soggetti caduti in fallimento o esecutati, o ancora alle aste auto vengono vendute automobili prelevate durante pignoramenti.

Leggi tutto...

Il contralbero del motore: come funziona

Una delle componenti importanti del motore, ma spesso ignorata dai più, è il cosiddetto contralbero. Il contralbero, noto anche come albero di equilibratura, è una parte del motore necessaria per la riduzione delle vibrazioni del motore stesso.

Leggi tutto...

Auto per disabili usate

Le auto per disabili sono veicoli adibiti al trasporto di persone che possono avere gravi handicap fisici e psichici; si tratta di automobili realizzate con particolari allestimenti ed optional che facilitino il trasporto dei disabili: munite di pedane per sollevare le carrozzine o altri congegni in grado di aiutare le persone affette da particolari disturbi ed handicap a salire agevolmente in macchina e viaggiare in tranquillità

Leggi tutto...

Club Alfa Italia: come aderire

Il Club Alfa Italia è un luogo, concreto e virtuale allo stesso tempo, in qui tutti gli appassionati di Alfa Romeo possono ritrovarsi per scambiarsi idee ed organizzare incontri; è nato abbastanza recentemente, nel 2003, come punto di riferimento sul web per gli amanti di questa autovettura.

Leggi tutto...

I più condivisi

Club 500: come funziona e come aderire?

La migliore associazione di 500 al mondo è proprio il fiat 500 club Italia, che vanta 21.000 soci sparsi su tutto il pianeta.

Leggi tutto...

Concessionari Volkswagen a Torino: tutte le informazioni

Nei concessionari del gruppo Volkswagen di Torino, potrete trovare tutti quei modelli di auto nuove e auto usate che fanno parte della grande famiglia del marchio tedesco di cui fanno parte anche altri grandi case automobilistiche come Audi, Seat e Skoda. Non solo Polo Golf, quindi, saranno disponibili per voi nella rete di concessionari, ma anche A4, A6, Fabia e Altea: in pratica, grazie a questo nutrito parco macchine difficilmente non riuscirete a trovare il modello che fa per voi.

Leggi tutto...

Concessionari Fiat in Emilia Romagna

Dal 2014 la storica azienda torinese ha vissuto un passaggio epocale nella propria storia: il marchio infatti si è trasformato in FCA, che nasce dalla fusione di FIAT con Chrysler con relativa quotazione alla borsa di Wall Street.

Leggi tutto...

eBay: ricambi auto e pezzi vintage per le vetture d'epoca

Uno dei modi più efficaci per reperire ricambi d'auto epoca al giorno d'oggi è quello di effettuare le proprie ricerche su internet: sul web infatti esistono molti siti che si occupano di commercializzare pezzi di ricambi per auto d'epoca.

Leggi tutto...

Concessionarie Mercedes Roma: a chi rivolgersi?

Uno dei marchi automobilistici più conosciuti al mondo è senza dubbio Mercedes-Benz, anche per il connubio sportivo con McLaren che ha fatto di questo motore uno dei protagonisti dagli anni '70 in poi. Il simbolo universalmente noto è lo stemma della stella a tre punte, presente sui cofano di tutti i veicoli di questo marchio.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Autoscuole a Firenze: a chi rivolgersi?

Riportiamo una lista delle migliori Autoscuole di Firenze che si occupano di corsi e pratiche relative ad ogni tipo di patente. Presenti i link delle strutture e gli indirizzi. L'elenco verrà costantemente aggiornata e monitorata.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Michelin Uptis, lo pneumatico senza aria, a prova di foratura

Una gomma forata è una grossa seccatura, sotto ogni punto di vista. A meno che non si è provvisti di assistenza stradale all-inclusive, bisogna affrontare il costo del nuovo pneumatico ed eventualmente, se non si possiede la ruota di scorta, anche il servizio di trasporto verso il più vicino gommista. In ogni caso, anche nell’ipotesi più ottimistica (si ferma l’auto proprio di fronte ad un gommista), dobbiamo fare i conti con la perdita di tempo. Per non parlare poi della sicurezza.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Normativa Euro 6: scopri i dettagli

A partire dal 1 settembre 2014 è entrata in vigore la nuova normativa EURO 6 per tutti i nuovi modelli di auto venduti nell'Unione Europea. In pratica con la siglasi va a identificare un insieme di nuovi standard europei sulle emissioni inquinanti. L'obbligo di adattare la propria vettura agli standard è entrato in vigore invece a partire dal 2016.

Leggi tutto...
Go to Top