Motorizzazione Civile di Verona, gli orari degli sportelli

L’Ufficio della Motorizzazione Civile di Verona fa parte della Direzione Generale Territoriale (D.G.T.) del Nord Ovest che comprende tutte le Motorizzazioni delle Regioni dell’Italia Settentrionale collocate geograficamente ad Ovest.

Sede della Motorizzazione di Verona

La sede della Motorizzazione di Verona (www.motorizzazioneverona.it) si trova in Via Apollo, 2 ed è raggiungibile con i mezzi pubblici attraverso la linea AMT n. 61 mentre dall’autostrada si deve uscire sulla A4 uscita casello Verona Sud.
Il sito propone anche l’opportunità di calcolare il percorso sulla distanza in km in base al punto di partenza scelto.
Il numero dell’Ufficio del centralino è 0458283511 e si può contattare l’ufficio della Motorizzazione civile tramite l’indirizzo mail urp@motorizzazioneverona.it.

Orari degli sportelli

La Motorizzazione di Verona ha al suo interno diversi sportelli riguardanti gli indirizzi principali dell’ufficio con i seguenti orari:

  • Immatricolazioni auto/moto: sportello 1 dal lunedì al venerdì ore 8.30-12
  • Patenti: sportello 5-6 dal lunedì al venerdì ore 8.30-12
  • CED: stanza 003 mercoledì ore 8.30-12
  • Ciclomotori: sportello 3 martedì e giovedì ore 8.30-12
  • Sospensioni / revisioni / revoche patente: sportello 4 dal lunedì al venerdì ore 10-12
  • Veicoli Agricoli: sportello 3 mercoledì e venerdì ore 8.30-12
  • Nautica: stanza 109 martedì e giovedì ore 8.30-12
  • Prenotazione Collaudi/Revisioni: sportello 8 Edificio Scau lato est lunedì, mercoledì e venerdì ore 8.30-12
  • Effettuazione revisioni: sportello 2 Edificio Scau lato ovest lunedì, martedì e giovedì ore 8.30-12; apertura nel pomeriggio nella sola giornata di martedì ore 14.30-16
  • Archivio: stanza 107 martedì e giovedì ore 8.30-12
  • Merci: sportello 4 lunedì ore 8.30-12
  • Sportello telematico dell’automobilista: sportello 2 dal lunedì al venerdì ore 8.30-12.

Altre informazioni

Il sito della Motorizzazione di Verona offre anche altri link come il tariffario sulle diverse pratiche. Cliccando su “Aggiornamento tariffario”, viene visualizzata una tabella con tutti i prezzi relativi a esami per conducenti, duplicati e certificazioni inerenti ai veicoli, visite e prove di veicoli, omologazione di veicoli, omologazione di componenti, di entità tecniche, di contenitori e di casse mobili. Sulla home page infine sono presenti dei link utili per l’automobilista come il nuovo Codice della Strada. La città del Veneto è purtroppo l’ultima dell’intera Regione per impatto ambientale, con un livello troppo alto di inquinamento atmosferico e un’assenza quasi totale di politiche urbanistiche degne di una città moderna e non sempre al passo con i tempi.

Le nuove norme da registrare alla Motorizzazione

Dal 3 novembre 2014 è entrata in vigore la legge che obbliga a registrare chi guida abitualmente un mezzo sulla carta di circolazione in caso di veicolo non proprio. La legge esenta i familiari conviventi mentre obbliga tutte le altre persone nel caso il mezzo in questione (auto, moto e rimorchi) sia guidato in esclusiva per più di trenta giorni continuativi. Lo scopo di questa norma è quella di sanzionare amministrativamente chi è realmente alla guida di un mezzo, evitando quindi tutte quelle multe fittizie che vengono intestate ad altre persone per non vedersi decurtati i propri punti sul documento. Le multe previste vanno da 700 euro fino ad oltre 3 mila euro per chi viola la legge. La Municipale della città di Verona ha provveduto a stilare una serie di domande FAQ per facilitare la comprensione della legge da parte dei cittadini attraverso una serie di quesiti con le risposte in relazione a ciò che ha disposto il Governo da fine 2014. Queste in sintesi le disposizioni:

  • Obbligatorio recarsi in Motorizzazione (o nella agenzie di pratiche auto) per aggiornare la carta di circolazione con il nome del conducente.
  • Dall’entrata in vigore della norma (3 novembre) si ha un mese di tempo per aggiornare i documenti.
  • La norma non è retroattiva e vale non solo per aziende ma anche per privati. Sono esclusi, oltre ai familiari conviventi, autotrasportatori di persone o cose (esempio i taxi). Esclusi anche i ciclomotori mentre la norma è valida per i motoveicoli.
  • La disposizione è valida quando c’è un uso esclusivo del mezzo per un periodo superiore oltre trenta giorni. In caso di assenza di ciò, non è necessario aggiornare il libretto.
  • Per le auto a noleggio, l’azienda deve comunicare il nome del conducente qualora il noleggio sia prolungato, ossia che superi il termine fissato dalla norma.
  • Il costo di tale operazione (aggiornamento carta di circolazione) dipende dalla pratica e dall’ufficio.
  • L’aggiornamento deve essere fatto da chi riceve il bene, in questo caso il veicolo o la moto da utilizzare.


Ultimi aggiornamenti


Contatti

Per contattare la redazione del sito Auto scrivere all'indirizzo email enr.mainero@gmail.com

 

Buone Feste
Iscrizione newsletter
Motorizzazione Civile Uffici Motorizzazione



 
www.autoyes.info di Enrico Mainero - email enr.mainero@gmail.com -