Acquistare un’auto usata è un rischio: spesso si viene presi in giro sulle effettive condizioni della macchina che si va a comprare, in particolar modo quando si sceglie di affidarsi a dei rivenditori online, davvero poco affidabili. Per evitare spiacevoli fregature e noiosi inconvenienti, leggete la nostra guida: vi sveleremo quali sono i 5 elementi da osservare quando si acquista un’auto usata senza commettere errori.

L’efficienza meccanica di un’autovettura è fondamentale per la sicurezza propria e altrui, per cui non è mai superficiale osservare con attenzione alcuni elementi meccanici.

Pneumatici

Gli pneumatici sono un elemento fondamentale dell’auto e controllare con regolarità il loro stato di usura è assolutamente obbligatorio per salvaguardare la propria sicurezza. Controllate lo spessore del battistrada, il funzionamento delle gomme, e il loro stato generale. Non fidatevi di chi vi dice che gli pneumatici sono stati appena cambiati: fate sempre i vostri dovuti controlli, prima di procedere all’acquisto.

La carrozzeria

La carrozzeria è la prima cosa che viene osservata da un automobilista che si accinge ad acquistare la propria auto ed eventuali imperfezioni sono visibili anche all’occhio dell’acquirente meno esperto. Osservate la carrozzeria in ogni parte, valutate se sono presenti graffi o ammaccature considerevoli. Attenzione: partite sempre dal presupposto che l’auto che avete davanti è usata, quindi non aspettatevi un mezzo esteticamente perfetto. Controllate solo se sono presenti eventuali ammaccature non dichiarate, come ad esempio ruggine o sverniciamenti.

Freni e sterzo

In questo caso, passiamo alla parte meccanica. Controllate sempre le pastiglie dei freni della vostra auto. Essendo usata, potrebbe accadere che si presentino usurate, quindi se è il caso, provvedete a cambiarle. Inoltre, non dimenticate lo sterzo, il vero timone della vostra auto. Molti rivenditori di auto usate a Lecce e provincia, Milano e dintorni ecc… consigliano di fare un giro di prova per testare lo sterzo, controllandone successivamente la scatola per vedere se sono presenti problemi.

Il contachilometri

Accade molto spesso che i rivenditori di auto usate manomettano il contachilometri per vendere una macchina anagraficamente vecchia ad un prezzo molto vantaggioso sia per l’acquirente che per il venditore. Per ovviare ciò, richiedete sempre il libretto di circolazione originale dell’auto, affinché possiate leggere il numero effettivo di km percorsi, insieme ad eventuali ricevute e ai tagliandi.

Gli ammortizzatori

Gli ammortizzatori, se usurati, possono compromettere notevolmente la guida e il controllo della macchina durante la curva. Chiedete al vostro venditore di controllarne la funzionalità, e non dimenticate di fare i dovuti controlli anche dopo l’acquisto della vostra auto usata, ricordando sempre che un veicolo di seconda mano è maggiormente esposto alla necessità di manutenzione.

5 elementi burocratici nella compravendita di auto usata

I passaggi da seguire nella compravendita di un’auto usata da concessionario o da privati sono molti. Ecco i principali passaggi

Verifica del prezzo

A volte si tende a sopravvalutare il valore di una vettura di seconda mano; per capire qual è il giusto valore bisogna prendere in considerazione i chilometri effettivamente percorsi, l’anno di immatricolazione e lo stato generale della vettura. Esistono molti siti specializzati – come Quattroruote - in grado di fornire stime sui modelli più venduti e non solo.

La fattura

Nel caso di compravendita tra privati, non è previsto il rilascio della fattura a seguito della corresponsione del prezzo di acquisto, ma è fortemente consigliata una scrittura privata che ne attesti l’effettiva compravendita.

Autentica delle firme

La redazione di un atto formale di compravendita è bene che sia siglata dalle firme autenticate del venditore e dell’acquirente. Le firme possono esser autenticate presso funzionari provinciali ACI, notai, funzionari della Motorizzazione Civile, ufficiali comunali o titolari di studi di consulenza automobilistica riconosciuti e aderenti allo sportello telematico ACI. Qualora l’autenticazione delle firme sia effettuata presso i funzionari della Motorizzazione Civile subentra l’obbligo di procedere al passaggio di proprietà contestualmente, mentre negli altri casi il passaggio di proprietà potrà essere perfezionato entro 60 giorni dall’autentica.

Pagamento

Il pagamento è un aspetto delicato: il venditore tende a preferire il bonifico bancario e solo dopo la verifica dell’avvenuto pagamento consegna le chiavi, mentre l’acquirente tende a preferire il pagamento con assegno bancario contestualmente alla firma sui documenti del passaggio di proprietà. In ogni caso sia venditore che acquirente – indipendentemente dalla formula di pagamento scelta – devono rispettare quanto previsto dall’atto di scrittura privata.

Il passaggio di proprietà

Il passaggio di proprietà è preferibile svolgerlo tramite lo Sportello Telematico dell’Automobilista per accelerare i tempi di rilascio del documento e il contestuale aggiornamento automatico degli archivi del PRA e della Motorizzazione. Il passaggio di proprietà viene concluso entro 60 giorni dalla firma dell’atto di compravendita; trascorso il termine è opportuno richiedere all’ufficio ACI territoriale di competenza una visura per verificare l’effettivo passaggio di proprietà.



Potrebbe interessarti

Aste giudiziarie auto a Modena: un’opportunità per fare buoni affari

Non si tratta di un percorso consueto quello di pensare di partecipare ad un’asta giudiziaria per poter acquistare un’automobile o altro bene in buone condizioni e magari anche di un certo pregio; ma è pur sempre una modalità attuabile.

Leggi tutto...

Modelli auto Kia: scopri tutte le novità

 

I modelli auto Kia vengono prodotti dalla casa automobilistica coreana, in particolare si tratta della prima azienda della Corea del Sud ad aver iniziato la produzione di modelli automobilistici.

Leggi tutto...

Ecco i fattori da valutare nell'acquisto di un'auto

Avere un’auto nuova e di proprietà è un sogno per tutti, sono però sempre di più le famiglie che sono costrette a rinunciare all’acquisto di auto nuove, oppure a dividere un’unica vettura per tutta la famiglia.

Leggi tutto...

5 elementi da osservare quando si acquista un’auto usata

Scopri quali sono i 5 elementi da osservare quando si acquista un’auto usata, per non incorrere in fregature o eventuali sanzioni.

Leggi tutto...

Noleggio a lungo termine o acquisto auto nuova? Quale conviene?

Acquistare un’auto diventa sempre più una scelta importante da effettuare perché oltre al costo di acquisto di un’auto, nuova o usata che sia, bisogna aggiungere le spese di mantenimento, come la benzina, la manutenzione, l’assicurazione, le tasse e così via.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Concessionari Mercedes a Milano

Coloro che desiderano acquistare una Mercedes a Milano, non possono non recarsi nel Mercedes-Benz Center in via Gottlieb Daimler 1/angolo via Gallarate 450 a Milano. Tale concessionaria rappresenta il più grande Centro di Vendita nato nel Sud Europa.

Leggi tutto...

Concessionari FIAT a Milano: ecco alcuni indirizzi

Ormai marchio da quasi 110 anni, la Fiat è un'azienda leader in Italia per la produzione di autoveicoli. FIAT è l'acronimo di Fabbrica Italiana Automobili Torino e rappresenta una delle maggiori aziende del nostro paese. Dal 2014, il marchio ha cambiato denominazione e sede legale, per un rivoluzionario cambio d’epoca: ora infatti si parla di FCA, acronimo di Fiat Chrysler Automobiles.

Leggi tutto...

Concessionarie Mercedes Roma: a chi rivolgersi?

Uno dei marchi automobilistici più conosciuti al mondo è senza dubbio Mercedes-Benz, anche per il connubio sportivo con McLaren che ha fatto di questo motore uno dei protagonisti dagli anni '70 in poi. Il simbolo universalmente noto è lo stemma della stella a tre punte, presente sui cofano di tutti i veicoli di questo marchio.

Leggi tutto...

Concessionari Fiat a Torino: una guida per orientarsi

Qui di seguito vi presentiamo i concessionari della Fiat di Torino a cui potete rivolgervi per provare e ammirare l'auto dei vostri sogni. Il marchio Fiat e la città di Torino sono indissolubilmente legate a doppio filo: sono stati proprio degli imprenditori di Torino, nel lontano 1899, a dar vita alla fabbrica di automobili e da quel momento le storie di queste due identità hanno percorso strade parallele.

Leggi tutto...

Concessionari Peugeot a Firenze: contatti e informazioni

L’acquisto di un auto è sempre un momento delicato in quanto la spesa che si va a sostenere deve essere ben investita in un’auto adatta alle nostre esigenze e che rispecchi le aspettative.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Autoscuole a Palermo: quale scegliere?

Acquisire la patente di guida è un sogno. Significa entrare in una fase della vita caratterizzata dalla libertà e dalla maturità. Tuttavia, per arrivare a questo traguardo importante e agognato, ci vuole dedizione e tanto studio. L'importanza di riconoscere dei segnali stradali infatti non è fine a se stessa; è incredibilmente importante soprattutto per quel concetto che risponde al nome di sicurezza (per sè e per gli altri).

Leggi tutto...

Leggi anche...

Bollo auto con targa: sapere quanto si paga è semplice

Alla maggioranza dei lettori sembrerà assurdo, ai più semplicemente impossibile; eppure è vero: calcolare il valore del proprio bollo auto ponendo come unico dato la sola targa dell’automobile è possibile. L’importo viene visualizzato automaticamente al momento della richiesta, mentre se questa viene effettuata successivamente al periodo del pagamento (cioè un mese dopo la scadenza del bollo) risultano addirittura le dovute sanzioni con relativi interessi da versare nell’importo complessivo. E, per fare tutto ciò, basta inserire nel programma calcolatore semplicemente la targa del veicolo!

Leggi tutto...
Go to Top