Nel momento della stipula di un contratto assicurativo per l’automobile, molto spesso ci si trova a poter scegliere tra una serie di polizze accessorie, più o meno importanti ed onerose.

Tra quelle più note, troviamo la polizza furto e incendio, che copre i danni in caso di furto o in caso di incendio non doloso dell’auto, la polizza kasko, che risarcisce i danni alla propria vettura, e la polizza per la copertura di danni provocati da atti vandalici.

Una copertura molto importante, che però non sempre viene considerata come merita, è la polizza per la copertura di danni provocati da eventi atmosferici.

Questa polizza è studiata appositamente per coprire i danni subiti dal veicolo in caso di eventi atmosferici eccezionali, che possono andare da piccoli danni fino alla distruzione totale dello stesso. Può coprire i danni causati al veicolo da: nevicate, grandinate, inondazioni, mareggiate, frane, smottamenti, valanghe, trombe d’aria, slavine e tifoni. Ovviamente, le condizioni di copertura possono variare da compagnia a compagnia, così come il costo della polizza.

Ogni compagnia offre la polizza con la possibilità di scegliere anche da quali eventi atmosferici proteggersi: è quasi scontato che chi vive vicino al mare preferirà coprirsi dalle mareggiate piuttosto che dalle nevicate.

Come funziona con il risarcimento?

2012 Citroen DS5 Side

Per ottenere il risarcimento, è necessario che l’evento sia stato riscontrato da più di un automobilista, che l’evento straordinario sia stato riconosciuto da almeno un centro meteorologico, e che sia stato menzionato almeno in un bollettino meteo. L’automobilista, dopo aver raccolto tutta la documentazione, potrà inoltrarla alla propria compagnia assicurativa, aggiungendo anche l’eventuale denuncia alle forze dell’ordine, le foto dell’auto danneggiata e, se possibile, notizie che facciano menzione dell’evento.

Questo tipo di polizza può essere soggetto anche a limitazioni territoriali di vendita, a diversità di prezzo consistenti da regione a regione o a sottoscrizione di altre polizze accessorie. Infatti, il premio potrebbe variare in base alla rischiosità della zona, e non solo al valore del veicolo, come per la polizza kasko o per la polizza furto e incendio.

Oltre a ciò, alcune compagnie assicurative potrebbero subordinare la sottoscrizione della polizza a quella di altre coperture, quali la polizza cristalli, la polizza per la copertura di danni da atti vandalici e così via.

UnipolSai, leader del panorama assicurativo in Italia, offre la possibilità di sottoscrivere questa assicurazione aggiuntiva in qualsiasi momento, non solo in fase della stipula della polizza auto. Questo perché, con i rapidi cambiamenti climatici che caratterizzano questo periodo storico, non si è mai abbastanza protetti, e potrebbe essere sempre il momento per farlo nel modo giusto e completo.

Quando farla e quanto costa

Questo tipo di assicurazione, come abbiamo già accennato, rappresenta un’opportunità che può essere sfruttata o meno dai singoli proprietari di veicoli.
Per poter scegliere se faccia o meno al caso vostro dovete prima valutare attentamente che rientri nelle vostre esigenze e quindi analizzare con attenzione il massimale della vostra rc auto, ovvero la cifra massima che, come da contratto, può essere rimborsata dalla compagnia assicurativa.

Sul mercato delle polizze si possono trovare molteplici proposte ma in linea di massima è possibile affermare che il premio di una buona assicurazione di questo tipo oscilli tra i 30 e i 40 euro che vanno ad aggiungersi al premio relativo al contratto assicurativo di base che possedete già.

Il costo dell’assicurazione per eventi atmosferici, oltre a variare sulla base del valore del veicolo e le condizioni meteo del luogo in cui si utilizza e le relative probabilità che avvengano imprevisti di natura atmosferica, si valuta anche un altro aspetto, quello relativo al tipo di impiego che si fa dell’auto.

Chi per esempio dichiara di viaggiare spesso in montagna, risulta essere maggiormente esposto a rischi quali valanghe o nevicate, di conseguenza è naturale che la copertura sarà maggiore per questi soggetti.
Questo tipo di garanzia accessoria, come tutte le altre esistenti, nasce e viene utilizzata per via dei limiti dell’assicurazione base che risulta essere insufficiente già in caso di sinistro stradale, ancor di più in caso di altre lesioni indipendenti dal conducente come quelle relative ad eventi naturali.
Nonostante l’incendio venga comunemente considerato un evento naturale, sappiate che esso non risulta compreso all’interno di questa polizza ma si trova a parte nella garanzia furti e incendio.
La polizza incendio, infatti, può risarcire i danni causati da scoppio, fulmini o cortocircuiti (magari non diretti alla vostra auto) ma non copre i danni che gli oggetti che si trovano all’interno dell’abitacolo potrebbero subire e, da qualche anno a questa parte, neanche in caso di incendi dolosi da parte di terzi o da parte dell’assicurato (come spesso accade per colpa di una sigaretta che viene accesa in auto).

Quindi quello che vi consigliamo è di valutare i rischi presenti nella vostra area e, di conseguenza, cercare e analizzare le offerte effettuate dalle compagnie assicurative più vicine a voi, tenendo sempre bene a mente che si tratta di un modo in più per proteggere il vostro veicolo, soprattutto se acquistato da poco e con grande sacrificio.



Potrebbe interessarti

Aste giudiziarie auto a Torino: affari per tutte le tasche!

Le aste giudiziarie di auto a Torino permettono agli automobilisti piemontesi di coronare il sogno di acquistare “La” macchina che hanno sempre desiderato e di avere a prezzi inferiori anche di due volte rispetto alle offerte del mercato.

Leggi tutto...

Il contralbero del motore: come funziona

Una delle componenti importanti del motore, ma spesso ignorata dai più, è il cosiddetto contralbero. Il contralbero, noto anche come albero di equilibratura, è una parte del motore necessaria per la riduzione delle vibrazioni del motore stesso.

Leggi tutto...

Scegliere l’auto: meglio nuova o usata?

Decidere di scegliere un’auto nuova o una usata sono entrambe decisioni che dipendono dalle intenzioni della persona in base alle proprie particolari esigenze. Da quanto si capisce dalle ricerche in merito, gli italiani negli ultimi anni preferiscono sempre di più le vetture di seconda mano.

Leggi tutto...

Auto per disabili usate

Le auto per disabili sono veicoli adibiti al trasporto di persone che possono avere gravi handicap fisici e psichici; si tratta di automobili realizzate con particolari allestimenti ed optional che facilitino il trasporto dei disabili: munite di pedane per sollevare le carrozzine o altri congegni in grado di aiutare le persone affette da particolari disturbi ed handicap a salire agevolmente in macchina e viaggiare in tranquillità

Leggi tutto...

Aste giudiziarie auto a Modena: un’opportunità per fare buoni affari

Non si tratta di un percorso consueto quello di pensare di partecipare ad un’asta giudiziaria per poter acquistare un’automobile o altro bene in buone condizioni e magari anche di un certo pregio; ma è pur sempre una modalità attuabile.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Concessionarie Ford a Milano: tutte le informazioni

 

La Ford Motor Company, fondata nel 1903, si distingue fin dall’inizio per l'introduzione di nuove forme di organizzazione del lavoro (anche se nel 2007, la Ford è scesa al terzo posto come costruttore mondiale). Attualmente, nonostante la crisi, i modelli continuano ad avere successo: i concessionari di Milano possono testimoniare grazie ai dati di vendita.

Leggi tutto...

Profumi per auto: benessere alla guida

La memoria olfattiva è tra le capacità umane più interessanti ed evocative: è sufficiente un odore, un profumo o un’aroma per riportare la mente a luoghi e situazioni più o meno piacevoli.

Leggi tutto...

Il registro ASI: auto d’epoca

Quanti hanno la fortuna di possedere una moto o auto d’epoca? Quante persone non sanno che possono tutelare la propria moto auto d’epoca grazie all’ASI, ottenendo anche tante agevolazioni?

Leggi tutto...

Concessionari Fiat in Liguria: i nostri consigli

Siete rimasti affascinati dai restyling della 500 e della Grande Punto? Avete deciso di cambiare auto e volete provare i nuovi modelli del marchio Fiat? Per venire incontro a queste vostre esigenze, vi presentiamo dei concessionari Fiat in Liguria a cui potete fare una visita per scegliere la vostra auto.

Leggi tutto...

Concessionari Ford a Torino: come trovarli?

La casa automobilistica Ford grazie al nome del proprio fondatore è, probabilmente, il marchi automobilistico più noto al mondo; la casa di Detroit ha dato vita, nel corso della propria storia, a modelli di auto che sono rimasti nell'immaginario collettivo (un esempio su tutti, la Gran Torino).

Leggi tutto...

Leggi anche...

Motorizzazione civile di Torino: sede e orari

La motorizzazione civile di Torino ha i propri uffici in via Bertani 41. Esiste anche un distaccamento che si occupa di revisione e collaudi a Settimo torinese, in strada Cebrosa 27. E' possibile richiedere le informazioni per la presentazione delle pratiche e la consultazione delle normative.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Pagamento bollo ACI: tutte le informazioni

L'ACI è l'automobile Club d'Italia. Fondato nel 1905, ha seguito e sostenuto negli anni l'evoluzione dell'automobile in Italia.

Leggi tutto...
Go to Top